Grease – Il musical

di Alfio Morelli

a Grease 1Ogni anno ha avuto diverse modifiche, anche al cast e alla scenografia, ma la base del musical Grease è sempre rimasta la stessa: la storia che ha ispirato il celebre film del 1978.

Un cult movie che ha lanciato la moda degli anni ‘50, affascinante e lontana, con il suo Rock&Roll, i suoi vestiti e le sue automobili, che continua a ispirare molti spettacoli e manifestazioni, come il Summer Jamboree di Senigallia che, ogni anno, porta in strada migliaia di persone vestite in stile per ricreare nella cittadina marchigiana quelle stesse atmosfere.

Una storia che continua a piacere a diverse generazioni, o per nostalgia degli anni ‘50, o per nostalgia degli anni ‘70, quando il film uscì, o per le dinamiche senza tempo degli amori adolescenziali. 

Da parte sua la Compagnia della Rancia ha sempre tenuto molto alto il livello artistico del musical, che si è così guadagnato un’ottima reputazione, replicando il proprio successo e riuscendo a restare sulle scene con ottimi risultati per più di 1.700 spettacoli, totalizzando oltre 1.750.000 spettatori. Non male davvero.

Siamo andati a dare un’occhiata a questa edizione 2018, sempre ben strutturata artisticamente ma anche sotto l’aspetto imprenditoriale, perché la produzione – che prevede una scenografia fissa sulla quale si affacciano vari oggetti di scena e musiche registrate – è senza dubbio meno dispendiosa di quanto avrebbe potuto, a tutto vantaggio della commerciabilità dello spettacolo, del numero di date e degli eventuali profitti. Quindi una produzione fatta da chi sa fare il proprio mestiere, perché, d’altra parte, nulla manca allo spettatore per farsi coinvolgere dalle musiche e dalle atmosfere ricreate magistralmente dai costumi, dalle acconciature, dalle luci, dagli oggetti di scena cui si accennava prima.

Insomma lo spettacolo funziona, e anche le traduzioni dei brani in italiano, piuttosto durette da digerire per chi ha in mente il film, risultano tutto sommato interessanti per il racconto.

b IMG 3397
Giovanni Boccella, direttore di scena

Volgendoci ad analizzare l’aspetto tecnico, approfondiamo i principali argomenti con gli addetti ai lavori, cominciando dal direttore di scena, Giovanni Boccella.
Giovanni ha il compito di preparare e organizzare il montaggio, coordinando quindi i vari settori tecnici – proprio la persona adatta per darci una breve panoramica sulla produzione.
“La produzione conta 22 artisti – ci dice Giovanni – dieci tecnici, sette trasportatori e una decina di facchini; ci spostiamo con due bilici e una motrice. Il montaggio avviene in 7/8 ore, lo smontaggio in quattro ore.
“Saremo in tour tutto l’inverno fino a metà febbraio, quando finiremo a Barletta”.

Passando ai vari reparti tecnici, cominciamo con l’aspetto illuminoteco dello show.

Francesco Vignati – Operatore luci

Francesco Vignati
L’operatore luci Francesco Vignati (seduto), con l’assistente Denis Biaggi

“Il disegno luci – ci spiega Francesco – l’ho curato insieme a Valerio Tiberi . Questo spettacolo è una ripresa del ventennale di Grease dell’anno scorso, show fisso a Milano, con l’orchestra dal vivo, che poi ha anche toccato qualche altra città. La produzione di quest’anno è stata pensata per andare in tour in vari teatri, quindi è stata ridimensionata. Il musical Grease è stato rivoluzionato rispetto alle versioni precedenti, infatti per i vent’anni si è scelto un nuovo stile, più moderno e televisivo.

“Dal mio punto di vista, si tratta di uno spettacolo molto luminoso, in cui le luci giocano un ruolo da protagoniste; infatti, essendo la scenografia di Gabriele Moreschi molto minimale, abbiamo lavorato parecchio con i colori, a cui è affidata buona parte del mood della scena. In particolare, la scenografia è retroilluminata con 45 Q7 SGM, ed è divisa in sezioni indipendenti. Poi ci sono dei Martin MAC Aura come wash, dei Claypaky Sharpy come spot; la console è una grandMA2 Light, e usiamo un solo seguipersona. Illumino quindi il fondale e le quinte laterali da dietro; inoltre tutto viene circondato da strisce LED usate in vari momenti dello show. In effetti è uno spettacolo molto leggero, sembra quasi uno studio televisivo, che poi era l’obiettivo che si prefiggeva la regia di Saverio Marconi.

“Illuminare il PVC nero non è stato facile – continua Francesco – perché aveva bisogno di molta potenza di luce, ed era anche difficile illuminarlo con uniformità. Così abbiamo posto dietro le quinte laterali un telo bianco, in modo che la luce potesse arrivare di riflesso, dando appunto l’omogeneità ricercata. Il fondale posteriore è invece rimasto illuminato direttamente, da davanti. Abbiamo tolto i LED della versione residente, e grazie a questa configurazione entriamo quasi dappertutto, al massimo bisognerà stringere qualcosina nei teatri più piccoli. Infatti la scena è molto modulabile e le due quinte possono essere strette all’occorrenza.

“Inoltre, usando questo riflesso, non abbiamo bisogno di molta profondità, basta circa mezzo metro. Ovviamente lavorando sul riflesso si perde un po’ di potenza, perché i proiettori sono rivolti al contrario, verso le quinte laterali; sul fondale non abbiamo invece potuto ricorrere a questo espediente per la presenza delle scale. Dietro infatti abbiamo bisogno di circa un metro e settanta, anche per far uscire l’automobile e gli altri oggetti scenici.

“Io seguo lo spettacolo manualmente, ma ho come riferimento il click che arriva dall’audio.

“Ho in tutto cinque americane più le torri laterali, quindi il montaggio luci è più lungo di quello della scena: arriviamo la mattina e la sera si debutta. Il mio pomeriggio è sempre tutto un rimettere a posto le memorie, prevalentemente un lavoro di console.

“Il service luci – aggiunge Francesco – è Audiolux, con il quale ci troviamo benissimo da anni. La squadra luci è composta da ottimi tecnici: Denis Biaggi e Manfredi Michelazzi. 

Tommaso Macchi – Fonico FoH

Tommaso Macchi

“Abbiamo a disposizione – dice Tommaso – ventidue Electro-Voice X-Line X2, otto sub Electro-Voice X12-128, otto Turbosound TQ-310 come front-fill, tre Electro-Voice SXA360 come centrale per stringere un po’ l’immagine, e tre Turbosound TQ-440 come delay. Il service è il lombardo Backstage PA. In regia c’è una console Yamaha CL5.

“In questa versione dello show – continua Tommaso – non c’è la band dal vivo, ma usiamo la registrazione multitraccia della band del tour precedente. Le sequenze vengono mandate tramite due QLab, uno main e uno spare. Gli artisti sono diciotto, tutti microfonati; le parti vocali sono invece, ovviamente, tutte dal vivo: anche nel caso un attore avesse dei problemi è previsto un sostituto e non una sequenza di voce registrata.

“Ho una grande quantità di memorie di banco che mi permette di aprire e chiudere i microfoni in base alla necessità. Tuttavia, bisogna seguire gli attori ogni sera, perché, a turno, hanno il raffreddore, o sono stanchi o giù di voce; a volte abbiamo anche due spettacoli in un giorno, quindi bisogna seguire la condizione di ciascuno. 

“Usiamo degli archetti auto-costruiti – spiega Tommaso – con capsule Sennheiser MKE 1. Per quanto riguarda la trasmissione dei segnali radio ho dei bodypack Sennheiser SK 5212 e dei ricevitori Sennheiser EM 3732.

“I riverberi sui cantanti sono tutti interni al banco; infatti non ho alcuna macchina esterna, a parte i player e un altro computer che gestisce l’impianto, il recording ed un eventuale virtual check.

“Il monitoraggio avviene tramite due casse poste sopra il palco, due Electro-Voice SxA360, in cui mando solo la base, e due micro spot LAN Audio M5 a terra. Gli attori non hanno le loro voci sul palco, si ascoltano dalla sala.

“Io non ho seguito le date con la band dal vivo – conclude Tommaso – ma in questo contesto mixo le tracce registrate come se ci fosse la band a suonare, quindi con gli assoli da seguire a mano e tutto il resto. Usiamo il multitraccia, così anche se un giorno, per qualche data, volessero reinserire la band, dovrei solo mettere dei microfoni e cambiare una patch. Il progetto audio è di Enrico Porcelli, che ha anche seguito la tournée precedente, mentre io sono entrato in corsa”.

Carlo Marchiori – Microfonista

Carlo Marchiori

“Io – spiega Carlo – mi occupo di tutto ciò che riguarda i radiomicrofoni: la scansione quando si arriva sulla piazza, il piano frequenze e infine la microfonatura, piuttosto complicata perché durante lo show i ballerini-cantanti sudano moltissimo! Ci sono parecchi cambi di costume, che rappresentano anche i momenti ideali per me per i controlli e le asciugature varie. Durante lo spettacolo sono quindi sempre attivo, infatti utilizzo anche un in-ear per non essere vincolato alla mia postazione.

“Adoperiamo un sistema Sennheiser completo, con ricevitori EM 3732, capsule MKE 1 su archetti custom fatti da me e trasmettitori SK 5212. Per comodità, nel nostro rack abbiamo accorpato un modulo I/O Yamaha Rio, per cui tutte le uscite dei ricevitori entrano in questa macchina e da lì il segnale va nel Galileo, che teniamo sempre nello stesso rack, per poi proseguire verso i finali.

“Abbiamo preso in prestito la tecnologia dai cellulari – dice Carlo – iniziando a usare le antenne in polarizzazione: io ho doppie antenne ma non ho uno splitter, come se avessi due sistemi distinti; quindi ci sono da un lato il ramo A del primo e del secondo sistema, poi il ramo B, il primo verticale e il secondo in orizzontale, con un angolo che ci permette di avere un maggiore controllo rispetto alla polarizzazione dell’onda in trasmissione, non sempre ottimale a causa dei movimenti continui dei trasmettitori. Le antenne del ramo A finiscono da una parte, e le antenne del ramo B da un’altra, come se fossero dei sistemi radio distinti. Se avessi uno splitter potrei usare due sole antenne”. 

 

CLICCA QUI PER ACCEDERE ALLA GALLERIA FOTOGRAFICA

Vuoi vedere altre foto e rimanere aggiornato sugli ultimi concerti? CLICCA QUI!

vuoi restare sempre aggiornato sulle novità di settore? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ultimi Articoli

Seminario RCF Audio Academy – “Safety nei grandi eventi”

Lo scorso 19 febbraio, RCF Audio Academy ha organizzato ed ospitato un seminario sui modelli organizzativi e procedurali per la sicurezza negli eventi italiani

News

Leggi tutto...

Adam Hall Group Experience Center

Adam Hall Group inaugura il nuovo Experience Center, in Germania, con una grande festa e uno show di prim’ordine.

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

Novità per Music Inside Rimini 2019

Continua a crescere l’elenco delle aziende italiane e straniere che esporranno alla prossima edizione dal 5 al 7 maggio. Novità anche sul formato LiveYouPlay.

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

Litec FlyinTower 10-1.600

FlyinTower 10-1.600 di Litec è un supporto progettato per offrire sicurezza, stabilità e rigidità nel sollevamento di carichi fino a 1600 kg e fino a 10 m di altezza.

News

Leggi tutto...

Presentazione sull’allestimento di strutture per schermi LED outdoor

Nobert Tripp, ingegnere di Area4 Industries, approfondisce l’allestimento di strutture per schermi a LED esterni durante l’incontro dell’AV Alliance Academy a Madrid, in Spagna.

News

Leggi tutto...

ISE si sposterà a Barcelona dal 2021

Integrated Systems Events, ente produttore della fiera Integrated Systems Europe, ha annunciato che la sua edizione 2021 si terrà a Gran Via, parte del complesso fieristico Fira de Barcelona, in...

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

dBTechnologies Vio L212 - Diffusore amplificato per line array

Vio L212 è il primo impianto dBTechnologies pensato per soddisfare le esigenze dei tour di fascia alta, senza compromessi.

Prodotto

Leggi tutto...

Outline Superfly

Il costruttore bresciano Outline aveva in esposizione all’ultima fiera di Francoforte il suo più recente impianto line-array compatto

News

Leggi tutto...

Ermal Meta – Tour estivo 2018

Lo show del cantautore italo-albanese, vincitore di Sanremo, scalda il pubblico di Recanati

Live Concert

Leggi tutto...

Decibel... cos’è?

Un breve schema sulla definizione di alcune unità di misura espresse in dB

Tecnologia

Leggi tutto...

I più Popolari

Ferdinando Salzano

Imprenditore, produttore e manager ai massimi livelli, nell’ambito dei concerti e delle produzioni televisive.

Personaggio

Hits:28629

Leggi tutto

Consegnati ad Agorà i primi 240 diffusori L-Acoustics K2.

Si tratta di una parte del materiale che Agorà ha recentemente acquistato per la fornitura di un grande evento internazionale che si svolgerà nel 2014...

News

Hits:24060

Leggi tutto

Laura Pausini - Fatti Sentire Worldwide Tour

Il recente tour mondiale di Laura Pausini è partito alla grande con due concerti sold-out al Circo Massimo. Dopo una quarantina di giorni in America, la carovana è tornata in...

Live Concert

Hits:22233

Leggi tutto

Tiziano Ferro - L’Amore è una cosa semplice - Tour 2012

Una grande produzione ed un grande calendario. Trentamila spettatori a Torino e Verona, quarantamila a Milano. Il produttore Roberto De Luca ci spiega come nasce un grande tour. Le nostre...

Live Concert

Hits:20545

Leggi tutto

Live Kom 013 - Vasco is back

Aggiunte le video interviste ai protagonisti: Roberto De Luca, Federico Servadei, Pasquale Aumenta, Giovanni Pinna, Andrea Corsellini e Riccardo Genovese..

Live Concert

Hits:18110

Leggi tutto

C’era una volta il DMX

Anziano pure lui, il DMX è costretto oggi a farsi “trasportare”.

Rubriche

Hits:17766

Leggi tutto

L’Arte del Mixaggio (secondo me) - prima parte

Mi è stato chiesto di descrivere la tecnica di mixaggio che ho sviluppato e sto adottando da qualche tempo. La cosa ovviamente mi ha fatto molto piacere...

Produzioni e studi

Hits:17070

Leggi tutto

Modà - Gioia Tour 2013

Continua il tour rivelazione:la video-recensione del  concerto di Firenze, le interviste agli addetti ai lavori, l'articolo, la scheda, le foto.....

Live Concert

Hits:15821

Leggi tutto

Jovanotti - Lorenzo negli Stadi 2013

Il video e le foto del concerto, le interviste ai protagonisti, la scheda del Tour ...

Live Concert

Hits:15772

Leggi tutto

Sopra al palco le rose. Sotto al palco le spine.

Ci sono molte cose che mi girano in testa e di cui sento di dover parlare.Il primo è la dignità.

Uomini e Aziende

Hits:14851

Leggi tutto

Articoli Correlati

Tutti i livelli di sottoscrizione
Livello 1
Free
Una semplice registrazione ti garantisce l'accesso a due portali.
Con questo piano di sottoscrizione, avrai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT alcuni articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Registrati
Livello 2
Free
Per comparire sul portale di SHOWBOOK devi completare la registrazione fornendo ulteriori informazioni.
Con questo piano di sottoscrizione, hai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT, tutti gli articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Se sei un professionista o hai un o hai un'azienda del settore, avrai la possibilità di comparire sul motore di ricerca di SHOWBOOK.PRO
Registrati o Login su SHOWBOOK
Livello 3
12,00
Per ricevere la rivista e comparire sul portale di SHOWBOOK è necessario effettuare una registrazione più completa ed acquistare l'abbonamento.
Questo piano di sottoscrizione prevede tutti i benefit del Livello 2.
Possibilità di ricevere la rivista cartacea di SOUNDLITE.
Possibilità di sfogliare la rivista SOUNDLITE in anteprima direttamente online.
Registrati o Login su SHOWBOOK
Chi Siamo: Sound & Co.

SOUND & LITE. Dal 1995 all’avanguardia della comunicazione specializzata.

 

La nostra rivista apre i battenti, allora col nome di SOUND&CO., nel 1995, fornendo al mercato ed ai professionisti uno strumento di informazione che non esisteva: una rivista dedicata al settore tecnico dello show business, in grado di trattare i relativi temi con chiarezza e competenza. Presto arriva il supplemento SHOWBOOK – che nel 2016 ha compiuto il suo ventesimo compleanno – la prima guida professionale del mondo dello spettacolo, in grado di fornire nomi, indirizzi, contatti di aziende e professionisti; da subito un vero punto di riferimento per il nostro mondo.

 

A lungo abbiamo progettato e studiato il nostro sbarco nel mondo del web, prima con un sito di tipo tradizionale, poi, dopo anni di attenta progettazione, con la consulenza tecnica e commerciale di due aziende leader nel settore del web design, abbiamo lanciato il nuovo sito nel 2012.

 

SOUNDLITE.IT, il sito internet della rivista più prestigiosa dell’entertainment italiano, si pone l’obiettivo di emulare sul web i successi della sorella cartacea, punto di riferimento per tutto il settore.

 

Una nuova redazione dedicata all’informazione sul web, la piattaforma “News Flow” senza limite fisico, la tecnologia “responsive”, in grado di adattare automaticamente il sito a qualsiasi piattaforma, la grande interazione con i social network, la sinergia con il sito SHOWBOOK.PRO fanno del nuovo sito un portale unico ed innovativo, che raccoglie il meglio delle tecnologie e delle strategie di informazione del web 2.0 e le plasma per il nostro settore.

 

Non solo vengono pubblicate tempestivamente tutte le news ma anche le anteprime dei servizi sui concerti con relative gallerie fotografiche. Grazie alla viralità creata dalla sinergia coi principali social network, ad oggi uno dei più efficaci mezzi di comunicazione, tutti gli articoli pubblicati possono essere commentati direttamente da tutti i navigatori del web, dando così alla notizia una potenza e un’interattività fino a ieri sconosciute.

 

Conosciamo i nostri utenti e vogliamo seguirne interessi e intenzioni, senza snaturare quindi minimamente quella qualità dei contatti cui dobbiamo buona parte del nostro successo. Sarà infatti un unico grande database a fare da collettore, identificando i nostri lettori, gli utenti, dandogli visibilità con SHOWBOOK.PRO, inviandogli la rivista, interagendo con loro.

 

Un preciso e dettagliato report di statistiche ci permette di destreggiarci nella grande mole di dati e di contatti, veicolando in maniera ancora più mirata la comunicazione pubblicitaria, che non è mai invasiva quando è soprattutto informazione professionale.

 

Contatti: Redazione
Sede amministrativa:
Via Redipuglia, 43 61011 Gabicce Mare - PU
P.IVA 01364470417
 

Direzione, redazione e pubblicità:
Strada Della Romagna, 371
61121 Colombarone (Pesaro) PU
Telefono 0721.209079 - Fax 0721.209784

 

Iscrizione registro della Stampa
n. 06348 01/07/98

 

Alfio Morelli Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Patrizia Verbeni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giancarlo Messina Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Douglas Cole Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Michele Viola Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Liana Fabbri Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbonamento alla Rivista

La rivista SOUND&LITE è riservata esclusivamente ai professionisti appartenenti al mondo dello spettacolo e alle industrie direttamente collegate.

 

Per gli interessati non professionisti, SOUND&LITE rimane sempre fruibile interamente online, in formato .pdf e sfogliabile.


Abbonandosi alla rivista, si acquisisce il diritto di apparire in SHOWBOOK.PRO, il nostro motore di ricerca esclusivo per il mondo dello spettacolo.

 

Se siete già presenti su showbook.pro, potete rinnovare o controllare lo stato del vostro abbonamento alla rivista una volta effettuato il login.

 

 

 

Arretrati

I numeri da noi spediti, ma non pervenuti per disservizi postali, possono essere richiesti come arretrati al solo costo delle spese di spedizione tramite corriere: il primo arretrato al costo di 6 euro, 3 euro per ogni ulteriore copia. (Costi maggiorati per isole minori e Venezia).

 

Per qualsiasi assistenza o per ulteriori chiarimenti, anche sulla privacy, potete contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cookie

In che modo Sound & Lite utilizza i cookie.

 

PER SOUND & LITE LA RISERVATEZZA E' UN VALORE IMPORTANTE, un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

 

I cookie vengono utilizzati solo per questi tipi di scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze di lingua, per rendere più pertinenti gli articoli tecnici che leggi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

 

Le nostre norme sulla privacy spiegano come tuteliamo la tua privacy durante l'utilizzo di cookie e altre informazioni.


TI ASSICURIAMO CHE GESTIREMO IN MODO RISERVATO QUESTE INFORMAZIONI.