Renzo Arbore e l’Orchestra Italiana

31 Gen 2017

di Alfio Morelli

Presentare Renzo Arbore ai nostri lettori è del tutto superfluo: dai programmi radiofonici storici fino ai grandi successi televisivi come L’Altra Domenica, Quelli della Notte e Indietro Tutta, ha creato un modo intelligente ironico e garbato di fare televisione, e può considerarsi un vero maestro. Come rivista di settore, non possiamo poi non ricordare il suo DOC, il miglior programma musicale che, a nostro avviso, sia mai andato in onda sulla televisione italiana, in grado di offrire al pubblico esibizioni live di artisti del calibro di James Brown, Dizzie Gillespie, Miles Davis, Solomon Burke, Rufus Thomas, i Manhattan Transfer e Chet Baker.

Ma Arbore è anche un importante ambasciatore della musica popolare italiana in tutto il mondo, che gira in lungo e in largo con la sua Orchestra, suonando nelle venue più prestigiose.

L’8 dicembre siamo quindi andati ad Ancona, al Teatro delle Muse, per dare un’occhiata ad uno dei concerti della sua orchestra, per capire sia l’organizzazione tecnica sia la tipologia di produzione.

Cominciamo da una chiacchierata con Adriano Fabi, responsabile del management di Renzo Arbore.

Com’è strutturata l’agenzia di Arbore?

La struttura è composta dalla Gazebo Giallo, che si occupa del management di Arbore, di cui io sono amministratore, e dalla Galileo Galilei Production di Roma che si occupa di produzione e di booking sul territorio nazionale.

Quando fate gli spettacoli all’estero a chi vi appoggiate?

È sempre la Galileo Galilei che si occupa dei contatti con gli organizzatori stranieri, i quali si occupano di tutta la produzione dello spettacolo in loco. Noi ci limitiamo a fornire un rider tecnico e alcune persone fondamentali: fonico, operatore luci, backliner; al resto pensano tutto loro.

Dal suo punto di vista, Renzo Arbore è più un personaggio televisivo o un musicista? O altro?

È difficile dare una connotazione precisa a Renzo, diciamo che principalmente è una persona a cui piace la musica in quanto spettacolo; lui fa quello che gli piace, e sembra che il pubblico, o dal vivo o in tv, lo segua. Sicuramente non è un artista legato alla produzione discografica, il disco semmai è una conseguenza di tutto il resto. Anche quando si esibisce nei suoi spettacoli, oltre a suonare gli piace tantissimo il dialogo con il pubblico, dal quale a volte nascono simpatici siparietti.

In questi ultimi anni si sta dedicando anche molto al web, perché è sempre molto attento alle nuove tendenze. Ha creato da tempo un canale on line (renzoarborechannel.tv) su cui pubblica molti spezzoni delle sue trasmissioni, ma anche quello che trova di divertente sul web.

Quali sono i programmi futuri di Arbore? 

Sicuramente continuare con gli spettacoli dal vivo, ma si sta già iniziando ad abbozzare una trasmissione televisiva di respiro internazionale. Per il momento è però un pour parler, perché questi progetti internazionali hanno una lunga gestazione.

L’audio

Approfondiamo l’aspetto audio con il fonico storico di Arbore, Fabio Citterio.

Puoi spiegarci come hai organizzato il tuo lavoro in questo tour?

Ho un modo di lavorare molto personale, che spesso non segue lo standard dei miei colleghi. Mi piace arrivare al mattino, durante il montaggio delle attrezzature, proprio per seguire passo passo l’installazione, non per organizzarla, ovviamente, ma perché ogni venue ha una propria caratteristica e spesso in fase di montaggio ci sono delle piccole scelte da fare. In quel momento io ci sono, e se i ragazzi hanno bisogno di confrontarsi possiamo discutere; in questo modo sono sempre al corrente di ciò che è stato fatto e sono preparato al risultato. Per il sound check, da sempre con i componenti del gruppo abbiamo adottato questo metodo: visto che io sono presente già dalla mattina, con calma, uno alla volta, ogni musicista si prende il proprio spazio per sistemare la propria postazione e lo strumento. Naturalmente usando questo metodo il tempo del sound check si allunga, ma è un tempo dedicato all’ottimizzazione che poi ritrovo durante la serata. Attorno alle 18, arriva l’artista e si fa un’oretta di sound-check vero e proprio, poi si va a mangiare.

Vedo che hai cambiato il tuo amato PM1D con un SSL L500?

In effetti dopo oltre dieci anni di onorata carriera ho messo in pensione il PM1D, non perché non fosse più all’altezza, anzi, ma perché volevo provare nuove sensazioni. Il tutto nasce durante un concerto di Peter Gabriel, che ero a vedere con mio figlio, dove ho visto per la prima volta un SSL. Ho cominciato ad informarmi tramite Giovanni Blasi, il guru italiano di SSL, e dopo un’approfondita analisi del prodotto mi sono convinto che poteva essere il prodotto giusto per noi. Così ho parlato con il service che ha preso contatti con Mods Art, partner commerciale del marchio, e da giugno sono arrivati due mixer, uno in sala e uno sul palco, completi di tutta la rete in fibra per il collegamento. Come sul PM1D, anche con SSL mi sono portato dietro i miei tre Avalon esterni, che uso sulle tre voci principali. Ormai con queste apparecchiature siamo tutt’uno, le conosco talmente bene che non riesco più a separarmene.

Mentre sul palco usi qualcosa di particolare?

Assolutamente no! Tutto assolutamente standard, con prodotti comunissimi. Ti spiego anche perché: appena arrivato, un po’ anche per fare il figo, cominciai a chiedere dei prodotti esoterici, che comunque mi vennero forniti; ma poi, trovato il giusto equilibrio, sin dalle prime date all’estero non riuscii mai a mettere insieme lo stesso set up, complicandomi non poco la vita. Così tornai sui miei passi e rividi la mia lista dei microfoni, usando dei modelli sempre al top di gamma – Shure, Sennheiser, AKG ecc. – ma facilmente reperibili in qualsiasi parte del mondo. Usando questo metodo ho trovato poi il mio equilibrio ed il mio suono, affrontando le trasferte con molta più tranquillità e certezza del risultato. Per il PA, il service ci fornisce un impianto Meyer, un sistema M’elodie, adatto alla venue piccole e medie, mentre per le situazioni più grandi o all’aperto montano un sistema MICA.

Michele Recchia è invece uno dei titolari di Top Service, che da oltre sette anni segue Renzo Arbore e la sua Orchestra Italiana. 

“Siamo un service di Salerno – ci spiega – che nel settore live, oltre ad Arbore, segue anche Edoardo Bennato, ma ci occupiamo tanto anche di convention e presentazioni. Non so se dipende dalla professionalità o dalla simpatia, ma con i nostri artisti cerchiamo di instaurare un rapporto duraturo. Oltre che nelle date italiane, con una tournée estiva di oltre venti date e diversi back-to-back, seguiamo Arbore anche all’estero, fornendo il backline e i tecnici, oppure solo con i tecnici. In Italia il set-up prevede PA Meyer, mixer SSL, luci Vari*Lite e Clay Paky.

“Abbiamo scelto materiale di prima qualità – aggiunge – perché ci piace avere e lavorare con materiale al top, ma anche in accordo con la produzione. Scegliendo questo materiale riusciamo a replicare anche all’estero lo stesso spettacolo, con gli stessi suoni e le stesse scenografie luminose”.

Le luci

Con Paco Toscano, lighting designer e operatore luci, parliamo infine delle peculiarità del disegno luci. 

“Il compito delle luci è quello di sottolineare sul palco il calore e la poesia creati dalle canzoni napoletane – ci spiega –. Il lavoro iniziale è stato fatto a quattro mani, insieme ad Adriano Fabi, direttore artistico. La scenografia luminosa e visiva ha tre dimensioni: una prima è creata dalle pedane su cui trovano parte la maggior parte dei musicisti, il cui frontale è illuminato tramite delle barre led, poste dietro un materiale semitrasparente che si colora in maniera uniforme; la seconda dimensione è lo schermo LED, sul quale vengono mandati, a inizio spettacolo, filmati di vari show tenuti nelle location più prestigiose a livello mondiale (come America, Russia, Giappone, Australia ecc. per sottolineare il valore internazionale della canzone napoletana ed il calore con cui viene accolta nei vari paesi) mentre durante lo spettacolo proiettiamo grafiche o filmati inerenti al brano in esecuzione; un terzo livello è il soffitto, su cui ci sono tre americane sulle quali sono appesi sia gli spot che i wash.

“Eravamo orientati ad usare i VL5 – continua Paco – un faro insuperabile; ma ci hanno fatto provare questo modello più recente, VLX, per giunta a LED. Ci è subito piaciuto, sia per la potenza che per la ricchezza del colore, quindi ne abbiamo acquistati diversi e qui ne usiamo venti. Inoltre, come ti avranno detto già i miei colleghi, si tratta di materiale facilmente reperibile anche all’estero. In regia abbiamo scelto una WholeHog 3 ed un mediaserver Arkaos”.

Lo show

E finalmente il concerto. La musica è selezionata fra i migliori brani del repertorio popolare napoletano e italiano, interpretata da bravissimi musicisti e cantanti. Questo già basterebbe a garantire il gradimento del pubblico, ma se aggiungiamo un audio perfetto, per definizione e qualità, ed una scenografia semplice ma avvolgente, si può certamente parlare di... alto gradimento! 

a-IMG 1484

CLICCA QUI PER ACCEDERE ALLA GALLERIA FOTOGRAFICA
gall icon

 

Vuoi vedere altre foto e rimanere aggiornato sugli ultimi concerti? CLICCA QUI!

vuoi restare sempre aggiornato sulle novità di settore? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Informazioni aggiuntive

  • Extended Classes: default

Non hai il permesso di pubblicare commenti. REGISTRATI o effettua il login:

I PIU' POPOLARI

Prev Next

Consegnati ad Agorà i primi 24…

Categoria: News

Consegnati ad Agorà i primi 240 diffusori L-Acoustics K2.

Si tratta di una parte del materiale che Agorà ha recentemente acquistato per la fornitura di un grande evento internazionale che si svolgerà nel 2014...

Hits:15125

Leggi tutto

Tiziano Ferro - L’Amore è una …

Categoria: Live Concert

Tiziano Ferro - L’Amore è una cosa semplice - Tour 2012

Una grande produzione ed un grande calendario. Trentamila spettatori a Torino e Verona, quarantamila a Milano. Il produttore Roberto De Luca ci spiega come nasce...

Hits:15121

Leggi tutto

Live Kom 013 - Vasco is back

Categoria: Live Concert

Live Kom 013 - Vasco is back

Aggiunte le video interviste ai protagonisti: Roberto De Luca, Federico Servadei, Pasquale Aumenta, Giovanni Pinna, Andrea Corsellini e Riccardo Genovese..

Hits:14212

Leggi tutto

Jovanotti - Lorenzo negli Stad…

Categoria: Live Concert

Jovanotti - Lorenzo negli Stadi 2013

Il video e le foto del concerto, le interviste ai protagonisti, la scheda del Tour ...

Hits:13242

Leggi tutto

Modà - Gioia Tour 2013

Categoria: Live Concert

Modà - Gioia Tour 2013

Continua il tour rivelazione:la video-recensione del  concerto di Firenze, le interviste agli addetti ai lavori, l'articolo, la scheda, le foto.....

Hits:12584

Leggi tutto

Marco Mengoni - L'Essenziale T…

Categoria: Live Concert

Marco Mengoni - L'Essenziale Tour 2013

Aggiunte le video interviste ai protagonisti!

Hits:11956

Leggi tutto

Emma - Sarò Libera Tour 2012

Categoria: Live Concert

Emma - Sarò Libera Tour 2012

Esplode il live di Emma. Un calendario denso ed impegnativo.

Hits:10154

Leggi tutto

Negramaro "Una storia sem…

Categoria: Live Concert

Negramaro "Una storia semplice" Tour

Una storia semplice tour 2013

Hits:10083

Leggi tutto

La sicurezza negli eventi live

Categoria: Rubriche

La sicurezza negli eventi live

Il pericolo NON è il mio mestiere.

Hits:10073

Leggi tutto

C’era una volta il DMX

Categoria: Rubriche

C’era una volta il DMX

Anziano pure lui, il DMX è costretto oggi a farsi “trasportare”.

Hits:10066

Leggi tutto

ULTIMI ARTICOLI

Prev Next

Music Inside Rimini e Sound…

Categoria: Uomini e Aziende

Music Inside Rimini e Sound&Lite ti invitano in Fiera

Tre semplici passi per scaricare il tuo biglietto omaggio

Hits:184

Leggi tutto

Prolights a ProLight+Sound 201…

Categoria: News

Prolights a ProLight+Sound 2017

Tante novità sotto la bandiera ProLights alla fiera di Francoforte.

Hits:155

Leggi tutto

RCF HDL 30-A

Categoria: News

RCF HDL 30-A

L'azienda reggiana RCF ha presentato un nuovo sistema line array della Serie D Line alla fiera ProLight+Sound 2017.

Hits:230

Leggi tutto

SSL L200

Categoria: News

SSL L200

Solid State Logic ha presentato L200, il suo terzo modello di console Live, alla fiera ProLight+Sound 2017

Hits:464

Leggi tutto

DiGiCo SD12

Categoria: News

DiGiCo SD12

Tra le novità DiGiCo presentate a Francoforte, la nuova console SD12 nella serie di punta.

Hits:261

Leggi tutto

ETC ColorSource Linear

Categoria: News

ETC ColorSource Linear

ETC completa la famiglia ColorSource Linear, presentando a Francoforte il nuovo ColorSource Linear 4.

Hits:125

Leggi tutto

Claypaky Axcor Profile 900

Categoria: News

Claypaky Axcor Profile 900

Tra i nuovi proiettori presentati alla fiera ProLight+Sound 2017, Claypaky ha svelato un nuovo sagomatore motorizzato con sorgente bianca a LED da 880 W.

Hits:373

Leggi tutto

Nuove Schede I/O Allen&Hea…

Categoria: News

Nuove Schede I/O Allen&Heath dLive

Allen & Heath amplia le opzioni di interfaccia digitale per la famiglia di console digitali dLive.

Hits:203

Leggi tutto

Music Inside Rimini scalda gli…

Categoria: Uomini e Aziende

Music Inside Rimini scalda gli altoparlanti

Forte dei 9000 visitatori del 2016, Italian Exhibition Group SpA (IEG), la nuova società fieristica frutto dell'integrazione tra Rimini Fiera SpA e Fiera di Vicenza...

Hits:331

Leggi tutto

RCF – Eventi Live con Alberto …

Categoria: Uomini e Aziende

RCF – Eventi Live con Alberto Butturini

Rcf, in collaborazione con la ditta Gabriele srl, ha organizzato un corso della durata di un giorno su progettazione e messa a punto dei sistemi...

Hits:2174

Leggi tutto

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.

Utilizzando tali servizi accetti l’utilizzo dei cookie da parte nostra. Per saperne di piu'

Approvo

In che modo Sound & Lite utilizza i cookie.

PER SOUND & LITE LA RISERVATEZZA E' UN VALORE IMPORTANTE, un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati solo per questi tipi di scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze di lingua, per rendere più pertinenti gli articoli tecnici che leggi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

Le nostre norme sulla privacy spiegano come tuteliamo la tua privacy durante l'utilizzo di cookie e altre informazioni.
TI ASSICURIAMO CHE GESTIREMO IN MODO RISERVATO QUESTE INFORMAZIONI.