The Power of Sound – La 144esima AES convention a Milano e i 70 anni di AES

di Lorenzo Ortolani

0 aperturaLe convention AES sono degli eventi basati sulla presentazione e lo scambio della conoscenza in ambito audio. Temi principi sono la tecnologia, le tecniche e le arti di mixaggio, la ricerca, le tendenze e le innovazioni nel design di prodotto. La 144ma Convention si è tenuta a Milano, riempiendo i tre piani e quasi tutte le sale conferenze dell’NH Congress Centre di Assago, dopo l’appuntamento del 2017 a Berlino. Quattro giorni totali, con centinaia tra presentazioni, documenti di ricerca, briefing ingegneristici e sessioni di ascolto, oltre una fiera di tre giorni dedicata alle applicazioni e alle tecnologie professionali.
L’evento milanese è stato anche l’occasione per festeggiare i 70 anni dell’associazione, nata nel lontanissimo 1948, quando l’elettroacustica era un argomento conosciuto da pochi guru della radiotecnica e delle tecnologie militari, coincidendo quasi esattamente con l’introduzione nei mercati del disco in vinile. L’Audio Engineering Society conta oggi 12.500 soci in tutto il mondo, tra ricercatori, fonici, esperti e studenti. L’Italia è tra i paesi più rappresentati in Europa attraverso AES Italian Section, con oltre 200 soci dal mondo accademico, professionale e qualche “illuminato” studente. 

Il presidente Scheirman insieme ai Co-Chair Nadja Wallaszkovits, vice presidente Europa, e Alberto Pinto, AES Italia, hanno ben ribadito durante la conferenza di apertura e i festeggiamenti, la presenza degli oltre 17.000 paper e 200 video disponibili per i soci nella libreria AES, frutto di 70 ricchi anni di lavoro, ricerca e scambio di informazioni.

Le Special Tracks

Per non perdersi neanche un paper, AES ha pensato di creare delle “tracce” che permettevano di seguire bene il proprio campo di interesse. Le tracce erano divise in: Power of Sound, Game Audio & AR/VR, Immersive Audio, Recording and Production, Sound Reinforcement, Product Development, Signal Processing, Networked Audio e la track per gli studenti. 

Un breve resoconto dei paper

Visto il titolo Power of Sound, era palese che alcuni argomenti avrebbero avuto particolare evidenza: diffusione audio, trasduttori elettroacustici e qualità del suono in particolare. Anche l’audio spazializzato ha avuto uno spazio rilevante, con varie sale demo ben allestite come quella surround di Genelec o l’imponente sistema multiuso nella sala Lobby fornito dall’italiana RCF, con oltre 20 diffusori TT+ (anche a pioggia) in grado di accogliere formati che andavano dal Dolby Atmos, Auro3D fino ad Ambisonics e altre. La qualità audio, tema caldo della convention di quest’anno, è stata spinta fino agli estremi con la Lectio Magistralis del prof. Malcolm O. J. Hawksford che ha riassunto in un singolo intervento i suoi 50 anni di ricerca nel campo dell’audio ad alta qualità, comprese le ultime ricerche dei suoi studenti. Ad esempio, qualcuno avrà sentito parlare del Chameleon Subwoofer Array. Tra le conferenze, da segnalare anche quella della dottoressa Marina Bosi dell’Università di Stanford, che ha spiegato come, grazie alle tecnologie di compressione audio – o “technology enabler” come le definisce nella sua conferenza – siamo riusciti ad ottenere buone qualità di riproduzione e a trasportare facilmente formati fino al 22.2. Ci ha ricordato che l’MP3 è stato dismesso e l’AAC sta migliorando esponenzialmente.

È quasi impossibile citare i Paper più interessanti, perché erano davvero troppi, tanto che, pur essendomi preparato una mappa ottimizzata, alcuni ho dovuto perderli. C’erano quelli di taglio più ingegneristico/fisico, con anche una buona rappresentazione delle università italiane, tra cui quelle di Milano, Bari, Ancona, Parma e Roma, parecchi interventi sulla percezione audio e sul mixing e anche alcuni interventi più curiosi, come un sistema per la segmentazione della musica EDM (utile per la selezione automatica dei contenuti video in base alle parti di un brano), un simpatico “poster” dell’Università Politecnica delle Marche che presentava un sistema di controllo attivo del russamento, che potrebbe risultare utile nel caso di eventi soporiferi… e poi tanto deep learning e reti neurali di tutti i tipi (l’intelligenza artificiale nell’audio è sempre più importante, vedi Siri, Alexa ecc). Tra le tante importanti personalità presenti non possiamo non menzionare il prof. Angelo Farina (il suo gruppo ha vinto anche un Best Paper Award). I documenti delle conferenze sono tutti disponibili per tutti i membri AES nella E-Library AES. 

Gli altri eventi

Molti gli argomenti interessanti per i lettori di Sound&Lite più curiosi: sicuramente l’evento speciale di Scheirman (Bose) in cui raccontava l’avventura per la creazione di un sistema di 24 torri audio alimentate a batterie, collegate wireless, per amplificare le orchestre al Central Park di New York dal 1991 al ’95… con solo sette microfoni per tutta l’orchestra! Ma anche le spettacolari dimostrazioni dei nuovi formati surround (anche con l’asse verticale) presentate dai vincitori Grammy Jim Anderson e Ulrike Schwarz, oppure i mix in Dolby Atmos di numerosi film e dei concerti dei Kraftwerk e di Booka Shade con il mitico Tom Ammermann, mentre le infinite possibilità di mixaggio surround per il live-broadcast sono state ben espresse, tra gli altri, da francetélévision insieme a Dolby e Fraunhofer. 

Impossibile citare, visto lo spazio, tutti i workshop sul trattamento dei segnali musicali, il mastering, il mixing live, la modellizzazione acustica delle sale, l’evoluzione delle soundbar per l’audio immersivo e tanti altri. Numerosi anche gli eventi speciali con tavole rotonde sull’audio 3D, per capirne pregi e difetti, visto che la realtà virtuale comincia ad essere redditizia – un po’ più di sempre – molti cinema stanno installando sistemi surround con la terza dimensione, la musica elettronica si affaccia sempre di più al 3D e anche live stiamo osservando spesso curiose configurazioni di line array per ricreare un fronte sonoro sempre bidimensionale ma “aumentato”.

Il networking non va dimenticato: visto che lo standard AES67 è ora adottato anche dal formato ST2110 nel broadcast, vari workshop hanno spiegato i benefici di questo protocollo armonizzato, che tenta di raggruppare i vari formati di AoIP per garantire la compatibilità tra le macchine. Anche AES70, il nuovo standard per il controllo/monitoring dei dispositivi, è stato ben sviscerato.

Molti degli ospiti internazionali hanno partecipato alle visite di alcune “istituzioni” dell’audio italico, organizzate con AES Italia: il Museo degli strumenti musicali di Milano, con un meraviglioso concerto all’Organo Tamburini della chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore, per l’occasione suonato da Alberto Pinto e registrato in Decca-tree; il Teatro alla Scala; il Museo del Violino di Cremona che ospita i nuovi laboratori di Elettroacustica del PoliMI; SkyTV; l’INRIM (Istituto Metrologico Italiano) e l’Auditorium Rai di Torino.

La parte fieristica

Rispetto all’evento di Roma 2013, quest’anno la parte espositiva è decuplicata: tanti gli espositori, dai produttori ai distributori italiani. Anche il settore live era ben rappresentato con ARET, Audio Link, Audiosales, AVID, Bose Professional, Contralto Audio, Casale Bauer, Powersoft, K-Array, VDM Group, Midiware, Mogar e le tante aziende minori che producono e distribuiscono apparecchiature professionali. Tra le altre c’era la nuova nata iTek, che rappresenta per EMEA il sistema E-Coustic Systems USA, ovvero il famoso Lexicon LARES, sistema di acustica attiva sviluppato negli anni ‘90 che oggi comincia ad essere seriamente commerciabile. Il sistema era dimostrato in una demo room a pochi passi dal Convention center.
Nessun entusiasmante nuovo prodotto che non sia già stato sviscerato in queste pagine (le anteprime si fanno solitamente all’AES di New York). Non sono mancati però gli interessanti interventi sul palco allestito nello spazio fieristico a cura delle case, come Faital (che tra l’altro festeggiava i 60 anni), AVID, Audiomatica, BOSE, Powersoft, K-Array e altre. 
Secondo le alte sfere AES, un evento con così alta presenza di pubblico e aziende non si era mai registrato in Europa, segno che il lavoro integrato della squadra organizzativa del vecchio continente (in gran parte volontaria) si è rivelato vincente. Sembrerebbe che le carte ci siano tutte perché l’evento europeo possa diventare un appuntamento finalmente rilevante – per industria, ricerca e sviluppo artistico – tanto quanto quello statunitense. 

Come si diventa soci AES

Per diventare Soci AES basta iscriversi su AES.org, si avrà accesso all’enorme biblioteca e archivio, e si avrà diritto alla ricezione del Journal Mensile. Si può scegliere di partecipare a due sezioni contemporaneamente, ad esempio, alcuni soci italiani che lavorano in Germania partecipano ad entrambe le sezioni. 
Per maggiori informazioni: www.aesitalia.org

 

vuoi saperne di più sulle ultime news dal mondo dell'audio? CLICCA QUI

Vuoi restare sempre aggiornato sulle novità di settore? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ultimi Articoli

Sound&Lite numero 129

Il nuovo numero di Sound&Lite è online!

News

Leggi tutto...

Explo X2 Wave Flamer

X2 Wave Flamer, della casa costruttrice austriaca Explo IGN systems, è un sistema per effetti di fiamme con ugello motorizzato e controllato tramite radiocomando o DMX.

News

Leggi tutto...

Pink Floyd - Their Mortal Remains

La mostra al Museo di Arte Contemporanea di Roma

Installazioni

Leggi tutto...

Outline Newton v0.76

Outline annuncia un importante aggiornamento firmware/software per Newton.

News

Leggi tutto...

Powersoft M-Force e il SuperSub di Rat Sound a Coachella 2018

Un nuovo design di subwoofer, realizzato con Powersoft M-Force, inaugura una promettente nuova era del sound design per i festival.

News

Leggi tutto...

Bandabardò – Club Tour 2018

La band fiorentina Bandabardò celebra i suoi 25 anni facendo ciò che sa fare meglio.

Live Concert

Leggi tutto...

QSC Festeggia 50 Anni con il Nuovo Sub KS112

Alla fiera NAMM, a Los Angeles, QSC annuncia il nuovo subwoofer amplificato KS112, progettato per le applicazioni nelle quali la dimensione compatta è un’esigenza prioritaria.

News

Leggi tutto...

Nuova versione 5.0.1 del software Bose ControlSpace Designer

Nuove caratteristiche, nuovi strumenti e algoritmi per progettare, controllare e monitorare sistemi audio nel modo più veloce ed efficace.

News

Leggi tutto...

Elation Professional SEVEN PAR 19IP

Un nuovo ParLED contenente 19 sorgenti LED RGBAW + Lime + UV e grado di protezione IP65.

News

Leggi tutto...

Al MIR Rimini tre giorni di formazione sulla sicurezza con DOC Servizi

Al MIR di Rimini, che si terrà dal 6 all’8 maggio 2018, DOC Servizi ha organizzato un’interessante serie di seminari sulla sicurezza

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

I più Popolari

Consegnati ad Agorà i primi 240 diffusori L-Acoustics K2.

Si tratta di una parte del materiale che Agorà ha recentemente acquistato per la fornitura di un grande evento internazionale che si svolgerà nel 2014...

News

Hits:22063

Leggi tutto

Laura Pausini - Fatti Sentire Worldwide Tour

Il recente tour mondiale di Laura Pausini è partito alla grande con due concerti sold-out al Circo Massimo. Dopo una quarantina di giorni in America, la carovana è tornata in...

Live Concert

Hits:21087

Leggi tutto

Ferdinando Salzano

Imprenditore, produttore e manager ai massimi livelli, nell’ambito dei concerti e delle produzioni televisive.

Personaggio

Hits:20288

Leggi tutto

Tiziano Ferro - L’Amore è una cosa semplice - Tour 2012

Una grande produzione ed un grande calendario. Trentamila spettatori a Torino e Verona, quarantamila a Milano. Il produttore Roberto De Luca ci spiega come nasce un grande tour. Le nostre...

Live Concert

Hits:19937

Leggi tutto

Live Kom 013 - Vasco is back

Aggiunte le video interviste ai protagonisti: Roberto De Luca, Federico Servadei, Pasquale Aumenta, Giovanni Pinna, Andrea Corsellini e Riccardo Genovese..

Live Concert

Hits:17573

Leggi tutto

C’era una volta il DMX

Anziano pure lui, il DMX è costretto oggi a farsi “trasportare”.

Rubriche

Hits:16032

Leggi tutto

L’Arte del Mixaggio (secondo me) - prima parte

Mi è stato chiesto di descrivere la tecnica di mixaggio che ho sviluppato e sto adottando da qualche tempo. La cosa ovviamente mi ha fatto molto piacere...

Produzioni e studi

Hits:15387

Leggi tutto

Jovanotti - Lorenzo negli Stadi 2013

Il video e le foto del concerto, le interviste ai protagonisti, la scheda del Tour ...

Live Concert

Hits:15257

Leggi tutto

Modà - Gioia Tour 2013

Continua il tour rivelazione:la video-recensione del  concerto di Firenze, le interviste agli addetti ai lavori, l'articolo, la scheda, le foto.....

Live Concert

Hits:15242

Leggi tutto

Sopra al palco le rose. Sotto al palco le spine.

Ci sono molte cose che mi girano in testa e di cui sento di dover parlare.Il primo è la dignità.

Uomini e Aziende

Hits:14438

Leggi tutto

Articoli Correlati

Tutti i livelli di sottoscrizione
Livello 1
Free
Una semplice registrazione ti garantisce l'accesso a due portali.
Con questo piano di sottoscrizione, avrai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT alcuni articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Registrati
Livello 2
Free
Per comparire sul portale di SHOWBOOK devi completare la registrazione fornendo ulteriori informazioni.
Con questo piano di sottoscrizione, hai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT, tutti gli articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Se sei un professionista o hai un o hai un'azienda del settore, avrai la possibilità di comparire sul motore di ricerca di SHOWBOOK.PRO
Registrati o Login su SHOWBOOK
Livello 3
12,00
Per ricevere la rivista e comparire sul portale di SHOWBOOK è necessario effettuare una registrazione più completa ed acquistare l'abbonamento.
Questo piano di sottoscrizione prevede tutti i benefit del Livello 2.
Possibilità di ricevere la rivista cartacea di SOUNDLITE.
Possibilità di sfogliare la rivista SOUNDLITE in anteprima direttamente online.
Registrati o Login su SHOWBOOK
Chi Siamo: Sound & Co.

SOUND & LITE. Dal 1995 all’avanguardia della comunicazione specializzata.

 

La nostra rivista apre i battenti, allora col nome di SOUND&CO., nel 1995, fornendo al mercato ed ai professionisti uno strumento di informazione che non esisteva: una rivista dedicata al settore tecnico dello show business, in grado di trattare i relativi temi con chiarezza e competenza. Presto arriva il supplemento SHOWBOOK – che nel 2016 ha compiuto il suo ventesimo compleanno – la prima guida professionale del mondo dello spettacolo, in grado di fornire nomi, indirizzi, contatti di aziende e professionisti; da subito un vero punto di riferimento per il nostro mondo.

 

A lungo abbiamo progettato e studiato il nostro sbarco nel mondo del web, prima con un sito di tipo tradizionale, poi, dopo anni di attenta progettazione, con la consulenza tecnica e commerciale di due aziende leader nel settore del web design, abbiamo lanciato il nuovo sito nel 2012.

 

SOUNDLITE.IT, il sito internet della rivista più prestigiosa dell’entertainment italiano, si pone l’obiettivo di emulare sul web i successi della sorella cartacea, punto di riferimento per tutto il settore.

 

Una nuova redazione dedicata all’informazione sul web, la piattaforma “News Flow” senza limite fisico, la tecnologia “responsive”, in grado di adattare automaticamente il sito a qualsiasi piattaforma, la grande interazione con i social network, la sinergia con il sito SHOWBOOK.PRO fanno del nuovo sito un portale unico ed innovativo, che raccoglie il meglio delle tecnologie e delle strategie di informazione del web 2.0 e le plasma per il nostro settore.

 

Non solo vengono pubblicate tempestivamente tutte le news ma anche le anteprime dei servizi sui concerti con relative gallerie fotografiche. Grazie alla viralità creata dalla sinergia coi principali social network, ad oggi uno dei più efficaci mezzi di comunicazione, tutti gli articoli pubblicati possono essere commentati direttamente da tutti i navigatori del web, dando così alla notizia una potenza e un’interattività fino a ieri sconosciute.

 

Conosciamo i nostri utenti e vogliamo seguirne interessi e intenzioni, senza snaturare quindi minimamente quella qualità dei contatti cui dobbiamo buona parte del nostro successo. Sarà infatti un unico grande database a fare da collettore, identificando i nostri lettori, gli utenti, dandogli visibilità con SHOWBOOK.PRO, inviandogli la rivista, interagendo con loro.

 

Un preciso e dettagliato report di statistiche ci permette di destreggiarci nella grande mole di dati e di contatti, veicolando in maniera ancora più mirata la comunicazione pubblicitaria, che non è mai invasiva quando è soprattutto informazione professionale.

 

Contatti: Redazione
Sede amministrativa:
Via Redipuglia, 43 61011 Gabicce Mare - PU
P.IVA 01364470417
 

Direzione, redazione e pubblicità:
Strada Della Romagna, 371
61121 Colombarone (Pesaro) PU
Telefono 0721.209079 - Fax 0721.209784

 

Iscrizione registro della Stampa
n. 06348 01/07/98

 

Alfio Morelli Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Patrizia Verbeni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giancarlo Messina Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Douglas Cole Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Michele Viola Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Liana Fabbri Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbonamento alla Rivista

La rivista SOUND&LITE è riservata esclusivamente ai professionisti appartenenti al mondo dello spettacolo e alle industrie direttamente collegate.

 

Per gli interessati non professionisti, SOUND&LITE rimane sempre fruibile interamente online, in formato .pdf e sfogliabile.


Abbonandosi alla rivista, si acquisisce il diritto di apparire in SHOWBOOK.PRO, il nostro motore di ricerca esclusivo per il mondo dello spettacolo.

 

Se siete già presenti su showbook.pro, potete rinnovare o controllare lo stato del vostro abbonamento alla rivista una volta effettuato il login.

 

 

 

Arretrati

I numeri da noi spediti, ma non pervenuti per disservizi postali, possono essere richiesti come arretrati al solo costo delle spese di spedizione tramite corriere: il primo arretrato al costo di 6 euro, 3 euro per ogni ulteriore copia. (Costi maggiorati per isole minori e Venezia).

 

Per qualsiasi assistenza o per ulteriori chiarimenti, anche sulla privacy, potete contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cookie

In che modo Sound & Lite utilizza i cookie.

 

PER SOUND & LITE LA RISERVATEZZA E' UN VALORE IMPORTANTE, un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

 

I cookie vengono utilizzati solo per questi tipi di scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze di lingua, per rendere più pertinenti gli articoli tecnici che leggi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

 

Le nostre norme sulla privacy spiegano come tuteliamo la tua privacy durante l'utilizzo di cookie e altre informazioni.


TI ASSICURIAMO CHE GESTIREMO IN MODO RISERVATO QUESTE INFORMAZIONI.