La mia strada è un campo di battaglia

di Carlo Carbone

La fatica quotidiana del soppesare i segnali di questa stanca società non delude chi aspetta sorprese. Si schierano in ordine sparso: leggi, giudici, i sempre verdi tecnici ASL (mancanti dalla scena da un po’ di tempo) e vari titolati politici infervorati da missioni di salvezza. Questi ultimi paiono prendersela, a dire il vero, più con i gay e le loro chiassose attività, tradizionali obbiettivi di ogni moralizzatore che si rispetti, che con lo spettacolo. Per noi, non percependo alcun distinguo tra le due categorie, non sfrutteremo l’occasione per introdurlo di soppiatto, ovviamente il distinguo.

Così mentre a Milano il vicesindaco, De Corato, imperversa sulle attività sopradette ed è la Procura che detta i livelli per i concerti a San Siro, il decreto legge 81/08, agognato testo unico sulla sicurezza, contenitore dello scibile presente nelle norme L. 626/94, L. 277/91 e in parte nella L. 494/96, propone un’innovativa e quanto mai bizzarra visione dello spettacolo dal vivo, anzi, scusate ma è dir poco, della musica.

Nel tomo della legge, colto e complesso, sintetizzato in appena 350 pagine, una bazzecola per coloro abituati a consultare la Treccani per allacciarsi le scarpe, si trova un articolo innovativo sotto il profilo del taglio culturale, sotterrando, in scioltezza, decenni di discorsi sul tema spettacolo dal vivo.

È inserito nel

CAPO II – PROTEZIONE DEI LAVORATORI CONTRO I RISCHI DI ESPOSIZIONE AL RUMORE DURANTE IL LAVORO

e vale la pena di leggerlo.

Articolo 198 - Linee Guida per i settori della musica, delle attività ricreative e dei call center

 

1.            Su proposta della Commissione permanente per la prevenzione degli infortuni e l’igiene del lavoro di cui all’articolo 6, sentite la parti sociali, entro un anno dalla data di entrata in vigore del presente capo, la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano definisce le linee guida per l’applicazione del presente capo nei settori della musica, delle attività ricreative e dei call center.

Grazie al cielo 12 anni non sono un abisso e tutti noi ci ricordiamo la passione e l’entusiasmo con cui Massimo Gramigni annunciava la stesura della Legge sulla Musica. Era per lui, e per i politici di allora, fondamentale sancire che la musica, tutta la musica dalla classica a quella pop, è un valore fondante il patrimonio artistico del paese, un po’ come il David di Michelangelo e altre amenità.

Di quegli anni si ricordano tante cose belle e una certa quantità di noiose riunioni: purtroppo altri effetti non è dato vederne, perché il testo della legge sulla musica è sepolto tra le miriadi di buone intenzioni in qualche parte dell’apparato statale e, dato chiarificatore, i lavoratori nel campo musicale hanno orari e modalità di lavoro come tutti i lavoratori. È una rivoluzione compiuta.

Certo è che la musica non ci si aspettava di vederla accorpata al circolo del cucito e ai call center, se non altro per lo spirito forse leggermente diverso con cui viene affrontato il lavoro. In una società il cui giudizio discende dalla redditività è probabile che l’incertezza del domani, introdotta anche tramite il taglio del FUS (Fondo Unico per lo Spettacolo), traduca “musica” in “lavoro precario” (call center) coniugandola ad un’attività ludica ricreativa (un po’ tipo svago). In verità il coraggio del legislatore dovrebbe essere portato fino all’estrema ratio e ravvedere la similitudine tra i lavoratori dello spettacolo e i call center nel tempo dedicato alle telefonate per riscuotere qualsiasi forma di credito.

La stessa commissione, istituita quindi a parlare di “sicurezza”, dovrà decidere, con le stesse indubbie capacità e onniscienze, gli standard della bocciofila di Adria e dei call center della cerchia suburbana di Milano. Si tratta, in estrema sintesi, di stesse categorie umane: giocatori e giocati.

Il D.lgs 81/08b contiene una serie di indicazioni che con il settore spettacolo dal vivo avranno delle difficoltà oggettive di convivenza. Penso in tal senso a quella specie dell’homo sapiens, modificatesi in completo contrasto alla più permissiva teoria evoluzionistica, i rigger. Questi esseri, viventi in un universo proprio, capaci di intelletto finissimo ma ancor più di agilità scimmiesca, se avessero tempo e leggessero il testo rimarrebbero stupiti e perplessi di fronte a quello che per loro rappresenta: una sorta di legge razziale.

Per ridurre gli effetti di interpretazioni individuali da parte degli enti di controllo (ASL) sia sul tema rumore che cantiere spettacolo, il Presidente di ASSOMUSICA, Ilaria Gradella, ha avviato con APAT (Agenzia per la Protezione dell'Ambiente e per i Servizi Tecnici) un tavolo di confronto sul tema nella prospettiva di quanto previsto nell’articolo sopra integralmente riportato.

Gli organizzatori associati potranno fornire preziose testimonianze sull’applicazione in campo, esperienze necessarie per documentare in sede istituzionale il significato del nostro lavoro.

È un passo importante: omogeneizzare l’applicazione limita l’interpretazione, pone le basi di comportamento in tutto il territorio e riduce la discrezionalità alla base di mazzette e freccette.

Non dimentichiamo che la “sicurezza sul lavoro” è un tema forte, è il nostro tema, dal Pop Code e ancor prima dalla responsabilità che tutti i lavoratori dello spettacolo hanno sempre dimostrato. Sarebbe stupido soccombere su questo o cercare scorciatoie da palazzinaro, farci scippare la nostra professione.

Quello che succede nell’edilizia non è un esempio da seguire. Le regole che alimentano quel mondo imprenditoriale da “firma sul foglio”, senza nessuna sostanza, il cui principio unico è il guadagno non sono le nostre regole.

A noi piace vedere Guidolin per aria e dal basso non capire se è felice o arrabbiato ma certamente, sono pronto a scommettere, non lo vedremo mai volare giù.

Sono certezze che hanno radici lunghe, dai ricordi di come questa professione si è formata nel tempo, niente di approssimato, praticamente tutta pura invenzione. Se uno immaginasse una scena tipo finale di Star Wars, con i maestri Jedi che appaiono fantasmati, vedrebbe una schiera di anziani del teatro, alcuni senza qualche dito alcuni bruciacchiati, appunto maestri.

Quindi pancia in dentro petto in fuori, in riga e come disciplinati soldatini con mento irto prepariamoci all’ennesima novità. C’è di bello che con il passare del tempo il nostro lavoro sembra più un lavoro e farlo divenire bello è nostra esclusiva facoltà.

Ultimi Articoli

In arrivo l’edizione 2018 di Prolight + Sound

Dal 10 al 13 aprile 2018 a Francoforte sul Meno si rinnova l’appuntamento con Prolight+Sound, la fiera delle tecnologie e dei servizi per lo spettacolo e l’entertainment.

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

Newton Outline

Il nuovo processore/router audio, altamente tecnologico, è stato recentemente presentato dall’azienda bresciana che continua a distinguersi, come da tradizione, per l’eccellenza del suo reparto ricerca e sviluppo.

Prodotto

Leggi tutto...

Robe Viva CMY

Viva CMY di Robe è un proiettore a testa mobile con sorgente a LED bianca che offre le continue transizioni di colore della miscelazione CMY.

News

Leggi tutto...

High End Systems SolaFrame 3000

Dopo l’anteprima alla fiera Prolight+Sound 2018, High End Systems presenta ufficialmente il nuovo proiettore motorizzato di punta della Serie Sola.

News

Leggi tutto...

Levante – Caos in Teatro

Il successo di “Nel caos di stanze stupefacenti”, il suo terzo album in studio, ha retto tre diverse tournée, l’ultima delle quali una produzione molto interessante concepita per i teatri.

Live Concert

Leggi tutto...

Robert Juliat alla fiera PLASA 2018

Il costruttore francese esporrà diversi nuovi prodotti alla fiera PLASA 2018, a Londra (presso l’Olympia, 16-18 settembre) insieme al distributore per il Regno Unito, Ambersphere Solutions, presso lo stand K40.

News

Leggi tutto...

Partnership commerciale fra Mods Art e AS Vision

Il distributore abruzzese Mods Art e l’azienda padovana AS Vision hanno raggiunto un accordo per la commercializzazione condivisa dei prodotti ledwall.

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

EXE Dynamic Stack Tracks DST66

Il sistema di movimentazione Dynamic Stack Tracks DST66 da EXE Technology è un’evoluzione del DST52 in termini di capacità di carico, ma soprattutto velocità.

News

Leggi tutto...

Cadac CDC seven-s

CDC seven-s è la nuova console digitale di punta di Cadac.

News

Leggi tutto...

The Power of Sound – La 144esima AES convention a Milano e i 70 anni di AES

L’appuntamento milanese si annovera tra i più visitati d’Europa negli ultimi anni e si conferma un evento fondamentale per l’aggiornamento professionale, la ricerca e l’innovazione nel campo audio. 

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

I più Popolari

Consegnati ad Agorà i primi 240 diffusori L-Acoustics K2.

Si tratta di una parte del materiale che Agorà ha recentemente acquistato per la fornitura di un grande evento internazionale che si svolgerà nel 2014...

News

Hits:22007

Leggi tutto

Laura Pausini - Fatti Sentire Worldwide Tour

Il recente tour mondiale di Laura Pausini è partito alla grande con due concerti sold-out al Circo Massimo. Dopo una quarantina di giorni in America, la carovana è tornata in...

Live Concert

Hits:21050

Leggi tutto

Ferdinando Salzano

Imprenditore, produttore e manager ai massimi livelli, nell’ambito dei concerti e delle produzioni televisive.

Personaggio

Hits:20256

Leggi tutto

Tiziano Ferro - L’Amore è una cosa semplice - Tour 2012

Una grande produzione ed un grande calendario. Trentamila spettatori a Torino e Verona, quarantamila a Milano. Il produttore Roberto De Luca ci spiega come nasce un grande tour. Le nostre...

Live Concert

Hits:19919

Leggi tutto

Live Kom 013 - Vasco is back

Aggiunte le video interviste ai protagonisti: Roberto De Luca, Federico Servadei, Pasquale Aumenta, Giovanni Pinna, Andrea Corsellini e Riccardo Genovese..

Live Concert

Hits:17558

Leggi tutto

C’era una volta il DMX

Anziano pure lui, il DMX è costretto oggi a farsi “trasportare”.

Rubriche

Hits:15995

Leggi tutto

L’Arte del Mixaggio (secondo me) - prima parte

Mi è stato chiesto di descrivere la tecnica di mixaggio che ho sviluppato e sto adottando da qualche tempo. La cosa ovviamente mi ha fatto molto piacere...

Produzioni e studi

Hits:15356

Leggi tutto

Jovanotti - Lorenzo negli Stadi 2013

Il video e le foto del concerto, le interviste ai protagonisti, la scheda del Tour ...

Live Concert

Hits:15240

Leggi tutto

Modà - Gioia Tour 2013

Continua il tour rivelazione:la video-recensione del  concerto di Firenze, le interviste agli addetti ai lavori, l'articolo, la scheda, le foto.....

Live Concert

Hits:15227

Leggi tutto

Sopra al palco le rose. Sotto al palco le spine.

Ci sono molte cose che mi girano in testa e di cui sento di dover parlare.Il primo è la dignità.

Uomini e Aziende

Hits:14429

Leggi tutto

Articoli Correlati

Tutti i livelli di sottoscrizione
Livello 1
Free
Una semplice registrazione ti garantisce l'accesso a due portali.
Con questo piano di sottoscrizione, avrai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT alcuni articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Registrati
Livello 2
Free
Per comparire sul portale di SHOWBOOK devi completare la registrazione fornendo ulteriori informazioni.
Con questo piano di sottoscrizione, hai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT, tutti gli articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Se sei un professionista o hai un o hai un'azienda del settore, avrai la possibilità di comparire sul motore di ricerca di SHOWBOOK.PRO
Registrati o Login su SHOWBOOK
Livello 3
12,00
Per ricevere la rivista e comparire sul portale di SHOWBOOK è necessario effettuare una registrazione più completa ed acquistare l'abbonamento.
Questo piano di sottoscrizione prevede tutti i benefit del Livello 2.
Possibilità di ricevere la rivista cartacea di SOUNDLITE.
Possibilità di sfogliare la rivista SOUNDLITE in anteprima direttamente online.
Registrati o Login su SHOWBOOK
Chi Siamo: Sound & Co.

SOUND & LITE. Dal 1995 all’avanguardia della comunicazione specializzata.

 

La nostra rivista apre i battenti, allora col nome di SOUND&CO., nel 1995, fornendo al mercato ed ai professionisti uno strumento di informazione che non esisteva: una rivista dedicata al settore tecnico dello show business, in grado di trattare i relativi temi con chiarezza e competenza. Presto arriva il supplemento SHOWBOOK – che nel 2016 ha compiuto il suo ventesimo compleanno – la prima guida professionale del mondo dello spettacolo, in grado di fornire nomi, indirizzi, contatti di aziende e professionisti; da subito un vero punto di riferimento per il nostro mondo.

 

A lungo abbiamo progettato e studiato il nostro sbarco nel mondo del web, prima con un sito di tipo tradizionale, poi, dopo anni di attenta progettazione, con la consulenza tecnica e commerciale di due aziende leader nel settore del web design, abbiamo lanciato il nuovo sito nel 2012.

 

SOUNDLITE.IT, il sito internet della rivista più prestigiosa dell’entertainment italiano, si pone l’obiettivo di emulare sul web i successi della sorella cartacea, punto di riferimento per tutto il settore.

 

Una nuova redazione dedicata all’informazione sul web, la piattaforma “News Flow” senza limite fisico, la tecnologia “responsive”, in grado di adattare automaticamente il sito a qualsiasi piattaforma, la grande interazione con i social network, la sinergia con il sito SHOWBOOK.PRO fanno del nuovo sito un portale unico ed innovativo, che raccoglie il meglio delle tecnologie e delle strategie di informazione del web 2.0 e le plasma per il nostro settore.

 

Non solo vengono pubblicate tempestivamente tutte le news ma anche le anteprime dei servizi sui concerti con relative gallerie fotografiche. Grazie alla viralità creata dalla sinergia coi principali social network, ad oggi uno dei più efficaci mezzi di comunicazione, tutti gli articoli pubblicati possono essere commentati direttamente da tutti i navigatori del web, dando così alla notizia una potenza e un’interattività fino a ieri sconosciute.

 

Conosciamo i nostri utenti e vogliamo seguirne interessi e intenzioni, senza snaturare quindi minimamente quella qualità dei contatti cui dobbiamo buona parte del nostro successo. Sarà infatti un unico grande database a fare da collettore, identificando i nostri lettori, gli utenti, dandogli visibilità con SHOWBOOK.PRO, inviandogli la rivista, interagendo con loro.

 

Un preciso e dettagliato report di statistiche ci permette di destreggiarci nella grande mole di dati e di contatti, veicolando in maniera ancora più mirata la comunicazione pubblicitaria, che non è mai invasiva quando è soprattutto informazione professionale.

 

Contatti: Redazione
Sede amministrativa:
Via Redipuglia, 43 61011 Gabicce Mare - PU
P.IVA 01364470417
 

Direzione, redazione e pubblicità:
Strada Della Romagna, 371
61121 Colombarone (Pesaro) PU
Telefono 0721.209079 - Fax 0721.209784

 

Iscrizione registro della Stampa
n. 06348 01/07/98

 

Alfio Morelli Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Patrizia Verbeni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giancarlo Messina Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Douglas Cole Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Michele Viola Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Liana Fabbri Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbonamento alla Rivista

La rivista SOUND&LITE è riservata esclusivamente ai professionisti appartenenti al mondo dello spettacolo e alle industrie direttamente collegate.

 

Per gli interessati non professionisti, SOUND&LITE rimane sempre fruibile interamente online, in formato .pdf e sfogliabile.


Abbonandosi alla rivista, si acquisisce il diritto di apparire in SHOWBOOK.PRO, il nostro motore di ricerca esclusivo per il mondo dello spettacolo.

 

Se siete già presenti su showbook.pro, potete rinnovare o controllare lo stato del vostro abbonamento alla rivista una volta effettuato il login.

 

 

 

Arretrati

I numeri da noi spediti, ma non pervenuti per disservizi postali, possono essere richiesti come arretrati al solo costo delle spese di spedizione tramite corriere: il primo arretrato al costo di 6 euro, 3 euro per ogni ulteriore copia. (Costi maggiorati per isole minori e Venezia).

 

Per qualsiasi assistenza o per ulteriori chiarimenti, anche sulla privacy, potete contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cookie

In che modo Sound & Lite utilizza i cookie.

 

PER SOUND & LITE LA RISERVATEZZA E' UN VALORE IMPORTANTE, un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

 

I cookie vengono utilizzati solo per questi tipi di scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze di lingua, per rendere più pertinenti gli articoli tecnici che leggi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

 

Le nostre norme sulla privacy spiegano come tuteliamo la tua privacy durante l'utilizzo di cookie e altre informazioni.


TI ASSICURIAMO CHE GESTIREMO IN MODO RISERVATO QUESTE INFORMAZIONI.