Decreto Palchi

0
0
0
s2smodern

di Massimo Faggiotto

Lo scorso 8 agosto 2014 è stato pubblicato il Decreto Interministeriale 22/7/2014, da parte del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e del Ministero della Salute. Il D.I. 22/7/2014 è uno dei decreti previsti dal Decreto del Fare n. 69/2013, convertito con la legge n. 98/2013, che aggiungeva all’art. 88 del D.Lgs. n. 81/2008 il comma 2-bis secondo il quale le disposizioni di cui al Titolo IV del D. Lgs. n. 81/2008 sui cantieri temporanei o mobili “si applicano agli spettacoli musicali, cinematografici e teatrali e alle manifestazioni fieristiche tenendo conto delle particolari esigenze connesse allo svolgimento delle relative attività, individuate con decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro della salute, sentita la Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro”.
Ecco cosa cambia con il nuovo decreto rispetto alla prassi consolidata dal 1996, anno di entrata in vigore del Decreto Legislativo 494/96 denominato “direttiva Cantieri”, diventato poi Titolo IV del decreto 81/2008 e s.m.i.

Le principali modifiche per i PALCHI possono essere così riassunte:

Campo di applicazione Riferimento normativo Ripercussioni pratiche, dubbi
Viene ufficialmente riconosciuto che gli allestimenti e smontaggi di opere temporanee con impianti audio, luci e scenotecnici che si eseguono per spettacoli musicali, cinematografici, teatrali e di intrattenimento, rientrano nel campo di applicazione del Titolo IV e le relative esclusioni Art. 1, comma 2 Sono stati aggiunti anche gli spettacoli di INTRATTENIMENTO e non solo quelli musicali, cinematografici e teatrali; ad esempio pro-loco, associazioni, sfilate di moda...
Dovrebbe essere più semplice individuare l’inquadramento normativo degli allestimenti di detti settori di attività.
Sono specificati gli ambiti nei quali sono previste le esclusioni dal campo di applicazione del Capo I del Titolo IV (nomina dei Coordinatori – notifica di apertura cantiere ……..) Art. 1, comma 3, lettere a) b) c) d) Non si nominano i Coordinatori quando vi sono:
  • attività che si svolgono al di fuori delle fasi montaggio e smontaggio
  • pedane di altezza non superiore a due metri, non connesse ad altre strutture o supportanti altre strutture.
    Una pedana alta più di 2 m e posta su un palcoscenico in teatro, fa rientrare nel Titolo IV. Idem per un palco a più livelli, alcuni dei quali di altezza superiore a 2 m. (?)
  • travi, sistemi di travi o graticci sospesi o stativi o torri con sollevamento manuale o motorizzato di altezza misurata all’estradosso non superiore a 6 m per gli stativi ed a 8 m per le torri.
    Quindi se travi, sistemi di travi o graticci non sono sospesi a stativi o torri ma direttamente alle travi di copertura di un palasport, anche a 18 mt di altezza, si esclude il Titolo IV. (?)
  • installazione di elementi prodotti da un unico fabbricante montate secondo le indicazioni, configurazioni e carichi previsti dallo stesso, la cui altezza complessiva, compresi gli elementi della copertura, non superi i 7 m.
    • Indicazioni = manuale di montaggio/uso/smontaggio?
    • Configurazioni = progetto, disegni, a firma di tecnico abilitato?
    • Carichi previsti: calcolo a firma di tecnico abilitato?
Particolari esigenze Riferimento normativo Ripercussioni pratiche
Vengono riconosciute le particolarità dell’attività di questo settore Art. 2, comma 1, lettere a) b) c) d) e) f) g) Sono elencate le situazioni che caratterizzano il settore di attività.
Sarebbe stato più logico metterle in premessa.
Non è chiaro chi dovrà tenerne conto, quando ed in che modo.
Applicazione del Capo I del Titolo IV del decreto 81/2008 Riferimento normativo Ripercussioni pratiche
Vengono modificate alcune definizioni, obblighi e documenti da produrre Art. 3, comma 1, lettere a) b) c) d) e) f) g) h) i) j); Allegato III
  1. la definizione del cantiere è quella indicata nell’art.1 comma 2 e non più quella dell’art. 89 del decreto 81/2008, con riduzione degli ambiti interpretativi;
  2. il Committente viene definito come “il soggetto che ha la titolarità e che esercita i poteri decisionali e di spesa” per conto del quale vengono realizzate le attività...
Quanto scritto nei contratti e quanto svolto “di fatto”, sembrano essere le discriminanti per l’individuazione di detta figura che dovrà assumere su di sé tutti e tre i poteri:
  • titolarità (non è specificato di cosa)
  • potere decisionale
  • potere di spesa
Gli Enti in fase ispettiva avranno una visione larga di indagine, i magistrati in sede penale una visione stretta sul nesso di causalità.
  1. Quale obbligo del Committente o del Responsabile dei Lavori viene introdotto l’allegato Iche contiene le informazioni minime sul sito nel quale andranno eseguite le installazioni.
    • dimensioni del luogo anche in funzione della movimentazione dei materiali
    • portanza del piano di appoggio (terreno o pavimentazione)
    • portata dei punti di ancoraggio (travi, graticci, ...) dei carichi da sospendere
    • presenza di ostacoli, alberi, linee aeree, sottoservizi, traffico ecc.
    • caratteristiche degli impianti elettrici e di messa a terra
  2. viene eliminata la redazione ed il conseguente controllo del Fascicolo Tecnico da parte del Committente o Responsabile dei Lavori
  3. non vi è più l’obbligo di indicare nel cartello di cantiere il nominativo dei Coordinatori
  4. la verifica dell’idoneità tecnico-professionaledelle imprese affidatarie, esecutrici e dei lavoratori autonomi, avviene acquisendo:
    • certificato della CCIAA
    • DURC
    • autocertificazione del possesso dei requisiti indicati nell’allegato XVII del decreto 81/2008.
    Per le imprese straniere viene introdotto il modello di cui all’allegato II;il Committente ed il Coordinatore è sufficiente che lo ricevano?
    Il Committente o del Responsabile dei Lavori non ha più l’obbligo di richiedere alle imprese la dichiarazione in merito all’organico medio annuo e di trasmettere ad ASL e DTL la notifica preliminare.
  5. non si applicano le disposizioni in merito alla mancanza del PSC, del Fascicolo, della Notifica e del DURC, che prevedevano la sospensione del titolo abilitativo.
    Non si applica la disposizione che prevedeva che il Coordinatore in fase esecutiva assumesse anche le funzioni di Coordinatore in fase di progettazione per taluni specifici casi tipici dell’edilizia.
  6. viene introdotto l’allegato III che definisce i contenuti minimi del Piano di Sicurezza e Coordinamento (PSC) e del Piano Operativo di Sicurezza (POS).
    L’allegato contiene sia l’eliminazione di alcune voci tipiche dei lavori edili, sia l’introduzione di alcune voci specifiche per il settore.
    • Non viene più previsto il PSS (Piano di Sicurezza Sostitutivo) per le opere rientranti nella normativa sui contratti pubblici;
    • Nel PSC non trovano applicazione l’indicazione della dislocazione degli impianti di cantiere e delle zone di deposito dei materiali con pericolo di incendio o di esplosione;
    • Il Coordinatore per la progettazione esegue la valutazione dei rischi delle lavorazioni, escludendo dalla stessa i seguenti rischi:
      • Seppellimento negli scavi
      • Esplosione durante gli scavi a causa di ordigno bellico inesploso;
      • Lavori in galleria
      • Estese demolizioni
      • Incendio o esplosione dovuto a lavorazioni con materiali pericolosi
      • Rumore
      • Utilizzo sostanze chimiche
    Nel POS non deve essere indicato l’elenco delle sostanze e dei preparati pericolosi.
    Relativamente alla stima dei costi della sicurezza, non si devono stimare i costi relativi ai mezzi e servizi di protezione collettiva.
    È esclusa l’applicazione dei richiami al decreto 163/2006, relativo ai contratti pubblici.
    VENGONO INSERITE LE SEGUENTI CARATTERIZZAZIONI:
    • Il PSC deve contenere almeno una planimetria e non profili altimetrici e breve descrizione delle caratteristiche idrogeologiche del terreno...;
    • Per l’elenco indicativo e non esauriente degli elementi essenziali per il PSC, si farà riferimento all’allegato III.1 e non all’allegato XV del decreto 81/2008;
    • Relativamente all’area di cantiere, il PSC conterrà l’analisi degli elementi essenziali di cui all’allegato I e non all’allegato XV.2 del decreto 81/2008;
    • Nel POS deve essere indicato l’elenco degli apprestamenti e delle attrezzature utilizzati in cantiere e non quello dei ponteggi, ponti su ruote, ecc… di cui all’allegato XV del decreto 81/ 2008.
  7. Viene eliminato il termine di 10 giorni prima dell’inizio dei lavori per la messa a disposizione del Rappresentante dei lavoratori (RLS) del PSC e del POS e si fissa il termine a prima dell’inizio dei lavori.
  8. Viene introdotta la possibilità di individuare un RLS di sito produttivo, fra gli RLS delle diverse imprese presenti.
Applicazione del Capo II del Titolo IV del decreto 81/2008 Riferimento normativo Ripercussioni pratiche
Si evidenzia che le disposizioni di cui al Capo II del decreto 81/2008 devono tenere conto delle particolari esigenze di cui all’art.2 del presente decreto. Art. 4, comma 1, lettere a) b) c)
  1. Viene consentita la costruzione delle opere temporanee (le installazioni per lo spettacolo), senza l’impiego di opere provvisionali (es: ponteggi) quando le opere temporanee costituiscono idoneo sostegno per i lavoratori.
    Il concetto di idoneo sostegno non è specificato: si farà riferimento all’art. 111 commi 4 e 5 che lasciano uno spazio interpretativo a favore di una interpretazione favorevole alla sosta sui correnti, mentre meno possibilista è l’art.122. (?)
  2. I lavoratori che impiegano sistemi di accesso e di posizionamento mediante funi, oltre alla formazione obbligatoria già prevista dalla normativa vigente devono ricevere a cura del Datore di Lavoro una eventuale ulteriore formazione, informazione ed addestramento specifici.
    L’eventualità è legata alla presenza di un rischio aggiuntivo che può richiedere ulteriore formazione.
    È lasciata al Datore di Lavoro la valutazione della presenza di detto rischio aggiuntivo che, se presente, fa scattare un obbligo di ulteriore formazione a carico del Datore di Lavoro.
  3. Stesso ragionamento per quanto riguarda i lavoratori che montano/smontano le opere temporanee.

Le principali modifiche per quanto riguarda gli EVENTI FIERISTICI possono essere così riassunte:

Definizioni Riferimento normativo Ripercussioni pratiche, dubbi
Viene stabilita una terminologia univoca per individuare le figure, gli spazi e le installazioni presenti in questo settore di attività Art. 5, comma 1, lettere a) b) c) d) e) f) g) h) i) Vi è più chiarezza nell’individuare l’inquadramento normativo degli allestimenti e dei diversi soggetti interessati con relativi obblighi e responsabilità.
Campo di applicazione Riferimento normativo Ripercussioni pratiche
Viene ufficialmente riconosciuto che gli allestimenti per manifestazioni fieristiche rientrano nel campo di applicazione del Titolo IV Art. 6, comma 1 Come sopra.
Sono indicati i casi di esclusione dall’applicazione del Capo II del nuovo decreto e del Capo I del Titolo IV del decreto 81/2008 Art. 6, comma 2
Art. 6, comma 3 lettere a) b) c)
Non si nominano i Coordinatori quando:
  1. le strutture allestitive hanno un’altezza inferiore a 6,50 metri, rispetto ad un piano stabile;
  2. la superficie della proiezione in pianta del piano superiore di una struttura allestitiva biplanare non superi i 100 metri quadrati;
  3. l’altezza della tendostruttura o delle opere temporanee strutturalmente indipendenti, realizzate con elementi prodotti da un unico fornitore e montate secondo le indicazioni fornite dallo stesso, non superi gli 8,50 metririspetto ad un piano stabile.
    • Indicazioni = manuale di montaggio/uso/smontaggio?
    • Configurazioni = progetto, disegni, ... a firma di tecnico abilitato?
    • Carichi previsti: calcolo a firma di tecnico abilitato?
Particolari esigenze Riferimento normativo Ripercussioni pratiche
Vengono riconosciute le particolarità dell’attività di questo settore Art. 7, comma 1, lettere a) b) c) d) e) f) g) h) Sono elencate le situazioni che caratterizzano il settore di attività.
Sarebbe stato più logico metterle in premessa.
Non è chiaro chi dovrà tenerne conto, quando ed in che modo.
Applicazione del Capo I del Titolo IV del decreto 81/2008 Riferimento normativo Ripercussioni pratiche
Vengono modificate alcune definizioni, obblighi e documenti da produrre Art.8, comma 1, lettere a) b) c) d) e) f) g) h) i) j) k)
  1. modifica della definizione del cantiere di cui all’art.89 del decreto 81/2008; il cantiere viene definito come “il luogo nel quale si svolgono le attività di approntamento e smantellamento di strutture allestitive, tendostrutture o opere temporanee per manifestazioni fieristiche, con le esclusioni di cui alla successiva lettera b)”
  1. modifica della definizione di Committente di cui all’art.89 del decreto 81/2008; il Committente viene definito come “il soggetto che ha la titolarità e che esercita i poteri decisionali e di spesa” per conto del quale si effettuano le attività...
  2. quali obblighi del Committente o del Responsabile dei Lavori vengono introdotti gli allegati IV e V che contengono le informazioni minime sul quartiere fieristico ed i contenuti minimi del DUVRI.
    L’allegato IVelenca le informazioni in merito a:
    • attrezzature presenti
    • viabilità
    • logistica
    • impianti a rete fissa presenti
    L’allegato Vfa riferimento a:
    • orari e date di allestimento/smontaggio
    • caratteristiche del quartiere fieristico
    • modalità di accesso e logistica
    • PEI
    • Informazioni sui rischi presenti
    • Rischi interferenti e misure preventive
  3. viene eliminata la redazione ed il conseguente controllo del Fascicolo Tecnico da parte del Committente o Responsabile dei Lavori
  4. non vi è più l’obbligo di indicare nel cartello di cantiere il nominativo dei Coordinatori
  5. la verifica dell’idoneità tecnico-professionaledelle imprese affidatarie, esecutrici e dei lavoratori autonomi, avviene acquisendo:
    • certificato della CCIAA
    • DURC
    • autocertificazione del possesso dei requisiti indicati nell’allegato XVII del decreto 81/2008
    Per le imprese straniere viene introdotto il modello di cui all’allegato II.
    Il Committente o del Responsabile dei Lavori non ha più l’obbligo di richiedere alle imprese la dichiarazione in merito all’organico medio annuo e di trasmettere ad ASL e DTL la notifica preliminare.
  6. viene introdotto l’allegato VI quale riferimento per la stesura del PSC e del POS, tenendo conto dei contenuti degli allegati IV e V e del DUVRI.
  7. non si applicano le disposizioni in merito alla mancanza del PSC, del Fascicolo, della Notifica e del DURC, che prevedevano la sospensione del titolo abilitativo.
    Non si applica la disposizione che prevedeva che il Coordinatore in fase esecutiva assumesse anche le funzioni di Coordinatore in fase di progettazione per taluni specifici casi tipici dell’edilizia.
  8. Si introduce la possibilità di sostituire la recinzione di cantiere con opportuna sorveglianza, previa specifica valutazione del rischio.
  9. Viene eliminato il termine di 10 giorni prima dell’inizio dei lavori per la messa a disposizione del Rappresentante dei lavoratori (RLS) del PSC e del POS e si fissa il termine a prima dell’inizio dei lavori.
  10. viene introdotta la possibilità di individuare un RLS di sito produttivo, fra gli RLS delle diverse imprese presenti.
Applicazione del Capo II del Titolo IV del decreto 81/2008 Riferimento normativo Ripercussioni pratiche
Si evidenzia che le disposizioni di cui al Capo II del decreto 81/2008 devono tenere conto delle particolari esigenze di cui all’art.7 del presente decreto, per le attività di cui all’art.6 comma 2.
Si ripete la disposizione per la recinzione del cantiere.
Art. 9, comma 1 Sembra una sottolineatura prevalentemente per gli Enti di controllo.
Sarebbe stato più logico metterle in premessa.

La recinzione può essere sostituita con opportuna sorveglianza, dopo specifica valutazione del rischio.
Monitoraggio e pubblicazione Riferimento normativo Ripercussioni pratiche
Impegno dei Ministeri a verificare come procede l’applicazione del decreto. Art. 10, comma 1 Entro 24 mesi dall’entrata in vigore deve essere eseguito il monitoraggio con eventuale rielaborazione dei contenuti del decreto: importante che si possa intervenire nuovamente sul decreto.

Ultimi Articoli

Il concerto del Primo Maggio 
2018 a Roma

Nuovo corso per l’evento promosso dalle associazioni sindacali che sembra rinvigorito rispetto al recente passato.

Live Concert

Leggi tutto...

Ayrton a PLASA 2017

Ayrton prosegue le celebrazioni del proprio quindicesimo anniversario, con il lancio di nuovi ed interessanti prodotti alla 40a fiera PLASA a Londra.

News

Leggi tutto...

Claypaky AXCOR 300

Claypaky annuncia la nuova famiglia di teste mobili a LED Axcor 300.

News

Leggi tutto...

Novità Music & Lights @ ISE 2018

Due interessanti proiettori a testa mobile con sorgente a LED tra i nuovi prodotti esposti ad ISE 2018 da parte del dinamico marchio laziale

News

Leggi tutto...

I proiettori Prolights utilizzati per il festival polacco Meskie Granie

Un debutto eccezionale in Polonia, in occasione del festival itinerante Meskie Granie, per i nuovi prodotti Prolights

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

The Land of Legends

Un affascinante parco tematico nella provincia di Adalia, in Turchia

Installazioni

Leggi tutto...

GLP KNV Cube e KNV Arc

La casa costruttrice tedesca German Light Products presenta un interessante sistema di matrici LED in moduli quadrati e arcuati.

News

Leggi tutto...

Audiotonix acquisisce Solid State Logic

Un pezzo di storia passa di mano: Peter Gabriel, dopo aver passato gli ultimi 12 anni come maggior azionista del rinomato marchio britannico SSL, ha ceduto al nuovo proprietario inglese...

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

SSL Live L100

Solid State Logic ha presentato la nuova compatta L100, ultima aggiunta alla famiglia SSL Live

News

Leggi tutto...

Workshop ArKaos Pro

Il distributore RM Multimedia propone un workshop sul software ArKaos MediaMaster PRO 5, il 5 e 6 dicembre a Messina.

News

Leggi tutto...

I più Popolari

Consegnati ad Agorà i primi 240 diffusori L-Acoustics K2.

Si tratta di una parte del materiale che Agorà ha recentemente acquistato per la fornitura di un grande evento internazionale che si svolgerà nel 2014...

News

Hits:20449

Leggi tutto

Tiziano Ferro - L’Amore è una cosa semplice - Tour 2012

Una grande produzione ed un grande calendario. Trentamila spettatori a Torino e Verona, quarantamila a Milano. Il produttore Roberto De Luca ci spiega come nasce un grande tour. Le nostre...

Live Concert

Hits:19383

Leggi tutto

Live Kom 013 - Vasco is back

Aggiunte le video interviste ai protagonisti: Roberto De Luca, Federico Servadei, Pasquale Aumenta, Giovanni Pinna, Andrea Corsellini e Riccardo Genovese..

Live Concert

Hits:17143

Leggi tutto

Jovanotti - Lorenzo negli Stadi 2013

Il video e le foto del concerto, le interviste ai protagonisti, la scheda del Tour ...

Live Concert

Hits:14888

Leggi tutto

Modà - Gioia Tour 2013

Continua il tour rivelazione:la video-recensione del  concerto di Firenze, le interviste agli addetti ai lavori, l'articolo, la scheda, le foto.....

Live Concert

Hits:14884

Leggi tutto

C’era una volta il DMX

Anziano pure lui, il DMX è costretto oggi a farsi “trasportare”.

Rubriche

Hits:14631

Leggi tutto

L’Arte del Mixaggio (secondo me) - prima parte

Mi è stato chiesto di descrivere la tecnica di mixaggio che ho sviluppato e sto adottando da qualche tempo. La cosa ovviamente mi ha fatto molto piacere...

Produzioni e studi

Hits:14133

Leggi tutto

Marco Mengoni - L'Essenziale Tour 2013

Aggiunte le video interviste ai protagonisti!

Live Concert

Hits:13586

Leggi tutto

La sicurezza negli eventi live

Il pericolo NON è il mio mestiere.

Rubriche

Hits:13156

Leggi tutto

Emma - Sarò Libera Tour 2012

Esplode il live di Emma. Un calendario denso ed impegnativo. 

Live Concert

Hits:12460

Leggi tutto

Articoli Correlati

Tutti i livelli di sottoscrizione
Livello 1
Free
Una semplice registrazione ti garantisce l'accesso a due portali.
Con questo piano di sottoscrizione, avrai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT alcuni articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Registrati
Livello 2
Free
Per comparire sul portale di SHOWBOOK devi completare la registrazione fornendo ulteriori informazioni.
Con questo piano di sottoscrizione, hai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT, tutti gli articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Se sei un professionista o hai un o hai un'azienda del settore, avrai la possibilità di comparire sul motore di ricerca di SHOWBOOK.PRO
Registrati o Login su SHOWBOOK
Livello 3
12,00
Per ricevere la rivista e comparire sul portale di SHOWBOOK è necessario effettuare una registrazione più completa ed acquistare l'abbonamento.
Questo piano di sottoscrizione prevede tutti i benefit del Livello 2.
Possibilità di ricevere la rivista cartacea di SOUNDLITE.
Possibilità di sfogliare la rivista SOUNDLITE in anteprima direttamente online.
Registrati o Login su SHOWBOOK
Chi Siamo: Sound & Co.

SOUND & LITE. Dal 1995 all’avanguardia della comunicazione specializzata.

 

La nostra rivista apre i battenti, allora col nome di SOUND&CO., nel 1995, fornendo al mercato ed ai professionisti uno strumento di informazione che non esisteva: una rivista dedicata al settore tecnico dello show business, in grado di trattare i relativi temi con chiarezza e competenza. Presto arriva il supplemento SHOWBOOK – che nel 2016 ha compiuto il suo ventesimo compleanno – la prima guida professionale del mondo dello spettacolo, in grado di fornire nomi, indirizzi, contatti di aziende e professionisti; da subito un vero punto di riferimento per il nostro mondo.

 

A lungo abbiamo progettato e studiato il nostro sbarco nel mondo del web, prima con un sito di tipo tradizionale, poi, dopo anni di attenta progettazione, con la consulenza tecnica e commerciale di due aziende leader nel settore del web design, abbiamo lanciato il nuovo sito nel 2012.

 

SOUNDLITE.IT, il sito internet della rivista più prestigiosa dell’entertainment italiano, si pone l’obiettivo di emulare sul web i successi della sorella cartacea, punto di riferimento per tutto il settore.

 

Una nuova redazione dedicata all’informazione sul web, la piattaforma “News Flow” senza limite fisico, la tecnologia “responsive”, in grado di adattare automaticamente il sito a qualsiasi piattaforma, la grande interazione con i social network, la sinergia con il sito SHOWBOOK.PRO fanno del nuovo sito un portale unico ed innovativo, che raccoglie il meglio delle tecnologie e delle strategie di informazione del web 2.0 e le plasma per il nostro settore.

 

Non solo vengono pubblicate tempestivamente tutte le news ma anche le anteprime dei servizi sui concerti con relative gallerie fotografiche. Grazie alla viralità creata dalla sinergia coi principali social network, ad oggi uno dei più efficaci mezzi di comunicazione, tutti gli articoli pubblicati possono essere commentati direttamente da tutti i navigatori del web, dando così alla notizia una potenza e un’interattività fino a ieri sconosciute.

 

Conosciamo i nostri utenti e vogliamo seguirne interessi e intenzioni, senza snaturare quindi minimamente quella qualità dei contatti cui dobbiamo buona parte del nostro successo. Sarà infatti un unico grande database a fare da collettore, identificando i nostri lettori, gli utenti, dandogli visibilità con SHOWBOOK.PRO, inviandogli la rivista, interagendo con loro.

 

Un preciso e dettagliato report di statistiche ci permette di destreggiarci nella grande mole di dati e di contatti, veicolando in maniera ancora più mirata la comunicazione pubblicitaria, che non è mai invasiva quando è soprattutto informazione professionale.

 

Contatti: Redazione
Sede amministrativa:
Via Redipuglia, 43 61011 Gabicce Mare - PU
P.IVA 01364470417
 

Direzione, redazione e pubblicità:
Strada Della Romagna, 371
61121 Colombarone (Pesaro) PU
Telefono 0721.209079 - Fax 0721.209784

 

Iscrizione registro della Stampa
n. 06348 01/07/98

 

Alfio Morelli Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Patrizia Verbeni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giancarlo Messina Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Douglas Cole Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Michele Viola Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Liana Fabbri Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbonamento alla Rivista

La rivista SOUND&LITE è riservata esclusivamente ai professionisti appartenenti al mondo dello spettacolo e alle industrie direttamente collegate.

 

Per gli interessati non professionisti, SOUND&LITE rimane sempre fruibile interamente online, in formato .pdf e sfogliabile.


Abbonandosi alla rivista, si acquisisce il diritto di apparire in SHOWBOOK.PRO, il nostro motore di ricerca esclusivo per il mondo dello spettacolo.

 

Se siete già presenti su showbook.pro, potete rinnovare o controllare lo stato del vostro abbonamento alla rivista una volta effettuato il login.

 

 

 

Arretrati

I numeri da noi spediti, ma non pervenuti per disservizi postali, possono essere richiesti come arretrati al solo costo delle spese di spedizione tramite corriere: il primo arretrato al costo di 6 euro, 3 euro per ogni ulteriore copia. (Costi maggiorati per isole minori e Venezia).

 

Per qualsiasi assistenza o per ulteriori chiarimenti, anche sulla privacy, potete contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cookie

In che modo Sound & Lite utilizza i cookie.

 

PER SOUND & LITE LA RISERVATEZZA E' UN VALORE IMPORTANTE, un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

 

I cookie vengono utilizzati solo per questi tipi di scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze di lingua, per rendere più pertinenti gli articoli tecnici che leggi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

 

Le nostre norme sulla privacy spiegano come tuteliamo la tua privacy durante l'utilizzo di cookie e altre informazioni.


TI ASSICURIAMO CHE GESTIREMO IN MODO RISERVATO QUESTE INFORMAZIONI.