L’Arte del Mixaggio (secondo me) - seconda parte

di Fabrizio Simoncioni

preparazione della sessioneLa preparazione del mix è una fase importante e, purtroppo, molto trascurata alle nostre latitudini. Un po’ per pigrizia, un po’ per questioni di tempo e un po’ per mancanza culturale si tende ad aprire una song, cominciare a fare suoni e livelli, mettere plug-in, etc. mentre si mixa. È invece buona norma preparare la sessioni di mix PRIMA di iniziare a mixare, in modo da lasciarsi indietro tutte le possibili distrazioni dovute a messa in ordine delle tracce, editing, pulizie e assegnazioni e concentrarsi esclusivamente sul mixaggio. Questo soprattutto se, come nel mio caso, si mixa in una console analogica come la Solid State Logic 9000J.

La PREP di un mix normalmente spetta all’assistente di studio (ove sia presente, ovviamente) il quale deve essere perfettamente a conoscenza delle esigenze tecniche e delle preferenze del mixer per cui lavora.
Nel mio caso, l’assistente prepara le sessioni come segue:

1 – Codifica colore e assegnazione
Predispone le tracce sulle console nell’ordine che io preferisco ed assegna agli strumenti un codice colore, ossia:

  • Batteria (1 BD in, 2 BD out o sub, 3 SD up, 4 SD dwn, 5 HH, 6 Ride, 7/8 TOMS, 9/10 Ohs, 11/12 Room, 13 mono Room) – arancio
  • Basso (15 DI, 16 amp) – viola
  • Chitarre Acustiche (17/18) – verde scuro
  • Chitarre Elettriche (19/20, 21/22) – verde chiaro
  • Lead Vox (23/24) – rosso
  • Keyboards (25/26) – blu chiaro
  • Piano (27/28) – blu scuro
  • Lead Gtr (29/30) – verde
  • Cori (31/23) – rosso chiaro
  • Percussioni (33/34) – arancio chiaro
  • Fiati (35/36) – giallo
  • Orchestra (37/38) – celeste

Codificare le tracce con colori differenti, cosa che a prima vista può sembrare superflua, aiuta invece a riconoscere a colpo d’occhio le sezioni e gli strumenti distribuiti sulla console e sulla sessione. In fase di mix questo è di grande utilità in termini temporali e di concentrazione perché, ad esempio, se c’è un problema su una chitarra elettrica sarà semplicissimo individuare rapidamente in quale canale è sulla console e sulla sessione. Considerando che la console in cui lavoro ha un fronte di tre metri e mezzo e che oggi un mix può essere tranquillamente composto da oltre 70 tracce, ogni accorgimento per evitare perdita di tempo e fatica per individuare la posizione di uno strumento è assolutamente consigliato.
È inoltre importante definire quali tracce devono arrivare singole sulla console e quali invece è opportuno raggruppare direttamente nella sessione, assegnando tutte le relative uscite e pan a una sola coppia di canali. Se la sessione mi arriva con dei blend preparati dal cliente, in generale li rispetto.

2 – Pulizia grafica della sessione
Rinomina la sessione e crea cosi una copia lavoro che permetta in qualsiasi momento di poter recuperare la sessione originale. L’assistente taglia dalle regioni tutte le parti che non contengono suoni (anche se non ci sono rumori evidenti), di modo che avrò chiare le parti dell’arrangiamento a colpo d’occhio, cosa suona e dove; una volta ultimata questa fase, importa nella sessione un rough mix sincronizzato e segna i marker delle varie sezioni della canzone (intro, v1, v2, b1, c1 etc).

3 – Allineamento di fase
Controlla ed eventualmente correggi le fasi delle tracce riprese in multi-microfonatura (batteria, basso se ci sono canale DI e microfono etc.).
Il controllo delle fasi è fondamentale e purtroppo spesso trascurato in ripresa. Ci sono vari modi per verificare la coerenza di fase, il più semplice è quello visuale: selezionando una piccola porzione della traccia di riferimento e la corrispondente porzione della traccia da verificare, ingrandiamole. Si vedrà facilmente se le due semionde sono entrambe positive, negative o invertite. La prima cosa da fare, nel caso siano invertite, è di rovesciare la polarità della traccia da allineare per renderla coerente con la traccia master. A quel punto la seconda verifica riguarda il tempo: le due semionde partono nello stesso punto o la seconda è ritardata rispetto alla prima? Nel caso ci sia un ritardo, occorre avvicinarla manualmente (avendo cura di portare lo zoom al campione) fino alla completa coerenza.
Attenzione: mentre allineare le fasi è sempre una buona norma, l’allineamento temporale non è sempre consigliato. Normalmente lo si applica su microfoni differenti ma con sorgente coerente (ad esempio nel caso di una coppia di microfoni differenti, un dinamico ed un ribbon, puntati sullo stesso cono di un ampli per basso o chitarra). Un’altra maniera per verificare la corretta fase fra due tracce è di utilizzare un classico correlatore di fase, anche plug-in. Assegnando le due tracce al correlatore, la fase deve indicare zero (nel caso di un correlatore grafico, una barra verticale).
È importante ricordare che il pulsante presente su ogni canale della console – e su quasi tutti gli equalizzatori plug-in sulle piattaforme DAW – marcato con il simbolo “Ø” è un invertitore di polarità non di fase come erroneamente viene spesso chiamato. La polarità indica se la semionda ha una partenza positiva o negativa. La rotazione di fase invece si riferisce alla differenza di tempo con cui due (o più) segnali audio partendo da una stessa sorgente raggiungono differenti microfoni, e può essere di pochi gradi fino ad arrivare alla inversione totale di 180º. Quando si ha un’inversione di fase, premendo il pulsante Ø si omologa la polarità ma non si riallinea la fase!
A causa delle cancellazioni dovute alla rotazione di fase, si crea un filtro a pettine (comb filter) che, se usato sapientemente, è una prima forma di equalizzazione passiva. Io sommo in mono i due o più segnali e muovendo temporalmente le tracce scelgo il suono che più mi aggrada.

4 – Patching
Collega tutte le outboard principali così come io le utilizzo, con mandate ausiliarie, bus, ritorni effetti, catena Master e ritorni su ProTools.
La mia configurazione standard sulla SL9000J 56 canali prevede:
Effetti
Stereo Aux Send    Þ Bricasti M7 ritorno in console su 2 canali (41/42);
Aux 1 Send    => Lexicon 480 A ritorno in console su 2 canali (43/44);
Aux 2 Send    => Lexicon 480 B ritorno in console su 2 canali (45/46);
Aux 3 Send    => Roland SDE3000s (47)
Aux 4 Send    => Roland SDE3000s (48)
Aux 5 Send    => Lexicon PCM 42 (51)
Aux 6 Send    => AMS 15-80s (49/50)
Multibus
Bus A    => Chandler Compressors
Bus B    => Avalon 747sp
Bus C    => Distressors EL8
Bus D    => SkNote Vastaso
Quad Bus    => SSL G comp
Catena master
Shadow Hills Dual VanDerGraph stereo bus Comp
Maag EQ 4 stereo

Sarà fondamentale verificare ed eventualmente allineare con un oscillatore i livelli di uscita ed entrata dalla console agli effetti e viceversa, assicurandosi che in bypass il guadagno sia unitario e ben bilanciato fra i canali L/R.
A fase di preparazione ultimata, e prima di iniziare, ascolto il rough mix della canzone che mi appresto a mixare, specialmente se non ci sono artisti e produttori presenti e se non ho partecipato alle registrazioni. È molto importante per capire quale è l’idea generale di visione in termini di strumenti predominanti e ambientazione che produttore e artista hanno in mente.
Dopo averlo ascoltato una volta, faccio un secondo ascolto, questa volta guardando scorrere la sessione. Dato che, come detto precedentemente, il rough mix è stato sincronizzato con la sessione stessa, questo secondo ascolto “visuale” mi rivela le parti dell’arrangiamento e la loro disposizione temporale.
Io di solito a questo punto disattivo e tolgo il rough mix dalla sessione, per evitare la pericolosissima trappola del confronto A/B: ci sono rough che arrivano ad un livello qualitativo veramente alto e se, a mix non finito, mi mettessi a fare confronti, probabilmente cercherei di modificare il mio mix in corsa per “copiare” cose che mi piacciono nel rough! Questo porterebbe inevitabilmente a stress ed alla probabile perdita del mix. Se si ritiene necessario ascoltare ancora il rough mix, benissimo, ma mai cadere nella pericolosa spirale del confronto diretto. L’ascolto del rough è inoltre importante per decidere quale sia, oltre alla voce, lo strumento dominante attorno al quale iniziare a costruire il mix.

 

 

Vuoi saperne di più sulle nostre pubblicazioni nel settore dell'audio professionale? CLICCA QUI.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di settore? ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER.

Ultimi Articoli

AED Rent 
sbarca in Italia

Disponibile anche nel nostro paese la formula del noleggio “dry hire” offerta dal colosso belga.

Azienda

Leggi tutto...

Zucchero – Black Cat Tour 2017

Tredici mesi di tournée su cinque continenti con una produzione bellissima e di alto livello… il Black Cat World Tour consolida il ruolo di Zucchero come uno dei più importanti...

Live Concert

Leggi tutto...

ETC ColorSource Cyc

Un proiettore per fondali a LED nella fortunata serie ColorSource del costruttore statunitense

Prodotto

Leggi tutto...

SudWave ricorda Toni Soddu

Amici, colleghi, tecnici e musicisti ricordano lo stage manager da poco scomparso.

News

Leggi tutto...

L’inaugurazione della 
Torre Generali

La produzione dell’evento di inaugurazione del più grande distretto urbano dedicato allo shopping in Italia, architettura d’eccellenza immersa in un’ampia area verde a Milano.

Installazioni

Leggi tutto...

FBT Horizon Vertical Horizontal Array

La serie Horizon VHA (Vertical Horizontal Array) di FBT è stata sviluppata per soddisfare le sempre più diverse esigenze dei service e degli installatori.

News

Leggi tutto...

APM si unisce alla European Live Music Association (ELMA)

L’Associazione dei Promoter Musicali (APM), che rappresenta oltre l’80% dei promoter privati del settore live in Spagna, si unisce alla European Live Music Association (ELMA), come deciso a maggioranza giovedì...

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

Antelope Audio Edge

Antelope Audio presenta un’ulteriore evoluzione della propria tecnologia di modellazione microfonica.

News

Leggi tutto...

Ciao Toni

Ricordiamo il nostro fraterno amico e collaboratore Toni Soddu.

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

Flashdance – il musical

Torna sulle scene il musical ispirato al celebre film degli anni Ottanta, ma con una produzione del tutto nuova.

On Stage

Leggi tutto...

I più Popolari

Consegnati ad Agorà i primi 240 diffusori L-Acoustics K2.

Si tratta di una parte del materiale che Agorà ha recentemente acquistato per la fornitura di un grande evento internazionale che si svolgerà nel 2014...

News

Hits:22005

Leggi tutto

Laura Pausini - Fatti Sentire Worldwide Tour

Il recente tour mondiale di Laura Pausini è partito alla grande con due concerti sold-out al Circo Massimo. Dopo una quarantina di giorni in America, la carovana è tornata in...

Live Concert

Hits:21050

Leggi tutto

Ferdinando Salzano

Imprenditore, produttore e manager ai massimi livelli, nell’ambito dei concerti e delle produzioni televisive.

Personaggio

Hits:20256

Leggi tutto

Tiziano Ferro - L’Amore è una cosa semplice - Tour 2012

Una grande produzione ed un grande calendario. Trentamila spettatori a Torino e Verona, quarantamila a Milano. Il produttore Roberto De Luca ci spiega come nasce un grande tour. Le nostre...

Live Concert

Hits:19919

Leggi tutto

Live Kom 013 - Vasco is back

Aggiunte le video interviste ai protagonisti: Roberto De Luca, Federico Servadei, Pasquale Aumenta, Giovanni Pinna, Andrea Corsellini e Riccardo Genovese..

Live Concert

Hits:17558

Leggi tutto

C’era una volta il DMX

Anziano pure lui, il DMX è costretto oggi a farsi “trasportare”.

Rubriche

Hits:15994

Leggi tutto

L’Arte del Mixaggio (secondo me) - prima parte

Mi è stato chiesto di descrivere la tecnica di mixaggio che ho sviluppato e sto adottando da qualche tempo. La cosa ovviamente mi ha fatto molto piacere...

Produzioni e studi

Hits:15356

Leggi tutto

Jovanotti - Lorenzo negli Stadi 2013

Il video e le foto del concerto, le interviste ai protagonisti, la scheda del Tour ...

Live Concert

Hits:15240

Leggi tutto

Modà - Gioia Tour 2013

Continua il tour rivelazione:la video-recensione del  concerto di Firenze, le interviste agli addetti ai lavori, l'articolo, la scheda, le foto.....

Live Concert

Hits:15227

Leggi tutto

Sopra al palco le rose. Sotto al palco le spine.

Ci sono molte cose che mi girano in testa e di cui sento di dover parlare.Il primo è la dignità.

Uomini e Aziende

Hits:14429

Leggi tutto

Articoli Correlati

Tutti i livelli di sottoscrizione
Livello 1
Free
Una semplice registrazione ti garantisce l'accesso a due portali.
Con questo piano di sottoscrizione, avrai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT alcuni articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Registrati
Livello 2
Free
Per comparire sul portale di SHOWBOOK devi completare la registrazione fornendo ulteriori informazioni.
Con questo piano di sottoscrizione, hai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT, tutti gli articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Se sei un professionista o hai un o hai un'azienda del settore, avrai la possibilità di comparire sul motore di ricerca di SHOWBOOK.PRO
Registrati o Login su SHOWBOOK
Livello 3
12,00
Per ricevere la rivista e comparire sul portale di SHOWBOOK è necessario effettuare una registrazione più completa ed acquistare l'abbonamento.
Questo piano di sottoscrizione prevede tutti i benefit del Livello 2.
Possibilità di ricevere la rivista cartacea di SOUNDLITE.
Possibilità di sfogliare la rivista SOUNDLITE in anteprima direttamente online.
Registrati o Login su SHOWBOOK
Chi Siamo: Sound & Co.

SOUND & LITE. Dal 1995 all’avanguardia della comunicazione specializzata.

 

La nostra rivista apre i battenti, allora col nome di SOUND&CO., nel 1995, fornendo al mercato ed ai professionisti uno strumento di informazione che non esisteva: una rivista dedicata al settore tecnico dello show business, in grado di trattare i relativi temi con chiarezza e competenza. Presto arriva il supplemento SHOWBOOK – che nel 2016 ha compiuto il suo ventesimo compleanno – la prima guida professionale del mondo dello spettacolo, in grado di fornire nomi, indirizzi, contatti di aziende e professionisti; da subito un vero punto di riferimento per il nostro mondo.

 

A lungo abbiamo progettato e studiato il nostro sbarco nel mondo del web, prima con un sito di tipo tradizionale, poi, dopo anni di attenta progettazione, con la consulenza tecnica e commerciale di due aziende leader nel settore del web design, abbiamo lanciato il nuovo sito nel 2012.

 

SOUNDLITE.IT, il sito internet della rivista più prestigiosa dell’entertainment italiano, si pone l’obiettivo di emulare sul web i successi della sorella cartacea, punto di riferimento per tutto il settore.

 

Una nuova redazione dedicata all’informazione sul web, la piattaforma “News Flow” senza limite fisico, la tecnologia “responsive”, in grado di adattare automaticamente il sito a qualsiasi piattaforma, la grande interazione con i social network, la sinergia con il sito SHOWBOOK.PRO fanno del nuovo sito un portale unico ed innovativo, che raccoglie il meglio delle tecnologie e delle strategie di informazione del web 2.0 e le plasma per il nostro settore.

 

Non solo vengono pubblicate tempestivamente tutte le news ma anche le anteprime dei servizi sui concerti con relative gallerie fotografiche. Grazie alla viralità creata dalla sinergia coi principali social network, ad oggi uno dei più efficaci mezzi di comunicazione, tutti gli articoli pubblicati possono essere commentati direttamente da tutti i navigatori del web, dando così alla notizia una potenza e un’interattività fino a ieri sconosciute.

 

Conosciamo i nostri utenti e vogliamo seguirne interessi e intenzioni, senza snaturare quindi minimamente quella qualità dei contatti cui dobbiamo buona parte del nostro successo. Sarà infatti un unico grande database a fare da collettore, identificando i nostri lettori, gli utenti, dandogli visibilità con SHOWBOOK.PRO, inviandogli la rivista, interagendo con loro.

 

Un preciso e dettagliato report di statistiche ci permette di destreggiarci nella grande mole di dati e di contatti, veicolando in maniera ancora più mirata la comunicazione pubblicitaria, che non è mai invasiva quando è soprattutto informazione professionale.

 

Contatti: Redazione
Sede amministrativa:
Via Redipuglia, 43 61011 Gabicce Mare - PU
P.IVA 01364470417
 

Direzione, redazione e pubblicità:
Strada Della Romagna, 371
61121 Colombarone (Pesaro) PU
Telefono 0721.209079 - Fax 0721.209784

 

Iscrizione registro della Stampa
n. 06348 01/07/98

 

Alfio Morelli Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Patrizia Verbeni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giancarlo Messina Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Douglas Cole Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Michele Viola Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Liana Fabbri Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbonamento alla Rivista

La rivista SOUND&LITE è riservata esclusivamente ai professionisti appartenenti al mondo dello spettacolo e alle industrie direttamente collegate.

 

Per gli interessati non professionisti, SOUND&LITE rimane sempre fruibile interamente online, in formato .pdf e sfogliabile.


Abbonandosi alla rivista, si acquisisce il diritto di apparire in SHOWBOOK.PRO, il nostro motore di ricerca esclusivo per il mondo dello spettacolo.

 

Se siete già presenti su showbook.pro, potete rinnovare o controllare lo stato del vostro abbonamento alla rivista una volta effettuato il login.

 

 

 

Arretrati

I numeri da noi spediti, ma non pervenuti per disservizi postali, possono essere richiesti come arretrati al solo costo delle spese di spedizione tramite corriere: il primo arretrato al costo di 6 euro, 3 euro per ogni ulteriore copia. (Costi maggiorati per isole minori e Venezia).

 

Per qualsiasi assistenza o per ulteriori chiarimenti, anche sulla privacy, potete contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cookie

In che modo Sound & Lite utilizza i cookie.

 

PER SOUND & LITE LA RISERVATEZZA E' UN VALORE IMPORTANTE, un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

 

I cookie vengono utilizzati solo per questi tipi di scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze di lingua, per rendere più pertinenti gli articoli tecnici che leggi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

 

Le nostre norme sulla privacy spiegano come tuteliamo la tua privacy durante l'utilizzo di cookie e altre informazioni.


TI ASSICURIAMO CHE GESTIREMO IN MODO RISERVATO QUESTE INFORMAZIONI.