Carlo Lastrucci

0
0
0
s2smodern

di Alfio Morelli

la famiglia Powersoft

Carlo Lastrucci, Claudio Lastrucci, Luca Lastrucci e Antonio Peruch.

Una laurea in fisica...

Incontriamo il dott. Lastrucci in un giorno di fine maggio nella sua bella Firenze e, come si conviene in queste situazioni, ci accomodiamo a tavola, il che in Toscana è sempre un bel momento. Ma anche chiacchierare con un vero toscano è sempre piacevole, così arriviamo all’inizio della storia solo dopo mille divertenti divagazioni. 

“La mia storia lavorativa può essere divisa in due momenti ben distinti – inizia a raccontarci Lastrucci – il primo come giovane volenteroso e appassionato di tecnologia e il secondo come buon padre di famiglia. In entrambi i casi ho avuto la fortuna di occuparmi di mercati molto coinvolgenti, lavorando dapprima nel settore delle telecomunicazioni e poi in quello dello spettacolo. 

“Dopo aver conseguito la laurea in fisica, ero interessato al mondo delle telecomunicazioni ed ebbi la fortuna di iniziare a lavorare per OTE, azienda inizialmente a partecipazione statale, con sede in Toscana. Iniziai un percorso che mi portò in tempi relativamente brevi a capo di questa azienda, di cui divenni prima direttore generale, poi amministratore ed infine presidente. Erano anni in cui l’industria italiana aveva delle competenze specifiche che gli aprivano contatti e rapporti con i mercati internazionali più disparati. Questo mi permise di girare e conoscere molte realtà diverse dalle nostre, progettando e fornendo in diversi paesi le nostre tecnologie all’avanguardia. Allo stesso tempo avevamo rapporti commerciali interni con le forze dell’ordine italiane, come Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza, per le quali abbiamo progettato e curato tutto il sistema di telecomunicazioni ancora oggi in uso, naturalmente con i dovuti aggiornamenti.

“Ho avuto la fortuna di essere uno dei progettisti del più grande e tecnologico impianto di telecomunicazioni al mondo – continua Lastrucci – ancora oggi funzionante, realizzato per Gazprom in Russia, impianto che, fra le altre caratteristiche, deve funzionare a temperature artiche anche di ­–40°C”. 

Come si arriva dalle telecomunicazioni alla musica?

Non è merito mio, io sono stato importato in questo mondo! Infatti nel frattempo i miei figli, finita l’università, insieme ad un loro compagno di scuola, Antonio Peruch, da bravi musicisti si erano messi a “giocare” con l’elettronica, cosa che riusciva loro piuttosto bene. Si accorsero che il progetto al quale stavano lavorando (un amplificatore digitale per car audio) aveva una potenzialità di sviluppo molto interessante, però aveva anche bisogno di investimenti importanti per essere completato. Grazie agli studi e all’esperienza che nel frattempo uno dei miei figli aveva maturato durante un periodo all’università Berkeley in California, si misero a progettare e vendere software per risponditori automatici per telefonia, allora, agli inizi degli anni ‘90, un campo in forte espansione. Questo gli diede la possibilità di finanziare il progetto dell’amplificatore. Infatti l’azienda si chiama “Power-Soft” perché unisce l’idea della potenza con quella del software. In quel periodo mi chiesero anche di dar loro una mano per poter far crescere il progetto. La proposta mi spiazzò un po’, perché da una parte ero molto orgoglioso di aiutare i miei figli, ma dall’altra volevo che sbagliassero da soli: sono sempre stato dell’idea che per crescere bisogna sbagliare, l’importante è che si facciano sbagli gestibili e non irreparabili. Gli sbagli sono come dei vaccini: irrobustiscono l’organismo, ma se sono troppo violenti possono uccidere. Decisi comunque di abbandonare la mia vecchia posizione lavorativa per iniziare una nuova sfida, molto eccitante, occupandomi prevalentemente del marketing. Naturalmente feci il salto a ragion veduta: avevo una laurea in fisica e seppi valutare il progetto nelle sue potenzialità. Pensai che proporre un amplificatore che pesava un quarto o un quinto dei prodotti al momento sul mercato, con un assorbimento molto più limitato e la possibilità di sprigionare una potenza molto superiore, potesse essere una proposta davvero vincente.

In questo percorso devo ringraziare alcune persone che ci hanno incoraggiato nel proseguimento del nostro obbiettivo. Il primo è Guido Noselli di Outline, che sin dall’inizio ci ha spronato nel proseguire, dandoci anche alcuni consigli molto utili. Un secondo personaggio è John Lee, ai tempi titolare di Crest Audio, gli amplificatori allora più popolari e performanti nel mercato dell’audio professionale mondiale. Mi piace a proposito raccontare un aneddoto: era circa la metà degli anni Novanta, per puro caso Lee era in visita ad una mostra a Firenze e casualmente, penso, ci presentarono. Con mio immenso stupore mi parlò del nostro progetto, sostenendo che fosse il futuro, mentre la loro tecnologia era, secondo lui, ormai matura e senza possibilità di sbocchi, così ci propose una collaborazione. Non riuscivo a capire se la proposta fosse una presa in giro o una cosa seria, perché per noi Crest era irraggiungibile. Cominciarono i primi contatti e i primi incontri, ma poi nel 1998 Lee cedette il marchio a Peavey e la collaborazione si interruppe. Era un momento molto importante per la vita di Powersoft: pur avendo un prodotto molto innovativo e performante, tanto che tutti coloro che lo provavano dovevano ammettere la bontà del progetto, incontravamo resistenze a livello d’immagine, perché eravamo una piccola realtà italiana senza storia. Era il momento di tirar fuori il coniglio dal cilindro, così pensammo che bisognava puntare al mercato americano, molto importante ed influente su tutti gli altri. Così contattammo di nuovo Lee, ormai libero da impegni, avendo venduto l’azienda, ma sicuramente un nome ancora molto importante nel suo paese, e gli proponemmo la distribuzione negli US dei nostri prodotti: lui accettò molto volentieri! Questo è stato uno dei motivi del successo mondiale del nostro marchio. Il rapporto con Lee è durato diversi anni, fino a quando lui ha deciso che fosse arrivato il momento di mollare gli ormeggi e prendere il largo con la sua barca in giro per il mondo.

Oggi potete essere orgogliosi di aver costretto il mercato e i vostri concorrenti a cambiare idea sul fatto che un finale debba essere per forza pesante!

Sicuramente siamo orgogliosi di questa innovazione, che è anche frutto del duro lavoro di un piccolo gruppo, molto coeso e che lavora in armonia. Il consiglio che ho dato ai miei figli, di cui sono molto orgoglioso, e che mi sento di dare a tutti gli altri, è di provare, azzardare, essere moderatamente incoscienti.

Dopo tutto questo bel racconto, qual è il sogno nel cassetto di Lastrucci?

Mi piacerebbe tanto assistere alla rivoluzione dell’audio, che con l’avvento delle nuove tecnologie, in particolar modo del digitale, è alle porte. I passi tecnologici degli ultimi anni sono pazzeschi, si pensi ai telefoni cellulari! La stessa cosa accadrà anche nell’audio: chi ha detto che dovremo continuare a propagare un contenuto sonoro tramite un diffusore unico? Magari nel futuro potremo ascoltare musica in un ambiente che emetterà un contributo sonoro da cento o da mille micro-diffusori, oppure da una tecnologia simile. Le nuove soluzioni scaturiscono sempre da qualcuno che non si ferma alle prime difficoltà, ma che osa continuamente, magari sbagliando, ma spostando l’asticella sempre più in alto.

Detto questo... significa che anche il dott. Lastrucci è pronto a mollare gli ormeggi e partire con la sua barca? 

Mentalmente la barca è già nel porto, ormeggiata... sto solo aspettando il vento giusto per salpare. 

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle novità di settore? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Ultimi Articoli

DiGiCo DMI-MIC

La casa costruttrice inglese offre una nuova scheda opzionale per espandere il numero di ingressi microfonici delle console della Serie S.

News

Leggi tutto...

MIR 2017

Si è da poco conclusa la seconda edizione di MIR (Music Inside Rimini), “L’evento che non c’era”, come riporta la campagna di comunicazione della Fiera di Rimini.

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

Sound&Lite numero 130

Il nuovo numero di Sound&Lite è online!

News

Leggi tutto...

Lear si affida ai tralicci MILOS

MILOS ha recentemente consegnato e installato le strutture di supporto per la distribuzione di aria, energia elettrica e dati per macchine, apparecchiature di illuminazione e monitor di controllo nel nuovo...

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

Tiziano Ferro – Il Mestiere Della Vita - Tour 2017

Dopo lo splendido tour del 2015, Tiziano è tornato negli stadi con una produzione, come prevedibile, di altissimo livello.

Live Concert

Leggi tutto...

Claypaky ad ISE 2018

La partecipazione dei costruttori di luci cresce ogni anno, ad Amsterdam. Quest’anno, infatti, per la prima volta anche la casa costruttrice bergamasca ha esposto all’ISE, insieme all’azienda sorella ADB.

News

Leggi tutto...

dB Technologies VIO S118

Il costruttore emiliano aggiunge un subwoofer appendibile alla famiglia VIO, consentendo ulteriore flessibilità nella configurazione di sistemi basati sul modulo line array VIO 210L.

News

Leggi tutto...

Ravenna by night

Lo scorso mese di gennaio abbiamo fatto un giro per Ravenna per dare un’occhiata all’humus musicale della città, forse non troppo rinomata negli ambienti della movida modaiola o della musica...

Live Concert

Leggi tutto...

B&C Speakers ha acquisito Eighteen Sound

B&C Speakers SpA è lieta di annunciare che lo scorso 11 dicembre si sono felicemente concluse le procedure di acquisto del rinomato produttore di altoparlanti Eighteen Sound.

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

Max, Nek, Renga

I tre artisti in un tour con un concerto pieno di successi: una grande festa da condividere con un pubblico entusiasta e divertito.

Live Concert

Leggi tutto...

I più Popolari

Tiziano Ferro - L’Amore è una cosa semplice - Tour 2012

Una grande produzione ed un grande calendario. Trentamila spettatori a Torino e Verona, quarantamila a Milano. Il produttore Roberto De Luca ci spiega come nasce un grande tour. Le nostre...

Live Concert

Hits:18884

Leggi tutto

Consegnati ad Agorà i primi 240 diffusori L-Acoustics K2.

Si tratta di una parte del materiale che Agorà ha recentemente acquistato per la fornitura di un grande evento internazionale che si svolgerà nel 2014...

News

Hits:18583

Leggi tutto

Live Kom 013 - Vasco is back

Aggiunte le video interviste ai protagonisti: Roberto De Luca, Federico Servadei, Pasquale Aumenta, Giovanni Pinna, Andrea Corsellini e Riccardo Genovese..

Live Concert

Hits:16591

Leggi tutto

Jovanotti - Lorenzo negli Stadi 2013

Il video e le foto del concerto, le interviste ai protagonisti, la scheda del Tour ...

Live Concert

Hits:14514

Leggi tutto

Modà - Gioia Tour 2013

Continua il tour rivelazione:la video-recensione del  concerto di Firenze, le interviste agli addetti ai lavori, l'articolo, la scheda, le foto.....

Live Concert

Hits:14405

Leggi tutto

Marco Mengoni - L'Essenziale Tour 2013

Aggiunte le video interviste ai protagonisti!

Live Concert

Hits:13091

Leggi tutto

C’era una volta il DMX

Anziano pure lui, il DMX è costretto oggi a farsi “trasportare”.

Rubriche

Hits:13085

Leggi tutto

L’Arte del Mixaggio (secondo me) - prima parte

Mi è stato chiesto di descrivere la tecnica di mixaggio che ho sviluppato e sto adottando da qualche tempo. La cosa ovviamente mi ha fatto molto piacere...

Produzioni e studi

Hits:12316

Leggi tutto

Emma - Sarò Libera Tour 2012

Esplode il live di Emma. Un calendario denso ed impegnativo. 

Live Concert

Hits:12077

Leggi tutto

La sicurezza negli eventi live

Il pericolo NON è il mio mestiere.

Rubriche

Hits:12010

Leggi tutto

Articoli Correlati

Tutti i livelli di sottoscrizione
Livello 1
Free
Una semplice registrazione ti garantisce l'accesso a due portali.
Con questo piano di sottoscrizione, avrai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT alcuni articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Registrati
Livello 2
Free
Per comparire sul portale di SHOWBOOK devi completare la registrazione fornendo ulteriori informazioni.
Con questo piano di sottoscrizione, hai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT, tutti gli articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Se sei un professionista o hai un o hai un'azienda del settore, avrai la possibilità di comparire sul motore di ricerca di SHOWBOOK.PRO
Registrati o Login su SHOWBOOK
Livello 3
12,00
Per ricevere la rivista e comparire sul portale di SHOWBOOK è necessario effettuare una registrazione più completa ed acquistare l'abbonamento.
Questo piano di sottoscrizione prevede tutti i benefit del Livello 2.
Possibilità di ricevere la rivista cartacea di SOUNDLITE.
Possibilità di sfogliare la rivista SOUNDLITE in anteprima direttamente online.
Registrati o Login su SHOWBOOK
Chi Siamo: Sound & Co.

SOUND & LITE. Dal 1995 all’avanguardia della comunicazione specializzata.

 

La nostra rivista apre i battenti, allora col nome di SOUND&CO., nel 1995, fornendo al mercato ed ai professionisti uno strumento di informazione che non esisteva: una rivista dedicata al settore tecnico dello show business, in grado di trattare i relativi temi con chiarezza e competenza. Presto arriva il supplemento SHOWBOOK – che nel 2016 ha compiuto il suo ventesimo compleanno – la prima guida professionale del mondo dello spettacolo, in grado di fornire nomi, indirizzi, contatti di aziende e professionisti; da subito un vero punto di riferimento per il nostro mondo.

 

A lungo abbiamo progettato e studiato il nostro sbarco nel mondo del web, prima con un sito di tipo tradizionale, poi, dopo anni di attenta progettazione, con la consulenza tecnica e commerciale di due aziende leader nel settore del web design, abbiamo lanciato il nuovo sito nel 2012.

 

SOUNDLITE.IT, il sito internet della rivista più prestigiosa dell’entertainment italiano, si pone l’obiettivo di emulare sul web i successi della sorella cartacea, punto di riferimento per tutto il settore.

 

Una nuova redazione dedicata all’informazione sul web, la piattaforma “News Flow” senza limite fisico, la tecnologia “responsive”, in grado di adattare automaticamente il sito a qualsiasi piattaforma, la grande interazione con i social network, la sinergia con il sito SHOWBOOK.PRO fanno del nuovo sito un portale unico ed innovativo, che raccoglie il meglio delle tecnologie e delle strategie di informazione del web 2.0 e le plasma per il nostro settore.

 

Non solo vengono pubblicate tempestivamente tutte le news ma anche le anteprime dei servizi sui concerti con relative gallerie fotografiche. Grazie alla viralità creata dalla sinergia coi principali social network, ad oggi uno dei più efficaci mezzi di comunicazione, tutti gli articoli pubblicati possono essere commentati direttamente da tutti i navigatori del web, dando così alla notizia una potenza e un’interattività fino a ieri sconosciute.

 

Conosciamo i nostri utenti e vogliamo seguirne interessi e intenzioni, senza snaturare quindi minimamente quella qualità dei contatti cui dobbiamo buona parte del nostro successo. Sarà infatti un unico grande database a fare da collettore, identificando i nostri lettori, gli utenti, dandogli visibilità con SHOWBOOK.PRO, inviandogli la rivista, interagendo con loro.

 

Un preciso e dettagliato report di statistiche ci permette di destreggiarci nella grande mole di dati e di contatti, veicolando in maniera ancora più mirata la comunicazione pubblicitaria, che non è mai invasiva quando è soprattutto informazione professionale.

 

Contatti: Redazione
Sede amministrativa:
Via Redipuglia, 43 61011 Gabicce Mare - PU
P.IVA 01364470417
 

Direzione, redazione e pubblicità:
Strada Della Romagna, 371
61121 Colombarone (Pesaro) PU
Telefono 0721.209079 - Fax 0721.209784

 

Iscrizione registro della Stampa
n. 06348 01/07/98

 

Alfio Morelli Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Patrizia Verbeni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giancarlo Messina Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Douglas Cole Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Michele Viola Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Liana Fabbri Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbonamento alla Rivista

La rivista SOUND&LITE è riservata esclusivamente ai professionisti appartenenti al mondo dello spettacolo e alle industrie direttamente collegate.

 

Per gli interessati non professionisti, SOUND&LITE rimane sempre fruibile interamente online, in formato .pdf e sfogliabile.


Abbonandosi alla rivista, si acquisisce il diritto di apparire in SHOWBOOK.PRO, il nostro motore di ricerca esclusivo per il mondo dello spettacolo.

 

Se siete già presenti su showbook.pro, potete rinnovare o controllare lo stato del vostro abbonamento alla rivista una volta effettuato il login.

 

 

 

Arretrati

I numeri da noi spediti, ma non pervenuti per disservizi postali, possono essere richiesti come arretrati al solo costo delle spese di spedizione tramite corriere: il primo arretrato al costo di 6 euro, 3 euro per ogni ulteriore copia. (Costi maggiorati per isole minori e Venezia).

 

Per qualsiasi assistenza o per ulteriori chiarimenti, anche sulla privacy, potete contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cookie

In che modo Sound & Lite utilizza i cookie.

 

PER SOUND & LITE LA RISERVATEZZA E' UN VALORE IMPORTANTE, un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

 

I cookie vengono utilizzati solo per questi tipi di scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze di lingua, per rendere più pertinenti gli articoli tecnici che leggi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

 

Le nostre norme sulla privacy spiegano come tuteliamo la tua privacy durante l'utilizzo di cookie e altre informazioni.


TI ASSICURIAMO CHE GESTIREMO IN MODO RISERVATO QUESTE INFORMAZIONI.