Vincenzo Spera

0
0
0
s2smodern

di Alfio Morelli

 

SperaÈ rinomato: uno dei principali problemi dell’industria dello showbiz nel nostro paese è la scarsa capacità di associarsi e di acquisire visibilità nei palazzi della politica, dove si potrebbero risolvere non poche delle annose questioni che rallentano questo mondo. Assomusica è certo oggi l’associazione che meglio ha lavorato negli ultimi anni in questa direzione.

Intervistiamo Vincenzo Spera, presidente di Assomusica, per capire le prospettive dell’intero settore che ha senza dubbio necessità di innovazione ed imprenditorialità.

“La realtà italiana lavora su format vecchi — afferma Spera — che hanno in parte una loro valenza, ma che sono ormai superati: nel resto del mondo l’economia va più veloce.
“Dobbiamo cercare di pensarci inseriti in una realtà europea, e non a caso il nuovo progetto europeo per la cultura mira proprio all’innovazione ed all’imprenditorialità; questo significa che chi è capace di fare impresa ed innovare potrà accedere a dei fondi piuttosto consistenti e che l’Italia usa pochissimo. Bisogna quindi lavorare su dei progetti da proporre alla Comunità Europea affinché vengano finanziati, sia direttamente, sia tramite le regioni, ma anche tramite una rete transnazionale che aggrega soggetti interessati a vario titolo, simili ad Assomusica, al fine di creare un sistema che miri all’internazionalizzazione del settore dello spettacolo. A tal fine, Assomusica ha fatto un contratto con una società di Madrid che opera a livello europeo, molto accreditata a Bruxelles, e insieme a diverse realtà europee interessate a nuovi progetti stiamo cercando di unire le forze.
“Europa Creativa 2014‑2020 è proprio il progetto europeo che stanzia moltissimi fondi, 1 miliardo e mezzo di Euro in sette anni, e nel quale cerchiamo di inserirci”.

Spera ci parla anche del lavoro politico di Assomusica, un nodo focale:

“Il nostro settore, per intero, vende dieci milioni di biglietti all’anno — afferma —; il fatturato globale della musica in Italia è di 3 miliardi e 500 mila euro, con dodici mila aziende e 400.000 lavoratori. Sono numeri importanti, ma poco riconosciuti a livello politico, anche perché è un mondo molto frammentato e poco rappresentato. Noi di Assomusica siamo quasi diventati il nume tutelare di una serie di professioni e associazioni di aziende che ruotano intorno al concerto, quindi portiamo avanti un discorso che poi inevitabilmente ricadrà anche su tutte le professionalità del settore. Quindi Assomusica sta lavorando per tutti, cercando migliorie legislative che porterebbero giovamento a tutti.
“La legge sullo spettacolo è purtroppo ferma, ma la senatrice De Giorgi ha preso un impegno a voler andare a tappe serrate verso la conclusione del progetto, ed avremo presto degli incontri per dare il nostro contributo. Da Monti a Letta a Renzi è stato difficile tenere un filo conduttore, anche perché nel nostro Paese ci sono problemi ben più macroscopici da affrontare; ma speriamo di andare comunque avanti: abbiamo buoni collegamenti ma è importante far capire l’importanza del nostro lavoro e del nostro settore. Proprio per questo nei miei due anni di presidenza ho cercato di alzare il livello della nostra presenza nei palazzi della politica. “L’incontro con le altre associazioni, con cooperative e service c’è stato, su tematiche generali ma soprattutto nel campo della sicurezza. Abbiamo anche molto lavorato all’idea di una contrattualizzazione standardizzata, che però ha avuto un freno nell’attesa di un Decreto ministeriale che avrebbe dovuto modificare la legge sui cantieri… ma siamo ancora in attesa, perché caduto il governo Letta il discorso si è momentaneamente fermato.
“Con alcune cooperative di servizi e con i service abbiamo un rapporto di collaborazione, anche se poi siamo noi a fare da traino cercando di portare avanti anche le loro istanze.
“Anche con l’INAIL abbiamo lavorato ad una bozza di convenzione per una formazione specifica del settore, cosa molto importante perché si potrebbe attingere ai fondi che lo Stato mette a disposizione per la formazione e che sono spesso monopolizzati dai principali sindacati storici: noi siamo nuovi e dobbiamo inserirci, cosa non proprio facile.
“Ci siamo anche trovati di fronte alla possibilità di creare un albo professionale, ma i requisiti per entrare in questo albo sono stati subito oggetto di grandi discordie interne, e il discorso si è arenato: il nostro settore insomma non si presenta in maniera compatta, perché gli interessi e le realtà sono spesso divergenti. Stessa cosa per le figure professionali”.

Ma Assomusica non dimentica fra i suoi obiettivi il lavoro sugli artisti e sulla musica dal vivo:

“Fra gli obiettivi più importanti — spiega Spera — non bisogna scordare lo sforzo per far crescere la musica dal vivo e dare una lunga vita artistica a chi fa musica dal vivo. C’è un progetto portato avanti insieme alla SIAE: noi stiamo costituendo un fondo per consentire di suonare a chi ha le capacità, anche perché oggi si è castrati o dalla rete o dagli show televisivi, che però danno una vita artistica piuttosto breve a chi vi partecipa. La SIAE dal canto suo sta cercando di snellirsi, ma è sempre una struttura mastodontica, per di più attaccata dal libero mercato. L’unico settore che chiude in positivo nei suoi bilanci è quello musicale, che va a coprire i deficit che gli arrivano dagli altri settori. Ma bisogna stare all’erta: la musica si può stancare di questo. Adesso si sta capendo che soprattutto verso la musica live nei piccoli locali bisogna cambiare politica. “D’altra parte stanno nascendo realtà estremamente interessanti, come SMartit - Società Mutualistica per Artisti – sul modello di SMartbe di Bruxelles, una struttura che gestisce oggi 50.000 artisti, dall’ingegnere del suono al lighting designer, al pittore, al musicista. Questa struttura belga fattura circa 200 milioni di euro: gestisce l’artista associato in rete, ne cura tutte le pratiche ed il contratto, garantisce il pagamento in sette giorni, gode di diverse agevolazioni da parte dello stato, rimborsano l’IVA sugli acquisti e danno un micro credito per acquisti di materiale professionale: questo crea un polmone che genera economia ed è un ottimo esempio di innovazione a cui lavorare”.

contatti: Assomusica

Ultimi Articoli

AVS Group per Miss Italia 2017

La finale del 78° concorso di bellezza è stata trasmessa il 9 settembre su LA7  

Produzioni e studi

Leggi tutto...

ProLights ARIA700 Profile

ARIA700 Profile è un sagomatore testamobile che utilizza sorgenti a LED RGBW per un totale di 400 W. È specificamente progettato per applicazioni teatrali, grazie alla bassa rumorosità ed all’efficenza elettrica delle...

News

Leggi tutto...

Luciano Ligabue – Made in Italy Tour

Abbiamo assistito all concerto di Luciano Ligabue del 4 settembre all’RDS Stadium di Rimini, da dove è ripartito il tour interrotto a causa dei problemi alle corde vocali.

Live Concert

Leggi tutto...

Cadac CDC Seven

La gamma di console digitali Cadac cresce con CDC Seven, che offre un'interfaccia utente più estesa e capacità di canali in ingresso ampliata rispetto a CDC Six.

News

Leggi tutto...

Sound&Lite numero 129

Il nuovo numero di Sound&Lite è online!

News

Leggi tutto...

MA2 v3.3

Il costruttore tedesco MA Lighting ha rilasciato la versione aggiornata del software per le console grandMA2 e relative periferiche.

News

Leggi tutto...

Music & Lights @ Plasa2017

Una selezione di prodotti dei brand Prolight, ArchWork e DAD sarà in mostra presso lo stand del distributore UK, A.C. Entertainment Technologies (E30A), durante il prossimo PLASA Show presso l'Olympia...

News

Leggi tutto...

KAPPA FuturFestival 2017

Il Kappa FuturFestival di Torino ha una storia piuttosto recente ma quasi folgorante.

Live Concert

Leggi tutto...

Nuova espansione Allen & Heath DX168 per sistemi dLive

Allen & Heath ha lanciato il robusto expander portatile DX168, che aggiunge sedici ingressi e otto uscite remote per i sistemi dLive.

News

Leggi tutto...

Claypaky e ADB #LIGHTINGDAYS

Claypaky propone quattro appuntamenti per scoprire dal vivo i nuovi prodotti: a Roma il 29 e 30 novembre e a Milano il 5 e 6 dicembre.

News

Leggi tutto...

I più Popolari

Tiziano Ferro - L’Amore è una cosa semplice - Tour 2012

Una grande produzione ed un grande calendario. Trentamila spettatori a Torino e Verona, quarantamila a Milano. Il produttore Roberto De Luca ci spiega come nasce un grande tour. Le nostre...

Live Concert

Hits:18505

Leggi tutto

Consegnati ad Agorà i primi 240 diffusori L-Acoustics K2.

Si tratta di una parte del materiale che Agorà ha recentemente acquistato per la fornitura di un grande evento internazionale che si svolgerà nel 2014...

News

Hits:17534

Leggi tutto

Live Kom 013 - Vasco is back

Aggiunte le video interviste ai protagonisti: Roberto De Luca, Federico Servadei, Pasquale Aumenta, Giovanni Pinna, Andrea Corsellini e Riccardo Genovese..

Live Concert

Hits:16275

Leggi tutto

Jovanotti - Lorenzo negli Stadi 2013

Il video e le foto del concerto, le interviste ai protagonisti, la scheda del Tour ...

Live Concert

Hits:14232

Leggi tutto

Modà - Gioia Tour 2013

Continua il tour rivelazione:la video-recensione del  concerto di Firenze, le interviste agli addetti ai lavori, l'articolo, la scheda, le foto.....

Live Concert

Hits:14119

Leggi tutto

Marco Mengoni - L'Essenziale Tour 2013

Aggiunte le video interviste ai protagonisti!

Live Concert

Hits:12832

Leggi tutto

C’era una volta il DMX

Anziano pure lui, il DMX è costretto oggi a farsi “trasportare”.

Rubriche

Hits:12208

Leggi tutto

Emma - Sarò Libera Tour 2012

Esplode il live di Emma. Un calendario denso ed impegnativo.

Live Concert

Hits:11844

Leggi tutto

La sicurezza negli eventi live

Il pericolo NON è il mio mestiere.

Rubriche

Hits:11440

Leggi tutto

L’Arte del Mixaggio (secondo me) - prima parte

Mi è stato chiesto di descrivere la tecnica di mixaggio che ho sviluppato e sto adottando da qualche tempo. La cosa ovviamente mi ha fatto molto piacere...

Produzioni e studi

Hits:11402

Leggi tutto

Articoli Correlati

Tutti i livelli di sottoscrizione
Livello 1
Free
Una semplice registrazione ti garantisce l'accesso a due portali.
Con questo piano di sottoscrizione, avrai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT alcuni articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Registrati
Livello 2
Free
Per comparire sul portale di SHOWBOOK devi completare la registrazione fornendo ulteriori informazioni.
Con questo piano di sottoscrizione, hai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT, tutti gli articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Se sei un professionista o hai un o hai un'azienda del settore, avrai la possibilità di comparire sul motore di ricerca di SHOWBOOK.PRO
Registrati o Login su SHOWBOOK
Livello 3
12,00
Per ricevere la rivista e comparire sul portale di SHOWBOOK è necessario effettuare una registrazione più completa ed acquistare l'abbonamento.
Questo piano di sottoscrizione prevede tutti i benefit del Livello 2.
Possibilità di ricevere la rivista cartacea di SOUNDLITE.
Possibilità di sfogliare la rivista SOUNDLITE in anteprima direttamente online.
Registrati o Login su SHOWBOOK
Chi Siamo: Sound & Co.

SOUND & LITE. Dal 1995 all’avanguardia della comunicazione specializzata.

 

La nostra rivista apre i battenti, allora col nome di SOUND&CO., nel 1995, fornendo al mercato ed ai professionisti uno strumento di informazione che non esisteva: una rivista dedicata al settore tecnico dello show business, in grado di trattare i relativi temi con chiarezza e competenza. Presto arriva il supplemento SHOWBOOK – che nel 2016 ha compiuto il suo ventesimo compleanno – la prima guida professionale del mondo dello spettacolo, in grado di fornire nomi, indirizzi, contatti di aziende e professionisti; da subito un vero punto di riferimento per il nostro mondo.

 

A lungo abbiamo progettato e studiato il nostro sbarco nel mondo del web, prima con un sito di tipo tradizionale, poi, dopo anni di attenta progettazione, con la consulenza tecnica e commerciale di due aziende leader nel settore del web design, abbiamo lanciato il nuovo sito nel 2012.

 

SOUNDLITE.IT, il sito internet della rivista più prestigiosa dell’entertainment italiano, si pone l’obiettivo di emulare sul web i successi della sorella cartacea, punto di riferimento per tutto il settore.

 

Una nuova redazione dedicata all’informazione sul web, la piattaforma “News Flow” senza limite fisico, la tecnologia “responsive”, in grado di adattare automaticamente il sito a qualsiasi piattaforma, la grande interazione con i social network, la sinergia con il sito SHOWBOOK.PRO fanno del nuovo sito un portale unico ed innovativo, che raccoglie il meglio delle tecnologie e delle strategie di informazione del web 2.0 e le plasma per il nostro settore.

 

Non solo vengono pubblicate tempestivamente tutte le news ma anche le anteprime dei servizi sui concerti con relative gallerie fotografiche. Grazie alla viralità creata dalla sinergia coi principali social network, ad oggi uno dei più efficaci mezzi di comunicazione, tutti gli articoli pubblicati possono essere commentati direttamente da tutti i navigatori del web, dando così alla notizia una potenza e un’interattività fino a ieri sconosciute.

 

Conosciamo i nostri utenti e vogliamo seguirne interessi e intenzioni, senza snaturare quindi minimamente quella qualità dei contatti cui dobbiamo buona parte del nostro successo. Sarà infatti un unico grande database a fare da collettore, identificando i nostri lettori, gli utenti, dandogli visibilità con SHOWBOOK.PRO, inviandogli la rivista, interagendo con loro.

 

Un preciso e dettagliato report di statistiche ci permette di destreggiarci nella grande mole di dati e di contatti, veicolando in maniera ancora più mirata la comunicazione pubblicitaria, che non è mai invasiva quando è soprattutto informazione professionale.

 

Contatti: Redazione
Sede amministrativa:
Via Redipuglia, 43 61011 Gabicce Mare - PU
P.IVA 01364470417
 

Direzione, redazione e pubblicità:
Strada Della Romagna, 371
61121 Colombarone (Pesaro) PU
Telefono 0721.209079 - Fax 0721.209784

 

Iscrizione registro della Stampa
n. 06348 01/07/98

 

Alfio Morelli Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Patrizia Verbeni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giancarlo Messina Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Douglas Cole Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Michele Viola Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Liana Fabbri Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbonamento alla Rivista

La rivista SOUND&LITE è riservata esclusivamente ai professionisti appartenenti al mondo dello spettacolo e alle industrie direttamente collegate.

 

Per gli interessati non professionisti, SOUND&LITE rimane sempre fruibile interamente online, in formato .pdf e sfogliabile.


Abbonandosi alla rivista, si acquisisce il diritto di apparire in SHOWBOOK.PRO, il nostro motore di ricerca esclusivo per il mondo dello spettacolo.

 

Se siete già presenti su showbook.pro, potete rinnovare o controllare lo stato del vostro abbonamento alla rivista una volta effettuato il login.

 

 

 

Arretrati

I numeri da noi spediti, ma non pervenuti per disservizi postali, possono essere richiesti come arretrati al solo costo delle spese di spedizione tramite corriere: il primo arretrato al costo di 6 euro, 3 euro per ogni ulteriore copia. (Costi maggiorati per isole minori e Venezia).

 

Per qualsiasi assistenza o per ulteriori chiarimenti, anche sulla privacy, potete contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cookie

In che modo Sound & Lite utilizza i cookie.

 

PER SOUND & LITE LA RISERVATEZZA E' UN VALORE IMPORTANTE, un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

 

I cookie vengono utilizzati solo per questi tipi di scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze di lingua, per rendere più pertinenti gli articoli tecnici che leggi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

 

Le nostre norme sulla privacy spiegano come tuteliamo la tua privacy durante l'utilizzo di cookie e altre informazioni.


TI ASSICURIAMO CHE GESTIREMO IN MODO RISERVATO QUESTE INFORMAZIONI.