La Regina di ghiaccio - Il Musical

0
0
0
s2smodern

di Alfio Morelli

Prodotto da Alessandro Longobardi per Viola Produzioni e Teatro Brancaccio, La Regina di Ghiaccio è un musical liberamente ispirato alla Turandot di Giacomo Puccini, con Lorella Cuccarini nelle vesti della protagonista. Non si tratta di un format, ma di una produzione originale, con i testi di Maurizio Colombi e Giulio Nannini e con le musiche di Davide Magnabosco, Paolo Barillari ed Alex Procacci. Tutto sotto la regia di Maurizio Colombi.
Insomma un team tutto italiano per questo ottimo spettacolo che noi abbiamo visto a Bologna, all’EuropAuditorium, nella versione adattata per il tour, quindi ridimensionata rispetto a quella romana residente.
Lo spettacolo a noi è piaciuto molto, soprattutto per l’adattamento della storia, resa credibile e toccante anche in questa versione: d’altra parte Colombi, già alla prova con Rapunzel e Peter Pan, è senza meno uno dei migliori registi di musical nel panorama italiano.
Bravi gli interpreti, brava la Cuccarini, ma questo ormai non ci meraviglia di certo, bella la messa in scena. Una storia che risulta alla fine intrigante per grandi e piccini, con più di una strizzata d’occhio anche agli amanti della tradizione pucciniana. Insomma uno spettacolo che entusiasma e coinvolge anche l’abbonato meno motivato.
Volendo proprio trovare il pelo nell’uovo, noi abbiamo avvertito la mancanza di un secondo videoproiettore che avrebbe reso le belle scenografie virtuali più vive e nitide, e forse avremmo preferito un disegno luci un po’ più teatrale, quindi meno colorato e con meno movimenti; ma ci troviamo, in questo ultimo caso, di fronte a precise scelte stilistiche che, crediamo, abbiano lo scopo di rendere più pop e televisivo lo spettacolo, a vantaggio degli spettatori più giovani.
Per illustrare l’organizzazione tecnica dello show, abbiamo intervistato gli addetti ai lavori.

 
Andrea Manara, produzione

Andrea Manara – Produzione

“La produzione è nata lo scorso anno – racconta Andrea – per volontà di Alessandro Longobardi, direttore di Viola Produzioni, nonché direttore artistico del Teatro Brancaccio di Roma. Lo stesso aveva già realizzato la produzione di Rapunzel, sempre con Lorella Cuccarini, Sister Act, Aggiungi un posto a tavola... Insomma c’è una nuova idea del teatro, visto non più solo come un luogo che ospita spettacoli, ma come una realtà capace di costruire la propria identità come produttore di spettacoli.
“Il direttore di produzione dello staff è Carlo Buttò, ex-socio di Planet Music, e la regia è affidata a Maurizio Colombi.
“L’idea – spiega Andrea – è quella di affrontare il mondo della lirica, visto che l’opera si rifà alla Turandot di Puccini, creando però uno spettacolo che si rivolge ad un pubblico più ampio, come il musical, inserendo personaggi con caratteristiche comiche o di facile lettura, rendendolo quasi un family show, uno spettacolo molto fruibile da più persone. Non a caso nasce appunto dall’esperienza di Rapunzel, un classico adattato per grandi e piccini.
“Oltre a Roma, siamo stati a Senigallia, Milano, Genova e Bologna, saremo ancora a Reggio Emilia, Firenze, Torino, Bari, Catania: quattro mesi e mezza di tournée molto interessante e con un ottimo riscontro, soprattutto per la protagonista che è davvero molto amata ed ha grande seguito.
“Ovviamente – continua Andrea – per andare in tour la produzione è stata un po’ snellita, perché per gli spazi, le economie ed i tempi disponibili sarebbe impossibile riproporla come a Roma.
“Parliamo, comunque, di una produzione che viaggia su due bilici, con 40 persone al seguito, quindi con costi già notevoli; in realtà manca solo l’orchestra. Abbiamo bisogno di un giorno di premontaggio, circa 12 ore, dalle 8:00 alle 20:00, poi un altro per il montaggio e lo spettacolo. Facciamo ovviamente anche delle pomeridiane, per andare incontro ai nuclei familiari.
“Le aziende coinvolte – conclude Andrea – sono Suono e Luci di Mura per le forniture tecniche audio e luci, mentre i video sono di M2. Le scenografie sono del Laboratorio scenotecnico Amodio”.

Davide Magnabosco - Direttore musicale

“Oltre che direttore musicale – specifica Davide – sono anche pianista, coautore e arrangiatore delle musiche. Partendo dalla pre-produzione, essendo tre diversi autori, abbiamo lavorato a canali distinti, ed io ho avuto il compito di mettere tutto insieme. Abbiamo registrato gli strumenti veri in studio, lavorando in multitraccia con degli stem, quindi a gruppi, e questo ci permette dal vivo una buona qualità, con la possibilità di intervenire nel mixaggio della serata in base al teatro; ad esempio qui abbiamo una predominanza di basse, così riusciamo ad abbassare un po’ il basso senza intervenire sull’equalizzazione di tutta la base.
“Durante lo show io suono il pianoforte, un Roland FA08 – una nuova tastiera Roland, di qualità non eccelsa ma che sostituisce il vecchio Phantom G8 che ho sempre usato. Inoltre, gestisco con un telecomando il software QLab da cui mando le basi, gli effetti e tutto il resto, così integro il mio piano dal vivo con le basi... un lavoro un po’ complesso ma che rende molto bene”.

 
Emanuele Carlucci, fonico e sound designer

Emanuele Carlucci - Fonico e sound designer

“Il mio compito – spiega Emanuele – è curare il design audio, in collaborazione col regista Colombi e il responsabile musicale. Prima dell’allestimento abbiamo riflettuto sul sound, ed abbiamo deciso per un suono più pop-rock che da commedia musicale.
“Ovviamente ho curato anche tutta l’effettistica, quindi tuoni, effetti sulle voci, suoni vari. I cori sono live all’80%. Il primo allestimento al Brancaccio è stato fatto tutto in surround con 30 diffusori utilizzati per gli effetti, ovviamente molto coinvolgente, mentre in tour siamo con un tradizionale L+R”.
“Il maestro Magnabosco – continua Emanuele – è con me in regia: suona il piano live e manda gli effetti. Diciamo che interagisce e commenta musicalmente lo spettacolo. Tutti i sottofondi musicali infatti sono sempre suonati dal vivo, insieme ai contributi delle basi. Usa un remote Allen&Heath IP8 con cui controlla i lanci da QLab e suona i vari effettini.
“Per la ripresa usiamo dei Sennheiser MKE1, montati su archetti customizzati che portano la capsula molto vicino alla bocca; la capsula omnidirezionale ci aiuta nei recitati, che sono molto puliti e senza l’effetto prossimità della capsula cardioide; essendo vicina alla bocca ci dà anche un’ottima head-room.
“Poi – continua Emanuele – abbiamo i Sennheiser 2000 con 18 o 20 frequenze, con la Cuccarini microfonata doppia. Non c’è monitoraggio IEM, ma la diffusione è fatta da cinque diffusori JBL SRX 712M appesi, con un mix equilibrato di voce e musica. L’impianto è un CODA ViRAY, 2 x 8” mono amplificato con crossover interno; abbiamo 8+8 box, con un centrale di copertura per le prime file TiRAY: un piccolo impiantino che con soli quattro box fa quello che deve fare, cioè centrare l’immagine sonora e coprire il buco degli impianti appesi. Per i front-fill uso di solito due HOPS e due sub con doppio 18” con sistema ‘sense’, molto stoppati e fermi, tutto CODA.
“I finali sono Linus – aggiunge Emanuele – sempre CODA. Uso un Galileo in analogico per gestire l’impianto e il monitoraggio, con sei ingressi e dieci uscite. Il banco è un Allen&Heath dLive con cui mi trovo molto bene: lavora a 96 kHz ed ha molte features. Anche la programmazione è molto elaborata, cosa che nel musical si usa tantissimo. Io uso una console modello S5000, versione intermedia, poi c’è la S7000 che è più grossa.
QLab manda in player delle cue multitraccia, composte da 24 canali più l’effettistica; viaggia tutto in Dante, con due schede nelle slot del banco collegate a due MiniMac, uno spare dell’altro, che lavorano insieme perfettamente allineati. Poi c’è anche la possibilità di fare un virtual sound-check con Reaper”.

 
Mario Borghesi, operatore luci

Mario Borghesi – Operatore luci

“Il design luci – ci dice Mario – è di Alessio De Simone di Genova. L’impianto che portiamo in tour è ovviamente ridotto rispetto al disegno originale; abbiamo 10 DL4S e quattro BMFL di Robe, dei washLED e quattro DTS Raptor. I tagli e il fronte sono fatti con degli ETC Source Four, inoltre ho degli Arri da 600 per illuminare la struttura sul praticabile.
“È un disegno più rock che teatrale, anche se l’idea di fondo era quella di creare il freddo intorno alla protagonista e il caldo intorno al protagonista maschile, facendo notare come anche lei alla fine si riscalda. Il video è molto presente e importante per le scene, così ho dovuto cercare di non sporcare le immagini, soprattutto con i riflessi dal pavimento che è lucido.
“Lavoro con una grandMA1 Light –conclude Mario – gran bella macchina, che un collega ha programmato in fase di ripresa. C’è anche parecchia effettistica con macchine da neve, ventole, fumo basso, fumo in sala... Insomma un vero e proprio show”.

 
Alessandro Innaro, operatore Video

Alessandro Innaro - Operatore Video

“Sono stato chiamato pochi giorni prima del debutto – spiega Alessandro – perché c’erano dei problemi con Watchout, da là mi hanno chiesto di andare in tournée. Le animazioni infatti non sono mie ma di Marco Schiavoni, io sostanzialmente ho il compito di fare una buona mappatura e far andar bene tutto il sistema. Utilizzo Watchout 5, con tre videopriettori: due NEC 10k laser in prima americana ed un 20K Christie.
“Con i due in prima americana, proietto sul fondale della scenografia, totalmente monocromatica scura, mentre col Christie proietto su un boccascena, per dare più profondità, e inoltre mando degli effetti speciali: una mappatura su un vestito, una tendina in cui le streghe il sole e la luna diventano un cartone animato stile giapponese; poi c’è l’effetto principale dello spettacolo, il melo che detta gli indovinelli a Lorella... che noi appunti facciamo vivere coi video.
“Tutto sommato – continua Alessandro – quello video è un lavoro piuttosto statico, certamente sarebbe stato possibile rendere di più la magia della storia e del palco sfruttando maggiormente le possibilità del mapping. Inoltre c’è molto fumo e la superficie di proiezione è molto ampia, quindi occorre una buona potenza per valorizzare le proiezioni. Coi proiettori laser sto iniziando a prendere la mano: oggi ho un muletto che sto settando per inserirlo in scena nelle prossime date, stasera purtroppo lavoreremo soltanto con uno, perché l’altro si è rotto e non è così immediato iniziare a lavorare con la nuova macchina.
“Non ci sono movimentazioni scenografiche meccanizzate, ci sono i classici macchinisti che spostano fisicamente le scale e il resto della scenografia: sistema tradizionale sempre valido!
“Il materiale video – conclude Alessandro – è di Emmedue di Attilio Ruggero, un service napoletano che sta lavorando molto con la RAI e farà anche le luci a Sanremo. L’installazione video è piuttosto semplice, così in due tre ore io riesco ad installare tutto, ma per il resto della produzione occorre ovviamente più tempo”.

a IMG 7175

CLICCA QUI PER ACCEDERE ALLA GALLERIA FOTOGRAFICA

Vuoi vedere altre foto e rimanere aggiornato sugli ultimi concerti? CLICCA QUI!

vuoi restare sempre aggiornato sulle novità di settore? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ultimi Articoli

Workshop ArKaos Pro

Il distributore RM Multimedia propone un workshop sul software ArKaos MediaMaster PRO 5, il 5 e 6 dicembre a Messina.

News

Leggi tutto...

Audiotonix acquisisce Solid State Logic

Un pezzo di storia passa di mano: Peter Gabriel, dopo aver passato gli ultimi 12 anni come maggior azionista del rinomato marchio britannico SSL, ha ceduto al nuovo proprietario inglese...

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

Il presidente di Assomusica al Reeperbahn Festival di Amburgo

Azioni internazionali di Assomusica in occasione del Reeperbahn Festival di Amburgo

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

Clay Paky K-EYE HCR vince ai Plasa Awards

Claypaky si è aggiudicata un “Plasa Awards of Innovation”, uno dei più rinomati e qualificati riconoscimenti nel settore dell’Entertainment, con K-EYE HCR K-20

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

Non Solo Modena Park

Il concerto di Vasco lo scorso luglio a Modena  si è potuto apprezzare in diretta anche dalla spiaggia di Rimini

Live Concert

Leggi tutto...

Mods Art distribuisce Klang

Il distributore abruzzese Mods Art ha annunciato l’acquisizione di una nuova ed interessante distribuzione per il mercato italiano: il marchio tedesco Klang e la sua innovativa tecnologia per il monitoraggio...

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

Spotlight presenta Hyperion

Spotlight ha presentato al recente Prolight+Sound di Francoforte il nuovo Hyperion Fresnel LED 300 W 6 C

News

Leggi tutto...

Sound&Lite numero 130

Il nuovo numero di Sound&Lite è online!

News

Leggi tutto...

Claypaky AXCOR 300

Claypaky annuncia la nuova famiglia di teste mobili a LED Axcor 300.

News

Leggi tutto...

Audio networking - Seconda Parte

 La seconda parte di una serie di articoli sul trasporto audio in rete. Qui riproponiamo alcuni concetti di base.

Tecnologia

Leggi tutto...

I più Popolari

Tiziano Ferro - L’Amore è una cosa semplice - Tour 2012

Una grande produzione ed un grande calendario. Trentamila spettatori a Torino e Verona, quarantamila a Milano. Il produttore Roberto De Luca ci spiega come nasce un grande tour. Le nostre...

Live Concert

Hits:18878

Leggi tutto

Consegnati ad Agorà i primi 240 diffusori L-Acoustics K2.

Si tratta di una parte del materiale che Agorà ha recentemente acquistato per la fornitura di un grande evento internazionale che si svolgerà nel 2014...

News

Hits:18570

Leggi tutto

Live Kom 013 - Vasco is back

Aggiunte le video interviste ai protagonisti: Roberto De Luca, Federico Servadei, Pasquale Aumenta, Giovanni Pinna, Andrea Corsellini e Riccardo Genovese..

Live Concert

Hits:16581

Leggi tutto

Jovanotti - Lorenzo negli Stadi 2013

Il video e le foto del concerto, le interviste ai protagonisti, la scheda del Tour ...

Live Concert

Hits:14505

Leggi tutto

Modà - Gioia Tour 2013

Continua il tour rivelazione:la video-recensione del  concerto di Firenze, le interviste agli addetti ai lavori, l'articolo, la scheda, le foto.....

Live Concert

Hits:14401

Leggi tutto

Marco Mengoni - L'Essenziale Tour 2013

Aggiunte le video interviste ai protagonisti!

Live Concert

Hits:13073

Leggi tutto

C’era una volta il DMX

Anziano pure lui, il DMX è costretto oggi a farsi “trasportare”.

Rubriche

Hits:13070

Leggi tutto

L’Arte del Mixaggio (secondo me) - prima parte

Mi è stato chiesto di descrivere la tecnica di mixaggio che ho sviluppato e sto adottando da qualche tempo. La cosa ovviamente mi ha fatto molto piacere...

Produzioni e studi

Hits:12291

Leggi tutto

Emma - Sarò Libera Tour 2012

Esplode il live di Emma. Un calendario denso ed impegnativo. 

Live Concert

Hits:12073

Leggi tutto

La sicurezza negli eventi live

Il pericolo NON è il mio mestiere.

Rubriche

Hits:11968

Leggi tutto

Articoli Correlati

Tutti i livelli di sottoscrizione
Livello 1
Free
Una semplice registrazione ti garantisce l'accesso a due portali.
Con questo piano di sottoscrizione, avrai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT alcuni articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Registrati
Livello 2
Free
Per comparire sul portale di SHOWBOOK devi completare la registrazione fornendo ulteriori informazioni.
Con questo piano di sottoscrizione, hai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT, tutti gli articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Se sei un professionista o hai un o hai un'azienda del settore, avrai la possibilità di comparire sul motore di ricerca di SHOWBOOK.PRO
Registrati o Login su SHOWBOOK
Livello 3
12,00
Per ricevere la rivista e comparire sul portale di SHOWBOOK è necessario effettuare una registrazione più completa ed acquistare l'abbonamento.
Questo piano di sottoscrizione prevede tutti i benefit del Livello 2.
Possibilità di ricevere la rivista cartacea di SOUNDLITE.
Possibilità di sfogliare la rivista SOUNDLITE in anteprima direttamente online.
Registrati o Login su SHOWBOOK
Chi Siamo: Sound & Co.

SOUND & LITE. Dal 1995 all’avanguardia della comunicazione specializzata.

 

La nostra rivista apre i battenti, allora col nome di SOUND&CO., nel 1995, fornendo al mercato ed ai professionisti uno strumento di informazione che non esisteva: una rivista dedicata al settore tecnico dello show business, in grado di trattare i relativi temi con chiarezza e competenza. Presto arriva il supplemento SHOWBOOK – che nel 2016 ha compiuto il suo ventesimo compleanno – la prima guida professionale del mondo dello spettacolo, in grado di fornire nomi, indirizzi, contatti di aziende e professionisti; da subito un vero punto di riferimento per il nostro mondo.

 

A lungo abbiamo progettato e studiato il nostro sbarco nel mondo del web, prima con un sito di tipo tradizionale, poi, dopo anni di attenta progettazione, con la consulenza tecnica e commerciale di due aziende leader nel settore del web design, abbiamo lanciato il nuovo sito nel 2012.

 

SOUNDLITE.IT, il sito internet della rivista più prestigiosa dell’entertainment italiano, si pone l’obiettivo di emulare sul web i successi della sorella cartacea, punto di riferimento per tutto il settore.

 

Una nuova redazione dedicata all’informazione sul web, la piattaforma “News Flow” senza limite fisico, la tecnologia “responsive”, in grado di adattare automaticamente il sito a qualsiasi piattaforma, la grande interazione con i social network, la sinergia con il sito SHOWBOOK.PRO fanno del nuovo sito un portale unico ed innovativo, che raccoglie il meglio delle tecnologie e delle strategie di informazione del web 2.0 e le plasma per il nostro settore.

 

Non solo vengono pubblicate tempestivamente tutte le news ma anche le anteprime dei servizi sui concerti con relative gallerie fotografiche. Grazie alla viralità creata dalla sinergia coi principali social network, ad oggi uno dei più efficaci mezzi di comunicazione, tutti gli articoli pubblicati possono essere commentati direttamente da tutti i navigatori del web, dando così alla notizia una potenza e un’interattività fino a ieri sconosciute.

 

Conosciamo i nostri utenti e vogliamo seguirne interessi e intenzioni, senza snaturare quindi minimamente quella qualità dei contatti cui dobbiamo buona parte del nostro successo. Sarà infatti un unico grande database a fare da collettore, identificando i nostri lettori, gli utenti, dandogli visibilità con SHOWBOOK.PRO, inviandogli la rivista, interagendo con loro.

 

Un preciso e dettagliato report di statistiche ci permette di destreggiarci nella grande mole di dati e di contatti, veicolando in maniera ancora più mirata la comunicazione pubblicitaria, che non è mai invasiva quando è soprattutto informazione professionale.

 

Contatti: Redazione
Sede amministrativa:
Via Redipuglia, 43 61011 Gabicce Mare - PU
P.IVA 01364470417
 

Direzione, redazione e pubblicità:
Strada Della Romagna, 371
61121 Colombarone (Pesaro) PU
Telefono 0721.209079 - Fax 0721.209784

 

Iscrizione registro della Stampa
n. 06348 01/07/98

 

Alfio Morelli Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Patrizia Verbeni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giancarlo Messina Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Douglas Cole Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Michele Viola Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Liana Fabbri Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbonamento alla Rivista

La rivista SOUND&LITE è riservata esclusivamente ai professionisti appartenenti al mondo dello spettacolo e alle industrie direttamente collegate.

 

Per gli interessati non professionisti, SOUND&LITE rimane sempre fruibile interamente online, in formato .pdf e sfogliabile.


Abbonandosi alla rivista, si acquisisce il diritto di apparire in SHOWBOOK.PRO, il nostro motore di ricerca esclusivo per il mondo dello spettacolo.

 

Se siete già presenti su showbook.pro, potete rinnovare o controllare lo stato del vostro abbonamento alla rivista una volta effettuato il login.

 

 

 

Arretrati

I numeri da noi spediti, ma non pervenuti per disservizi postali, possono essere richiesti come arretrati al solo costo delle spese di spedizione tramite corriere: il primo arretrato al costo di 6 euro, 3 euro per ogni ulteriore copia. (Costi maggiorati per isole minori e Venezia).

 

Per qualsiasi assistenza o per ulteriori chiarimenti, anche sulla privacy, potete contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cookie

In che modo Sound & Lite utilizza i cookie.

 

PER SOUND & LITE LA RISERVATEZZA E' UN VALORE IMPORTANTE, un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

 

I cookie vengono utilizzati solo per questi tipi di scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze di lingua, per rendere più pertinenti gli articoli tecnici che leggi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

 

Le nostre norme sulla privacy spiegano come tuteliamo la tua privacy durante l'utilizzo di cookie e altre informazioni.


TI ASSICURIAMO CHE GESTIREMO IN MODO RISERVATO QUESTE INFORMAZIONI.