La Piazza incantata

0
0
0
s2smodern

di Alfio Morelli

a DSC 2350Dopo varie vicissitudini, l’evento organizzato dalla Cassa di Risparmio di Firenze, inizialmente programmato in piazza Santa Croce, si è svolto al Mandela Forum il 12 settembre: finalmente una venue al coperto, visti i rinvii precedenti dovuti all’inclemenza del tempo. Anche qui ha fatto da sfondo la meravigliosa città di Firenze con la splendida facciata di Santa Croce: ma solo virtualmente, grazie a delle potenti video proiezioni. Evidente caso in cui la tecnologia si sposa perfettamente con l’esigenza di un luogo asciutto.

Ma non si tratta di un evento qualunque, perché sul palco, per la prima volta insieme, sono stati chiamati ad esibirsi i numerosi artisti di alcune istituzioni prestigiose del territorio: il Coro delle voci bianche e il Coro del Maggio Musicale Fiorentino con i solisti dell’Accademia del Maggio, l’Orchestra del Conservatorio Cherubini, l’Orchestra dei Ragazzi della Scuola di Musica di Fiesole, l’Orchestra Giovanile Italiana e l’Orchestra della Toscana! In tutto ben 600 musicisti classici che dovevano esibirsi all’unisono!

I tecnici dell’evento hanno avuto il loro da fare, e sono stati davvero geniali nel riuscire a trasferire un evento del genere dalla piazza per la quale era stato progettato al Mandela Forum in pochissimo tempo.

A raccontarci com’è andata è Andrea Toscani, responsabile tecnico per PRG, azienda che ha curato il coordinamento logistico dei materiali e delle aziende.

“Il responsabile di produzione Massimo Ferrante, dell’azienda ABC di Roma – ci spiega Andrea – aveva chiaramente esposto l’impossibilità di tenere il concerto in una piazza come Santa Croce, molto ampia e lunga, senza un rinforzo sonoro e relativa microfonatura, per quanto minima e non invasiva; il fonico incaricato di curare questo aspetto è stato Marco Lecci, direttore del dipartimento audio di ABC, mentre Roberto Marchesi di Exhibo ha dato il proprio contributo come product specialist.

“Ad occuparsi dell’aspetto illuminotecnico c’era invece Francesco Nuzzo – continua Andrea – lighting designer per ABC. Non di minore importanza, era previsto un video mapping, da effettuare  con due videoproiettori da 30.000 ansi lumen, coordinato da Matteo Garavini con l’aiuto, in veste di operatore watchout, di Alessandro Paparatti”.

Ma l’evento, previsto per il 28 giugno, viene purtroppo annullato a causa del maltempo: “Riuscimmo a fare le prove il giorno prima – racconta Andrea – ma non il concerto del giorno dopo! Un forte temporale infatti portò la Fondazione a decidere, a malincuore, di annullare la serata. Particolarità di quella situazione era stato il montaggio di palco, platea, audio e luci sopra la sabbia, scaricata lì alcuni giorni prima per le necessità della manifestazione precedente, cioè il calcio storico”.

Arriviamo così alla scelta della Fondazione di riproporre lo spettacolo il 12 settembre, nella stessa splendida cornice prevista a giugno. Occorreva però, in assenza della sabbia e delle tribune sui tre lati della piazza, precedentemente installate proprio per il calcio storico, rimodulare il progetto, affrontando tematiche legate alla sicurezza non indifferenti. “Questo nuovo secondo progetto per il 12 settembre – ci spiega Andrea –vedeva l’installazione di una sola tribuna frontale, a cura di Italstage, e sei torri Layher distribuite sui lati (tre per parte, fino a circa 10/12 metri di altezza) indispensabili per posizionare sia le luci sia i videoproiettori e i seguipersona”.

Tutto era calcolato nei dettagli e pronto per essere installato, ma ancora una volta il tempo è inclemente e le previsioni, ancora peggiori, fanno optare per un repentino cambio di venue. Questa volta al coperto: “Sabato sera, 9 settembre, alle 19.00, eravamo già in riunione al Mandela Forum – racconta Andrea – per discutere il potenziale e imminente cambio veloce di location, in attesa dell’ultima parola della Fondazione, che arrivò presto: tutti i progetti fatti fin allora purtroppo erano saltati, occorreva comunicarlo alle aziende coinvolte, alcune delle quali avrebbero anche perso il lavoro. Colgo l’occasione per ringraziare ancora tutti per la pazienza: Sebach, Italstage, CME, alcune ditte di facchinaggio, Prometeo, ProService, Alterecho, Ghetti3 per i muletti , CAF, Masi, le pulizie di Clean Service e tutti gli ingegneri (Marco Torcini dello Studio Frusi per la CPV, Carlo Carbone per la valutazione di impatto acustico, Corsi per PSC e CSE)”.

Così, a tempo di record, occorreva adattare la produzione per gli spazi del Mandela Forum che avrebbe aperto le porte il giorno seguente grazie alla disponibilità del Direttore Giuseppe Malgeri, della sua vice, Silvia Marchi, e dei ragazzi “custodi” dell’associazione Nelson Mandela.

“Come sai – aggiunge Andrea – il Mandela Forum accoglie moltissime produzioni, concerti, manifestazioni di ogni genere, pertanto sicuramente era una struttura pronta a ricevere lo spettacolo, dai camerini, alle aree catering, fino al materiale presente. Ciò nonostante alcune cose sono state ‘improvvisate’: prima di tutto il palco a gradoni andava montato sul lato lungo quindi, insieme a Paolo e Vittorio, titolari della ditta Prometeo di Firenze (facchinaggi e allestimenti) lo abbiamo ristretto per consentire l’inserimento delle sedie nel parterre.

“Per quanto riguarda le luci, non essendoci motori né truss, in quanto dovevano essere installate sulle torri, Fosco Gramigni, assistente di produzione, domenica mattina è andato di corsa a prendere il necessario a Lucca, da David Lapini, titolare del service Amandla Production che gentilmente ci ha aperto il magazzino per 20 paranchi, centraline e caveria. Massimo Ferranti e Francesco Nuzzo hanno scelto come posizionare le truss: una frontale di 22 metri e due laterali al palco di 10 metri ciascuna.

“L’impianto audio invece è stato forse il meno complicato da installare – continua Andrea –, perché abbiamo scelto di appoggiarlo a terra, secondo il nuovo progetto fatto ad hoc da Marco Lecci. Il video, invece, ovviamente doveva essere del tutto re-inventato, perché in piazza, a fare da fondale, ci sarebbe stata fisicamente la chiesa di Santa Croce. Così abbiamo deciso di creare un ciclorama, il più grande possibile, per riproporre lo stesso fondale, sul quale si sarebbe mosso il mapping. Abbiamo così dato la precedenza al ciclorama, con una truss lunga 42 metri, con gli ultimi 10/12 metri per lato curvati sia per seguire la struttura del Mandela, sia per avere l’effetto richiesto: non avendo pezzi speciali, abbiamo semplicemente collegato la truss dritta alle due estremità curve, legandole con tubi innocenti e aliscaf... insomma il buon vecchio metodo ‘old school’. Questa truss è stata usata anche per delle luci. Nella parte sotto invece, com’è possibile immaginare, abbiamo messo le cantinelle con le fascette e sparato il telo bianco.

Ovviamente, essendo all’ultimo minuto, non si parla né di microforato né di PVC, ma di un semplice materiale di stoffa bianca da 70 grammi al metro quadro chiamato ‘Arturo’, anche questo  rimediato da una ditta pratese, Exposervice, che ci ha aperto di domenica. Per questo lavoro sono stati chiamati i macchinisti della ditta Artenativa di Firenze. Un prodotto spartano ma funzionale”.

Certamente anche il riposizionamento della numerazione dei biglietti pensata per la piazza non è stato facile: i biglietti naturalmente avevano un’assegnazione in piazza ma una ricollocazione al Mandela, e non è stata proprio cosa immediata far “digerire” al pubblico queste variazioni ma, visti gli applausi finali, crediamo che il risultato finale sia stato comunque buono.

Approfondiamo l’aspetto legato all’audio con il fonico Marco Lecci.

“La più profonda sensazione che ho avuto dallo show de ‘La Piazza Incantata’ è stata la magnificenza della grande musica classica suonata con maestria da musicisti di talento e di ogni fascia di età. Ci voleva coraggio solo a pensare che le grandi scuole toscane potessero suonare in un unico enorme ensemble di circa 500 elementi! Ma alla fine il miracolo si è compiuto!

“La delusione di non aver potuto concludere la produzione nella magnifica Piazza Santa Croce è stata forte, ma in questo frangente la tecnologia ci ha dato una grossa mano: tutto il sistema era calibrato al top e questo non ci ha tradito.

“Il PA che abbiamo utilizzato, K-Array KH2, ha delle caratteristiche di linearità, di coerenza di proiezione del suono e dinamica veramente sorprendenti. Per la ‘Piazza’ avevamo sperimentato, già lo scorso giugno, l’efficienza e la correttezza del suono montando ai lati del palco (30 m x 22 m) due torri Litec alte otto metri con otto KH2 ed un solo sub KS5. La prima significativa esperienza d’ascolto è risultata dalla scelta di togliere i nearfield istallati sul top del banco: lo spettro audio e la dinamica erano perfettamente percepibili nonostante i 50 metri di distanza del FoH.

“Dovendo riprodurre il suono già collaudato in piazza nella nuova location del Mandela Forum, abbiamo semplicemente ridisegnato, con l’aiuto del prezioso Roberto Marchesi (Exhibo Product Specialist) un nuovo set-up, composto da uno stereo main in ground stack di 6 KH2 + 1 KS5 per lato. Per servire adeguatamente il pubblico presente ai lati del palco, abbiamo istallato, sempre in ground stack, 5 KH2 per lato a supportare il sistema main con altri 100° di copertura orizzontale. La funzione di Digital Steering presente nelle linee prodotte da K-Array ci ha consentito una copertura uniforme trasparente e molto dinamica di tutta l’area! Sul gran finale ‘full orchestra’ con doppia gran cassa e 160 elementi di coro c’è stata una pressione sonora incredibile ma senza alcuna alterazione timbrica o compressione elettronica!

“Altra innovazione collaudata è stato il monitoraggio dell’orchestra, la quale occupava fisicamente una vasta area, in un ambiente acusticamente poco consono all’interazione tra così tanti musicisti; abbiamo quindi istallato otto sistemi K-Array KR 402 circoscrivendo il perimetro del palco per formare delle pareti acustiche e ricreare gli spazi adeguati alla delicata performance (pianissimo... fortissimo!).

“Per la microfonatura, ho usato per tutti i primi e secondi leggii dei microfoni a clip Audio-Technica ATM350, per avere più definizione, per il resto tutto Neumann, DPA e Shoeps.

“Il mixer Allen & HeathS700 ha gestito oltre 150 ingressi a 96 kHz con main stage rack da 64 canali ed altri 3 stage rack da 32, idoneamente posizionati sul palco. È un mixer che mi piace, perché faccio istintivamente le manovre necessarie, e la superficie di controllo accoglie senza difficoltà la logica delle azioni… tutto è chiaro e funzionale! Il suono è trasparente e dinamico, equalizzatori e processori dinamici musicali, routing particolarmente elastico e ottimi effetti on board prodotti da marchi come Lexicon, EMT, Urei e, non ultimo, l’ottimo rapporto qualità / prezzo.

“Concludendo, ho gestito per ABC, con un’ottima squadra di tecnici, una produzione importante, complessa nei numeri e nella logistica, con grande semplicità, ricevendone soddisfazione e gratificazione!”.

a DSC 2114 

CLICCA QUI PER ACCEDERE ALLA GALLERIA FOTOGRAFICA
gall icon

 

Vuoi vedere altre foto e rimanere aggiornato sugli ultimi concerti? CLICCA QUI!

 

vuoi restare sempre aggiornato sulle novità di settore? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ultimi Articoli

Luciano Ligabue – Made in Italy Tour

Abbiamo assistito all concerto di Luciano Ligabue del 4 settembre all’RDS Stadium di Rimini, da dove è ripartito il tour interrotto a causa dei problemi alle corde vocali.

Live Concert

Leggi tutto...

Nuova espansione Allen & Heath DX168 per sistemi dLive

Allen & Heath ha lanciato il robusto expander portatile DX168, che aggiunge sedici ingressi e otto uscite remote per i sistemi dLive.

News

Leggi tutto...

Music & Lights @ Plasa2017

Una selezione di prodotti dei brand Prolight, ArchWork e DAD sarà in mostra presso lo stand del distributore UK, A.C. Entertainment Technologies (E30A), durante il prossimo PLASA Show presso l'Olympia...

News

Leggi tutto...

RCF – Eventi Live con Alberto Butturini

Rcf, in collaborazione con la ditta Gabriele srl, ha organizzato un corso della durata di un giorno su progettazione e messa a punto dei sistemi audio professionali

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

Aurora Net: Versione Open Beta disponibile per il download

Aurora Net è il nuovo software dedicato al controllo in tempo reale dei sistemi audio professionali dBTechnologies.

News

Leggi tutto...

Misure audio – terza parte

Dopo aver iniziato ad analizzare, nel numero scorso, i principali strumenti di laboratorio, in questo articolo inizieremo ad affrontare il setup di misura vero e proprio.

Tecnologia

Leggi tutto...

Misure audio – prima parte

In questa serie di articoli tratteremo un argomento molto importante, anche se spesso trascurato: le misure sulle apparecchiature audio professionali.

Tecnologia

Leggi tutto...

Disponibile la nuova serie FT di elevatori FANTEK

È disponibile la nuova serie FT di elevatori FANTEK che era stata presentata al Prolight+Sound di Francoforte ed era in esposizione nello stand di Audio Effetti al Music Inside Rimini.

News

Leggi tutto...

Yamaha TF-Rack

Nuovo mixer rack-mount della serie TF

News

Leggi tutto...

DiGiGrid DGS

Il nuovo DiGiGrid DGS è un server DSP SoundGrid standalone.

News

Leggi tutto...

I più Popolari

Tiziano Ferro - L’Amore è una cosa semplice - Tour 2012

Una grande produzione ed un grande calendario. Trentamila spettatori a Torino e Verona, quarantamila a Milano. Il produttore Roberto De Luca ci spiega come nasce un grande tour. Le nostre...

Live Concert

Hits:18509

Leggi tutto

Consegnati ad Agorà i primi 240 diffusori L-Acoustics K2.

Si tratta di una parte del materiale che Agorà ha recentemente acquistato per la fornitura di un grande evento internazionale che si svolgerà nel 2014...

News

Hits:17562

Leggi tutto

Live Kom 013 - Vasco is back

Aggiunte le video interviste ai protagonisti: Roberto De Luca, Federico Servadei, Pasquale Aumenta, Giovanni Pinna, Andrea Corsellini e Riccardo Genovese..

Live Concert

Hits:16279

Leggi tutto

Jovanotti - Lorenzo negli Stadi 2013

Il video e le foto del concerto, le interviste ai protagonisti, la scheda del Tour ...

Live Concert

Hits:14240

Leggi tutto

Modà - Gioia Tour 2013

Continua il tour rivelazione:la video-recensione del  concerto di Firenze, le interviste agli addetti ai lavori, l'articolo, la scheda, le foto.....

Live Concert

Hits:14123

Leggi tutto

Marco Mengoni - L'Essenziale Tour 2013

Aggiunte le video interviste ai protagonisti!

Live Concert

Hits:12838

Leggi tutto

C’era una volta il DMX

Anziano pure lui, il DMX è costretto oggi a farsi “trasportare”.

Rubriche

Hits:12220

Leggi tutto

Emma - Sarò Libera Tour 2012

Esplode il live di Emma. Un calendario denso ed impegnativo.

Live Concert

Hits:11847

Leggi tutto

La sicurezza negli eventi live

Il pericolo NON è il mio mestiere.

Rubriche

Hits:11451

Leggi tutto

L’Arte del Mixaggio (secondo me) - prima parte

Mi è stato chiesto di descrivere la tecnica di mixaggio che ho sviluppato e sto adottando da qualche tempo. La cosa ovviamente mi ha fatto molto piacere...

Produzioni e studi

Hits:11418

Leggi tutto

Articoli Correlati

Tutti i livelli di sottoscrizione
Livello 1
Free
Una semplice registrazione ti garantisce l'accesso a due portali.
Con questo piano di sottoscrizione, avrai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT alcuni articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Registrati
Livello 2
Free
Per comparire sul portale di SHOWBOOK devi completare la registrazione fornendo ulteriori informazioni.
Con questo piano di sottoscrizione, hai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT, tutti gli articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Se sei un professionista o hai un o hai un'azienda del settore, avrai la possibilità di comparire sul motore di ricerca di SHOWBOOK.PRO
Registrati o Login su SHOWBOOK
Livello 3
12,00
Per ricevere la rivista e comparire sul portale di SHOWBOOK è necessario effettuare una registrazione più completa ed acquistare l'abbonamento.
Questo piano di sottoscrizione prevede tutti i benefit del Livello 2.
Possibilità di ricevere la rivista cartacea di SOUNDLITE.
Possibilità di sfogliare la rivista SOUNDLITE in anteprima direttamente online.
Registrati o Login su SHOWBOOK
Chi Siamo: Sound & Co.

SOUND & LITE. Dal 1995 all’avanguardia della comunicazione specializzata.

 

La nostra rivista apre i battenti, allora col nome di SOUND&CO., nel 1995, fornendo al mercato ed ai professionisti uno strumento di informazione che non esisteva: una rivista dedicata al settore tecnico dello show business, in grado di trattare i relativi temi con chiarezza e competenza. Presto arriva il supplemento SHOWBOOK – che nel 2016 ha compiuto il suo ventesimo compleanno – la prima guida professionale del mondo dello spettacolo, in grado di fornire nomi, indirizzi, contatti di aziende e professionisti; da subito un vero punto di riferimento per il nostro mondo.

 

A lungo abbiamo progettato e studiato il nostro sbarco nel mondo del web, prima con un sito di tipo tradizionale, poi, dopo anni di attenta progettazione, con la consulenza tecnica e commerciale di due aziende leader nel settore del web design, abbiamo lanciato il nuovo sito nel 2012.

 

SOUNDLITE.IT, il sito internet della rivista più prestigiosa dell’entertainment italiano, si pone l’obiettivo di emulare sul web i successi della sorella cartacea, punto di riferimento per tutto il settore.

 

Una nuova redazione dedicata all’informazione sul web, la piattaforma “News Flow” senza limite fisico, la tecnologia “responsive”, in grado di adattare automaticamente il sito a qualsiasi piattaforma, la grande interazione con i social network, la sinergia con il sito SHOWBOOK.PRO fanno del nuovo sito un portale unico ed innovativo, che raccoglie il meglio delle tecnologie e delle strategie di informazione del web 2.0 e le plasma per il nostro settore.

 

Non solo vengono pubblicate tempestivamente tutte le news ma anche le anteprime dei servizi sui concerti con relative gallerie fotografiche. Grazie alla viralità creata dalla sinergia coi principali social network, ad oggi uno dei più efficaci mezzi di comunicazione, tutti gli articoli pubblicati possono essere commentati direttamente da tutti i navigatori del web, dando così alla notizia una potenza e un’interattività fino a ieri sconosciute.

 

Conosciamo i nostri utenti e vogliamo seguirne interessi e intenzioni, senza snaturare quindi minimamente quella qualità dei contatti cui dobbiamo buona parte del nostro successo. Sarà infatti un unico grande database a fare da collettore, identificando i nostri lettori, gli utenti, dandogli visibilità con SHOWBOOK.PRO, inviandogli la rivista, interagendo con loro.

 

Un preciso e dettagliato report di statistiche ci permette di destreggiarci nella grande mole di dati e di contatti, veicolando in maniera ancora più mirata la comunicazione pubblicitaria, che non è mai invasiva quando è soprattutto informazione professionale.

 

Contatti: Redazione
Sede amministrativa:
Via Redipuglia, 43 61011 Gabicce Mare - PU
P.IVA 01364470417
 

Direzione, redazione e pubblicità:
Strada Della Romagna, 371
61121 Colombarone (Pesaro) PU
Telefono 0721.209079 - Fax 0721.209784

 

Iscrizione registro della Stampa
n. 06348 01/07/98

 

Alfio Morelli Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Patrizia Verbeni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giancarlo Messina Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Douglas Cole Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Michele Viola Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Liana Fabbri Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbonamento alla Rivista

La rivista SOUND&LITE è riservata esclusivamente ai professionisti appartenenti al mondo dello spettacolo e alle industrie direttamente collegate.

 

Per gli interessati non professionisti, SOUND&LITE rimane sempre fruibile interamente online, in formato .pdf e sfogliabile.


Abbonandosi alla rivista, si acquisisce il diritto di apparire in SHOWBOOK.PRO, il nostro motore di ricerca esclusivo per il mondo dello spettacolo.

 

Se siete già presenti su showbook.pro, potete rinnovare o controllare lo stato del vostro abbonamento alla rivista una volta effettuato il login.

 

 

 

Arretrati

I numeri da noi spediti, ma non pervenuti per disservizi postali, possono essere richiesti come arretrati al solo costo delle spese di spedizione tramite corriere: il primo arretrato al costo di 6 euro, 3 euro per ogni ulteriore copia. (Costi maggiorati per isole minori e Venezia).

 

Per qualsiasi assistenza o per ulteriori chiarimenti, anche sulla privacy, potete contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cookie

In che modo Sound & Lite utilizza i cookie.

 

PER SOUND & LITE LA RISERVATEZZA E' UN VALORE IMPORTANTE, un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

 

I cookie vengono utilizzati solo per questi tipi di scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze di lingua, per rendere più pertinenti gli articoli tecnici che leggi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

 

Le nostre norme sulla privacy spiegano come tuteliamo la tua privacy durante l'utilizzo di cookie e altre informazioni.


TI ASSICURIAMO CHE GESTIREMO IN MODO RISERVATO QUESTE INFORMAZIONI.