Gigi Proietti - Omaggio a Shakespeare

0
0
0
s2smodern

di Alfio Morelli

a-IMG 9382Si erge a Villa Borghese, a Roma, ed è una riproposizione in chiave italiana del Globe di Londra, il celebre teatro elisabettiano della capitale inglese. A donarlo alla città è stata la Fondazione Silvano Toti, nata per celebrare e mantenere alto il ricordo del ricco mecenate romano.

Costruito nel 2003 in poco più di tre mesi dall’azienda della famiglia Toti, il teatro può contenere 1206 persone, ovviamente secondo gli usi storici del periodo, cioè con posti in piedi in platea e poi tre ordini di balconate. Con un diametro interno di 23 metri ed una circonferenza esterna di 100 metri, il Silvano Toti Globe Theatre è costruito in legno massello di rovere francese, proveniente prevalentemente dalle Ardenne.

Non potrebbe esistere posto migliore per rendere omaggio a Shakespeare, al quale il teatro elisabettiano è ovviamente e indissolubilmente associato; e non potrebbe esistere attore migliore di Gigi Proietti per mettere in scena questo strano testo, scritto da Raymond Fitz Simmons per Ben Kingsley, e già interpretato da Proietti a Taormina ventisette anni fa.

In scena un solo attore, Gigi Proietti, che interpreta... un attore, cioè il celeberrimo Edmund Kean, idolatrato attore del primo Ottocento, il primo ad aver scardinato la forma classica della recitazione trasformandola in un atto emozionale, creativo e moderno. La definizione oggi diventata un topos abusato – “genio e sregolatezza” – venne creata proprio per descrivere Kean (al quale l’alcool pare non dispiacesse...) niente di meno che da Alexandre Dumas.

L’attore è in camerino, riflette sul suo lavoro, sulla sua vita, citando stralci da quel fiume di parole che la sua mente ha incamerato in tanti anni, da quali traspare la profondità del mondo artistico shakespeariano.

Un monologo diviso in due atti: uno spettacolo che lascia stupefatti ed incantati, molto più di tante produzioni pirotecniche alle quali abbiamo assistito. Un Gigi Proietti fenomenale, un’esperienza da vivere.

Umile Vainieri Lighting designer

Noi ci siamo ovviamente concentrati sull’aspetto tecnico, cominciando da una chiacchierata con Umile Vainieri, lighting designer al Globe Theatre.

Che ruolo hai in questo teatro?

Collaboro da diversi anni con il maestro Proietti; fin dall’inizio dell’avventura del Globe, nato nel 2003, sono stato chiamato per progettare e gestire la parte illuminotecnica di questa struttura. Abbiamo avuto diverse tipologie di impianti luci: luci tradizionali ad incandescenza, prima noleggiate, poi acquistate; da qualche anno la direzione del teatro ha deciso di investire sulla tecnologia a LED. In questo ultimo disegno, la base è stata fatta con fari tradizionali ad incandescenza ETC Source Four, con lampada da 750 watt, integrati prima con dei Robe Robin 600 LEDWash, ed in un secondo tempo con dei testa mobile Robin DL4S sempre della Robe. All’inizio di questa stagione sono stati inoltre aggiunti i magnifici Robin DL7S.

La scelta di passare alla tecnologia a LED è stata dettata principalmente da due motivi: il risparmio energetico ed il peso dei fari, nonché la tecnologia dei multi-LED impiegata da Robe. Grazie alla sorgente multi-LED, infatti – quattro LED nei DL4S e ben sette nei nuovi DL7S –  possiamo ricreare con grande precisione i colori caldi usati in teatro, in particolar modo in questo tipo di teatro, in cui originariamente l’illuminazione veniva fatta con le candele.

Ho progettato l’impianto illuminotecnico con l’idea di ottenere una grande versatilità, indispensabile per soddisfare le esigenze della varie compagnie che qui si esibiscono. Al Globe, infatti, accade molto di frequente che ogni sera vada in scena una compagnia diversa, con un’opera diversa, quindi non c’è tempo assolutamente di smontare e rimontare il sistema di illuminazione, rimane solo il tempo  per caricare un nuovo programma. Alle compagnie che debuttano su questo palco viene inviato con largo anticipo il disegno e l’elenco del materiale installato, in modo che possano arrivare con la programmazione luci già fatta e dedicare il tempo disponibile ai puntamenti, i quali devono essere fatti inderogabilmente di notte, perché, com’è noto, il Globe non ha soffitto. 

In quest’ultimo anno, oltre ai nuovi Robe DL7S, abbiamo acquistato anche due Patt, i nuovi proiettori con lampada da 750 W al tungsteno, sempre di Robe, che offrono una gran bella luce e riempiono tutto il palco. Mi è stato però imposto di nasconderli dietro delle colonne, altrimenti avrebbero attratto troppo l’attenzione: essendo un oggetto imponente rischia infatti di diventare una componente scenografica.

Di quante persone è composta la squadra del Globe?

Ci sono otto tecnici residenti, ma nei cambi spettacolo arriviamo a dodici, ai quali si aggiungono quelli delle compagnie itineranti che in alcuni casi possono anche essere un’altra ventina di persone.

Franco PatinoFonico residente

“Collaboro con la compagnia di Proietti da undici anni – spiega Franco – dal Brancaccio a tutti gli impegni teatrali. In questo Teatro Globe, un po’ sui generis, ho avuto il compito di studiare e realizzare l’impianto audio. Fumasoli, da sempre il service di riferimento di Proietti, ci ha dato una grossa mano, fornendo il materiale a noleggio che poi abbiamo acquistato. Tramite Fumasoli abbiamo potuto inizialmente fare delle prove con dei sistemi tradizionali diversi, ma queste soluzioni non piacevano a Proietti, perché davano sempre la sensazione di un suono che veniva da punti ben localizzati, mentre il desiderio era quello che il pubblico percepisse la parola come proveniente dal palco. Abbiamo quindi alla fine optato per un impianto diffuso, composto da un main con satellite e sub a fianco al palco, mentre nascosti sui tre ordini delle tribune sono stati posizionati 45 diffusori di qualità della Kling & Freitag. Questo sistema diffuso è stato concepito creando tredici canali separati di diffusione, ad ognuno dei quali sono stati collegati tre o quattro diffusori. Questo ci ha permesso, lavorando su livelli e ritardi, di focalizzare la partenza del suono dal palco, ricreando così la sensazione originale del teatro”. 

Mentre per il monitoraggio degli artisti sul palco?

Naturalmente sarebbe improponibile l’uso di IEM in questo genere di rappresentazione: inoltre, essendo un teatro diverso dai tradizionali, non ha le caratteristiche acustiche di un teatro in muratura in cui le strutture e le pareti del palco, con le loro riflessioni e ritorni, aiutano l’artista. Per risolvere questo inconveniente abbiamo aggiunto due piccoli diffusori nascosti dietro le due colonne del palco, in modo che gli attori percepiscano principalmente il suono diretto dei diffusori, ricreando cosi l’ambiente acustico di un palco tradizionale.

In regia cosa usate?

In regia abbiamo un’Avid Venue Profile senza nessuna outboard esterna, solo un sistema QLab nel caso in cui occorrano contributi o effetti.

Cos’hai usato per la ripresa della voce di Proietti?

Fortunatamente abbiamo escogitato un sistema semplice e geniale. A detta di Proietti, nell’Ottocento, l’epoca a cui risale l’opera, gli attori di solito indossavano una fascia di cuoio sulla fronte, molto probabilmente per fermare il sudore affinché non colasse sui trucchi. Riprendendo questo uso, abbiamo pensato di fissare due capsule Sennheiser  MKE1 su questa fascia, a sua volta coperta e mimetizzata dai capelli. Abbiamo usato due capsule in contemporanea, come sicurezza, perché non ci si poteva permettere per nessuna ragione che il microfono di ripresa smettesse di funzionare per un urto o per una goccia di sudore. I cavi di queste due capsule passano poi sotto i vestiti e sono collegate a due trasmettitori indossati dall’artista che io tengo sempre attivi, su due differenti canali.

Ha una voce difficile Proietti?

Non ha una voce difficile, ma ha un’ampia escursione melodica e dinamica, soprattutto quando passa dai momenti più leggeri a quelli più drammatici usando le sue noti più gravi. Inizialmente abbiamo dovuto lavorare non poco per riuscire ad ottenere questa fedeltà di riproduzione, perché per i piccoli diffusori sparsi nelle  tribune era più difficoltoso riprodurre queste frequenze basse; ma con un po’ di lavoro siamo riusciti ad arrivare ad un compromesso molto buono, creando degli equilibri timbrici ottimali. 

a-IMG 9391

CLICCA QUI PER ACCEDERE ALLA GALLERIA FOTOGRAFICA
gall icon

Vuoi vedere altre foto e rimanere aggiornato sugli ultimi concerti? CLICCA QUI!

vuoi restare sempre aggiornato sulle novità di settore? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

Ultimi Articoli

Stones – No Filter European Tour 2017

Oltre a consentire all’autore di poter spuntare un’altra voce dalla lista che tiene in un cassetto, l’unica data italiana del recente tour europeo, Stones – No Filter, ha fornito un’opportunità...

Live Concert

Leggi tutto...

Libera sulla spiaggia

La copertura Alusfera 76 II di LITEC è stata recentemente scelta come palco principale per una serie di concerti ed eventi sulla spiaggia unica: Summer Beach Arena a Rimini.

News

Leggi tutto...

Il presidente di Assomusica al Reeperbahn Festival di Amburgo

Azioni internazionali di Assomusica in occasione del Reeperbahn Festival di Amburgo

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

DiGiGrid DGS

Il nuovo DiGiGrid DGS è un server DSP SoundGrid standalone.

News

Leggi tutto...

Claypaky @ Prolight+Sound

Diversi interessanti nuovi prodotti presentati alla recente fiera di Francoforte dal rinomato produttore bergamasco

News

Leggi tutto...

MA2 v3.3

Il costruttore tedesco MA Lighting ha rilasciato la versione aggiornata del software per le console grandMA2 e relative periferiche.

News

Leggi tutto...

Progettare Eventi Temporanei

RCF Audio Academy propone il seminario Progettare eventi temporanei dopo la nota Gabrielli 11001/110(10), il 15 febbraio 2018 a Reggio Emilia.

News

Leggi tutto...

Al Bano e Romina in concerto a Cattolica

Una delle più celebri coppie della canzone italiana è tornata recentemente sul palco, dopo anni di separazione. Abbiamo assistito alla data di Cattolica dell'ultimo tour, sulla Riviera Adriatica, in un...

Live Concert

Leggi tutto...

Sound&Lite numero 126

Il nuovo numero di Sound&Lite è online!

News

Leggi tutto...

Claypaky e ADB #LIGHTINGDAYS

Claypaky propone quattro appuntamenti per scoprire dal vivo i nuovi prodotti: a Roma il 29 e 30 novembre e a Milano il 5 e 6 dicembre.

News

Leggi tutto...

I più Popolari

Tiziano Ferro - L’Amore è una cosa semplice - Tour 2012

Una grande produzione ed un grande calendario. Trentamila spettatori a Torino e Verona, quarantamila a Milano. Il produttore Roberto De Luca ci spiega come nasce un grande tour. Le nostre...

Live Concert

Hits:18884

Leggi tutto

Consegnati ad Agorà i primi 240 diffusori L-Acoustics K2.

Si tratta di una parte del materiale che Agorà ha recentemente acquistato per la fornitura di un grande evento internazionale che si svolgerà nel 2014...

News

Hits:18583

Leggi tutto

Live Kom 013 - Vasco is back

Aggiunte le video interviste ai protagonisti: Roberto De Luca, Federico Servadei, Pasquale Aumenta, Giovanni Pinna, Andrea Corsellini e Riccardo Genovese..

Live Concert

Hits:16591

Leggi tutto

Jovanotti - Lorenzo negli Stadi 2013

Il video e le foto del concerto, le interviste ai protagonisti, la scheda del Tour ...

Live Concert

Hits:14514

Leggi tutto

Modà - Gioia Tour 2013

Continua il tour rivelazione:la video-recensione del  concerto di Firenze, le interviste agli addetti ai lavori, l'articolo, la scheda, le foto.....

Live Concert

Hits:14405

Leggi tutto

Marco Mengoni - L'Essenziale Tour 2013

Aggiunte le video interviste ai protagonisti!

Live Concert

Hits:13091

Leggi tutto

C’era una volta il DMX

Anziano pure lui, il DMX è costretto oggi a farsi “trasportare”.

Rubriche

Hits:13085

Leggi tutto

L’Arte del Mixaggio (secondo me) - prima parte

Mi è stato chiesto di descrivere la tecnica di mixaggio che ho sviluppato e sto adottando da qualche tempo. La cosa ovviamente mi ha fatto molto piacere...

Produzioni e studi

Hits:12316

Leggi tutto

Emma - Sarò Libera Tour 2012

Esplode il live di Emma. Un calendario denso ed impegnativo. 

Live Concert

Hits:12077

Leggi tutto

La sicurezza negli eventi live

Il pericolo NON è il mio mestiere.

Rubriche

Hits:12010

Leggi tutto

Articoli Correlati

Tutti i livelli di sottoscrizione
Livello 1
Free
Una semplice registrazione ti garantisce l'accesso a due portali.
Con questo piano di sottoscrizione, avrai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT alcuni articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Registrati
Livello 2
Free
Per comparire sul portale di SHOWBOOK devi completare la registrazione fornendo ulteriori informazioni.
Con questo piano di sottoscrizione, hai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT, tutti gli articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Se sei un professionista o hai un o hai un'azienda del settore, avrai la possibilità di comparire sul motore di ricerca di SHOWBOOK.PRO
Registrati o Login su SHOWBOOK
Livello 3
12,00
Per ricevere la rivista e comparire sul portale di SHOWBOOK è necessario effettuare una registrazione più completa ed acquistare l'abbonamento.
Questo piano di sottoscrizione prevede tutti i benefit del Livello 2.
Possibilità di ricevere la rivista cartacea di SOUNDLITE.
Possibilità di sfogliare la rivista SOUNDLITE in anteprima direttamente online.
Registrati o Login su SHOWBOOK
Chi Siamo: Sound & Co.

SOUND & LITE. Dal 1995 all’avanguardia della comunicazione specializzata.

 

La nostra rivista apre i battenti, allora col nome di SOUND&CO., nel 1995, fornendo al mercato ed ai professionisti uno strumento di informazione che non esisteva: una rivista dedicata al settore tecnico dello show business, in grado di trattare i relativi temi con chiarezza e competenza. Presto arriva il supplemento SHOWBOOK – che nel 2016 ha compiuto il suo ventesimo compleanno – la prima guida professionale del mondo dello spettacolo, in grado di fornire nomi, indirizzi, contatti di aziende e professionisti; da subito un vero punto di riferimento per il nostro mondo.

 

A lungo abbiamo progettato e studiato il nostro sbarco nel mondo del web, prima con un sito di tipo tradizionale, poi, dopo anni di attenta progettazione, con la consulenza tecnica e commerciale di due aziende leader nel settore del web design, abbiamo lanciato il nuovo sito nel 2012.

 

SOUNDLITE.IT, il sito internet della rivista più prestigiosa dell’entertainment italiano, si pone l’obiettivo di emulare sul web i successi della sorella cartacea, punto di riferimento per tutto il settore.

 

Una nuova redazione dedicata all’informazione sul web, la piattaforma “News Flow” senza limite fisico, la tecnologia “responsive”, in grado di adattare automaticamente il sito a qualsiasi piattaforma, la grande interazione con i social network, la sinergia con il sito SHOWBOOK.PRO fanno del nuovo sito un portale unico ed innovativo, che raccoglie il meglio delle tecnologie e delle strategie di informazione del web 2.0 e le plasma per il nostro settore.

 

Non solo vengono pubblicate tempestivamente tutte le news ma anche le anteprime dei servizi sui concerti con relative gallerie fotografiche. Grazie alla viralità creata dalla sinergia coi principali social network, ad oggi uno dei più efficaci mezzi di comunicazione, tutti gli articoli pubblicati possono essere commentati direttamente da tutti i navigatori del web, dando così alla notizia una potenza e un’interattività fino a ieri sconosciute.

 

Conosciamo i nostri utenti e vogliamo seguirne interessi e intenzioni, senza snaturare quindi minimamente quella qualità dei contatti cui dobbiamo buona parte del nostro successo. Sarà infatti un unico grande database a fare da collettore, identificando i nostri lettori, gli utenti, dandogli visibilità con SHOWBOOK.PRO, inviandogli la rivista, interagendo con loro.

 

Un preciso e dettagliato report di statistiche ci permette di destreggiarci nella grande mole di dati e di contatti, veicolando in maniera ancora più mirata la comunicazione pubblicitaria, che non è mai invasiva quando è soprattutto informazione professionale.

 

Contatti: Redazione
Sede amministrativa:
Via Redipuglia, 43 61011 Gabicce Mare - PU
P.IVA 01364470417
 

Direzione, redazione e pubblicità:
Strada Della Romagna, 371
61121 Colombarone (Pesaro) PU
Telefono 0721.209079 - Fax 0721.209784

 

Iscrizione registro della Stampa
n. 06348 01/07/98

 

Alfio Morelli Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Patrizia Verbeni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giancarlo Messina Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Douglas Cole Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Michele Viola Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Liana Fabbri Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbonamento alla Rivista

La rivista SOUND&LITE è riservata esclusivamente ai professionisti appartenenti al mondo dello spettacolo e alle industrie direttamente collegate.

 

Per gli interessati non professionisti, SOUND&LITE rimane sempre fruibile interamente online, in formato .pdf e sfogliabile.


Abbonandosi alla rivista, si acquisisce il diritto di apparire in SHOWBOOK.PRO, il nostro motore di ricerca esclusivo per il mondo dello spettacolo.

 

Se siete già presenti su showbook.pro, potete rinnovare o controllare lo stato del vostro abbonamento alla rivista una volta effettuato il login.

 

 

 

Arretrati

I numeri da noi spediti, ma non pervenuti per disservizi postali, possono essere richiesti come arretrati al solo costo delle spese di spedizione tramite corriere: il primo arretrato al costo di 6 euro, 3 euro per ogni ulteriore copia. (Costi maggiorati per isole minori e Venezia).

 

Per qualsiasi assistenza o per ulteriori chiarimenti, anche sulla privacy, potete contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cookie

In che modo Sound & Lite utilizza i cookie.

 

PER SOUND & LITE LA RISERVATEZZA E' UN VALORE IMPORTANTE, un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

 

I cookie vengono utilizzati solo per questi tipi di scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze di lingua, per rendere più pertinenti gli articoli tecnici che leggi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

 

Le nostre norme sulla privacy spiegano come tuteliamo la tua privacy durante l'utilizzo di cookie e altre informazioni.


TI ASSICURIAMO CHE GESTIREMO IN MODO RISERVATO QUESTE INFORMAZIONI.