KAPPA FuturFestival 2017

0
0
0
s2smodern

4Z1A2384di Alfio Morelli

Kappa FuturFestival nasce a Torino nel 2008 come FuturFestival, dagli organizzatori del Capodanno al Lingotto. Prosegue poi come appuntamento fisso invernale e nel 2012 si trasforma, diventa un appuntamento estivo e si sposta all’aperto. Nel nome subentra il brand del principale sponsor e diventa Kappa FuturFestival, dal noto marchio di abbigliamento sportivo del Gruppo BasicNet, il cui presidente Marco Boglione suggerisce la straordinaria venue di Parco Dora, diventata poi sede stabile della kermesse.

Dal 2013 vengono proposti anche dei nuovi orari: si parte a mezzogiorno e si fa musica fino a mezzanotte, ma salvaguardando e rispettando anche il vicinato, visto che il Parco Dora è circondato da abitazioni. Viene segnalato dalle maggiori pubblicazioni di settore tra i migliori festival d’Europa, sia per la qualità dell’organizzazione sia per il rispetto dell’ambiente, ma anche per non gravare minimamente sulle risorse pubbliche. Nel 2016 riceve il patrocinio della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, prima volta in assoluto per una manifestazione del genere. 

È tra i primissimi festival in Europa ad adottate la tecnologia Cashless, utilizzando cioè una tessera per le transazioni economiche di beni e servizi all’interno del Festival, ricaricabile e con la possibilità di recuperare le somme residue.

Nel 2016 entra a far parte del progetto europeo Horizon 2020 MONICA, in cui figura per tre anni come sito pilota per la sperimentazione di tecnologie che migliorano l’impatto acustico e la sicurezza di grandi eventi.

A tutti gli effetti una manifestazione da seguire nella sua costante crescita di impegno sociale e di successo sui giovani. Organizzata dalla Movement Entertainment, a Torino l’8 e il 9 luglio, siamo andati ad immergerci in questa festa nella seconda giornata.

Ad attenderci c’era Alessio Dorini, quale direttore di produzione e stage designer, quindi la persona più indicata per raccontarci tutti gli aspetti tecnici e organizzativi del festival. 

Alessio inizia il racconto facendoci notare che la location in cui si svolge l’evento, il Parco Dora, è un luogo riqualificato dal Comune di Torino, fatto diventare parco e messo a disposizione dei cittadini torinesi. Era un vecchio sito di produzione, prima di Fiat, poi di Pirelli, uno spazio ideale per questo tipo di evento. Sebbene sia in mezzo alle abitazioni, con i comitati di quartiere si è trovato un equilibrio di reciproco rispetto: la musica inizia da mezzogiorno e si spegne tutto entro mezzanotte, dando così la possibilità anche ai non amanti della musica elettronica di dormire tranquilli.

“Ci tengo comunque a sottolineare – ci dice Alessio – che comunque negli orari del festival siamo abbondantemente entro i 75 dB presso le prime abitazioni che costeggiano il parco, limite che ci è stato prescritto. L’organizzazione è molto attenta alla vivibilità del festival, non è raro trovare anche famiglie intere che per due giorni decidono di fare un week end a Torino sia per lo spettacolo che proponiamo sia per visitare la città”. 

Quest’anno che restrizioni avete avuto riguardo la sicurezza?

Sembra che inizi sempre tutto a Torino: nell’83 c’è stato l’incendio del cinema Statuto che ha dato il via a tutta la normativa sui locali pubblici, quest’anno i fatti di Piazza San Carlo, in occasione della finale di Champions della Juventus, hanno dato vita alla circolare Gabrielli. Così abbiamo attrezzato gli ingressi con metal detector e all’interno operano oltre 180 addetti alla pubblica sicurezza, tra Polizia, Antiterrorismo, Finanza, con tanto di cani anti-droga, e Carabinieri, oltre naturalmente a tutto il nostro personale di sicurezza privata: insomma un bell’impegno, ma fortunatamente tutto si è sempre svolto per il meglio.

IMG 4875
Marcantonio Barbieri, e Gozzilla,
hospitality.
 
IMG 4842
Alessio Dorini, direttore di produzione
tecnica/lighting&stage design.

 

Come avete organizzato la parte tecnica?

Ho seguito personalmente tutta l’organizzazione tecnica, disegnando i palchi e contattando tutti fornitori. I palchi sono tre: il main è posizionato in cima alla copertura, che deve servire alla maggior parte del pubblico, mentre gli altri due palchi, il Dora e il Burn, sono stati posizionati fuori, nella parte scoperta, in modo che non si diano fastidio l’uno con l’altro, dando così la possibilità ad ognuno degli spettatori di cercarsi il palco o la musica che preferiscono. Audio, luci e video del palco main e del palco Dora sono stati forniti e messi in opera da Dada service, mentre per il terzo palco, il Burn, gli impianti sono stati forniti e gestiti da Engovers, service emergente dell’interland torinese. I palchi, le strutture e la logistica sono stati affidati alla ditta Pieffe, mentre per i container e i generatori sono intervenute CGT, Caterpillar e tantissime altre aziende per completare i vari aspetti delle forniture. Sono molto soddisfatto del risultato finale, specialmente dalla collaborazione che ho avuto dalle aziende luci, in particolare da Marco Castellazzi di Molpass che è riuscito a farmi avere i magnifici Ayrton MagicBurst, un bel prodotto, a cavallo tra effetto luce e video. In egual misura devo ringraziare Marco Bartolini di RM Multimedia per il supporto dei prodotti Robe, con i suoi straordinari BMFL.

Come ti sei interfacciato con le richieste degli artisti?

Nessun tipo di problema, ormai è diventato uno standard: o si usa L-Acoustics o d&b; noi avevamo tutto l’audio d&b Serie J, quindi nessuno ha avuto alcunché da obbiettare. Quest’anno, per la prima volta, tutti i lettori CD e i mixer audio erano sponsorizzati da Pioneer, quindi tutto liscio come l’olio.

Il responsabile dell’ospitalità per gli artisti è Marcantonio Barbieri, detto Mark. Ci spiega che il cartellone prevede una trentina di artisti, insieme ai quali viaggia altra gente che fa parte della loro organizzazione; a queste persone vanno aggiunti i giornalisti dei media internazionali e nazionali, quindi si tratta di gestire un centinaio di persone, tutte con esigenze diverse. C’è chi arriva a Malpensa, chi a Caselle, chi arriva e deve ripartire con un volo di linea, chi arriva con il jet privato, fa lo spettacolo e poi di corsa deve essere riaccompagnato in aeroporto per ripartire per una seconda data nella stessa giornata. Anche le richieste delle camere sono piuttosto diversificate, insomma occorre seguire esigenze e richieste molto varie e non sempre semplici.

Far sentire gli artisti a proprio agio durante il festival è invece compito di Marco Mortarino, da tutti conosciuto come Godzilla, storico responsabile dei camerini di Vasco Rossi.

Qual è il tuo ruolo in questo festival?

Già da qualche anno Mark (Barbieri), il responsabile dell’ospitalità, mi ha chiesto di dargli una mano portando un po’ della mia esperienza proveniente dal mondo rock. 

Che caratteristiche deve avere lo spazio di accoglienza nel backstage di un festival del genere?

Tutto sommato è abbastanza simile ad un festival di musica rock; il mio compito è sempre quello di fare trovare a loro agio tutti gli artisti con i loro accompagnatori e i loro ospiti, nonché gli “influencer”. Devo creare una specie di lounge, simile a quella che si trova nei grandi aeroporti, dove ci si può rilassare, mangiare o bere e intrattenersi con amici e colleghi. Occorre quindi avere la marca di beverage del momento, dei bravi barman in grado di soddisfare le esigenze più strane, dei cuochi esperti nelle diverse cucine, far trovare perfino le barrette energetiche vegane. L’artista in questo spazio passa i momenti precedenti e successivi alla sua esibizione, mentre, durante il suo show, dobbiamo creargli una situazione attorno alla consolle, un Open Bar, con bevande e stuzzichini, dove lui può invitare i suoi amici e le ragazze immagine, per creare un suo show ed intrattenersi con loro, brindando tra un mix e l’altro. Insomma bisogna essere pronti a tutto, perché se l’artista si trova bene, al prossimo invito preferirà noi ad altri festival.

Chi sono gli influencer?

Sono quei personaggi, molto seguiti sui social, che influenzano le masse. Per esempio, se vuoi un consiglio su una vettura, chi meglio di un taxista te lo può dare? Se vuoi un giudizio su un festival, chi meglio di un musicista o un DJ ti può consigliare? Così nei social sono molto ricercati questi personaggi che possono fare la differenza, ed alcuni di loro li puoi incontrare nei nostri privée.

Possiamo dire che questi festival sono l’evoluzione della vecchia discoteca?

Secondo me no, li vedo più simili ad un rave, ripulito ed organizzato, però ognuno è libero di interpretarli a proprio piacimento. Il festival è un nuovo modo di socializzare, ascoltando e ballando musica che piace, non lo paragonerei alla discoteca del sabato sera. In un festival come il K, si possono rincontrare persone già incontrate ad un festival a Berlino o ad Amsterdam. Oggi i giovani, con i voli low cost, si spostano più facilmente, infatti sembra che in questa edizione oltre il 30% dei biglietti sia stato venduto all’estero.

“Ti voglio raccontare un aneddoto curioso – conclude Godzilla –. La settimana scorsa, come tu sai, ero impegnato a Modena Park con Vasco; a darmi una mano avevo due giovani stagiste sotto i venticinque anni che quando hanno saputo che sarei venuto a lavorare al K Festival sono diventate subito mie fan! Per loro era come se mi dovessi occupare del camerino di Bono degli U2!”.

4Z1A1486

 

PERSONALE E AZIENDE
Dir. di prod./resp. Movement srl Elena Capocefalo
Dir. di prod. logistica venue Davide Paludetto
Dir. di prod. tecnica/lighting&stage design Alessio Dorini
Assistenti di produzione Andrea Moi
Marzia Dho
Rudi DiMonte
Paolo “Chaka”
Op. luci Main stage Gianluca Brunelli
Op. luci Burn stage Martino Cerati
Op. luci Dora stage Gustavo Boetti
Op. video Main Stefano Cazzulo
Op. video Burn Francesco Taddeucci
Strutture e allestimenti Pieffe
Titolare Fabio Chiesa
Service audio/luci/video Main e Dora Dada Servizi Musicali srl
Titolare Pino LaRosa
Service audio/luci/video Burn Engovers snc
Titolare Leandro Frencia
Gruppi elettrogeni CGT Caterpillar
Allacci e assistenza elettrica Prolux
Resp. Prolux  Alessandro Corrò
Hospitality Mark Barbieri

 

Vuoi vedere altre foto e rimanere aggiornato sugli ultimi concerti? CLICCA QUI!

vuoi restare sempre aggiornato sulle novità di settore? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ultimi Articoli

Giorgia – Oronero Tour 2017

Una produzione fantasmagorica per la tournée primaverile della versatile cantante romana.

Live Concert

Leggi tutto...

High End Systems prepara il lancio di SolaFrame 750 a PLASA 2017

High End Systems sta preparando il lancio del suo nuovo proiettore motorizzato SolaFrame 750 durante la prossima fiera PLASA 2017 di Londra.

News

Leggi tutto...

Nuovi prodotti di Adam Hall presentati al Winter NAMM Show

Il gruppo Adam Hall ha presentato una nutrita serie di nuovi prodotti al recente NAMM Show, che si è tenuto dal 24 al 28 gennaio ad Anaheim, in California

News

Leggi tutto...

RM Multimedia presenta d3 Technologies e BlackTrax

Una presentazione con specialisti di prodotto inglesi si è svolta presso la sede dell’importatore italiano RM Multimedia.

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

Sound&Lite numero 126

Il nuovo numero di Sound&Lite è online!

News

Leggi tutto...

Sound&Lite numero 127

Il nuovo numero di Sound&Lite è online!

News

Leggi tutto...

MIR 2017

Si è da poco conclusa la seconda edizione di MIR (Music Inside Rimini), “L’evento che non c’era”, come riporta la campagna di comunicazione della Fiera di Rimini.

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

BlackTrax versione 2.2

L’azienda canadese CAST Software ha presentato una nuova versione del suo pluripremiato sistema di tracking in tempo reale BlackTrax

News

Leggi tutto...

Asta on line

Materiale video, audio e luci per il settore rental all’asta a Pesaro.

News

Leggi tutto...

High End Systems Sola HyBeam

Due nuovi proiettori a testa mobile con sorgente LED bianca nella serie Sola.

News

Leggi tutto...

I più Popolari

Tiziano Ferro - L’Amore è una cosa semplice - Tour 2012

Una grande produzione ed un grande calendario. Trentamila spettatori a Torino e Verona, quarantamila a Milano. Il produttore Roberto De Luca ci spiega come nasce un grande tour. Le nostre...

Live Concert

Hits:18509

Leggi tutto

Consegnati ad Agorà i primi 240 diffusori L-Acoustics K2.

Si tratta di una parte del materiale che Agorà ha recentemente acquistato per la fornitura di un grande evento internazionale che si svolgerà nel 2014...

News

Hits:17562

Leggi tutto

Live Kom 013 - Vasco is back

Aggiunte le video interviste ai protagonisti: Roberto De Luca, Federico Servadei, Pasquale Aumenta, Giovanni Pinna, Andrea Corsellini e Riccardo Genovese..

Live Concert

Hits:16279

Leggi tutto

Jovanotti - Lorenzo negli Stadi 2013

Il video e le foto del concerto, le interviste ai protagonisti, la scheda del Tour ...

Live Concert

Hits:14240

Leggi tutto

Modà - Gioia Tour 2013

Continua il tour rivelazione:la video-recensione del  concerto di Firenze, le interviste agli addetti ai lavori, l'articolo, la scheda, le foto.....

Live Concert

Hits:14123

Leggi tutto

Marco Mengoni - L'Essenziale Tour 2013

Aggiunte le video interviste ai protagonisti!

Live Concert

Hits:12838

Leggi tutto

C’era una volta il DMX

Anziano pure lui, il DMX è costretto oggi a farsi “trasportare”.

Rubriche

Hits:12220

Leggi tutto

Emma - Sarò Libera Tour 2012

Esplode il live di Emma. Un calendario denso ed impegnativo.

Live Concert

Hits:11847

Leggi tutto

La sicurezza negli eventi live

Il pericolo NON è il mio mestiere.

Rubriche

Hits:11451

Leggi tutto

L’Arte del Mixaggio (secondo me) - prima parte

Mi è stato chiesto di descrivere la tecnica di mixaggio che ho sviluppato e sto adottando da qualche tempo. La cosa ovviamente mi ha fatto molto piacere...

Produzioni e studi

Hits:11418

Leggi tutto

Articoli Correlati

Tutti i livelli di sottoscrizione
Livello 1
Free
Una semplice registrazione ti garantisce l'accesso a due portali.
Con questo piano di sottoscrizione, avrai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT alcuni articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Registrati
Livello 2
Free
Per comparire sul portale di SHOWBOOK devi completare la registrazione fornendo ulteriori informazioni.
Con questo piano di sottoscrizione, hai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT, tutti gli articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Se sei un professionista o hai un o hai un'azienda del settore, avrai la possibilità di comparire sul motore di ricerca di SHOWBOOK.PRO
Registrati o Login su SHOWBOOK
Livello 3
12,00
Per ricevere la rivista e comparire sul portale di SHOWBOOK è necessario effettuare una registrazione più completa ed acquistare l'abbonamento.
Questo piano di sottoscrizione prevede tutti i benefit del Livello 2.
Possibilità di ricevere la rivista cartacea di SOUNDLITE.
Possibilità di sfogliare la rivista SOUNDLITE in anteprima direttamente online.
Registrati o Login su SHOWBOOK
Chi Siamo: Sound & Co.

SOUND & LITE. Dal 1995 all’avanguardia della comunicazione specializzata.

 

La nostra rivista apre i battenti, allora col nome di SOUND&CO., nel 1995, fornendo al mercato ed ai professionisti uno strumento di informazione che non esisteva: una rivista dedicata al settore tecnico dello show business, in grado di trattare i relativi temi con chiarezza e competenza. Presto arriva il supplemento SHOWBOOK – che nel 2016 ha compiuto il suo ventesimo compleanno – la prima guida professionale del mondo dello spettacolo, in grado di fornire nomi, indirizzi, contatti di aziende e professionisti; da subito un vero punto di riferimento per il nostro mondo.

 

A lungo abbiamo progettato e studiato il nostro sbarco nel mondo del web, prima con un sito di tipo tradizionale, poi, dopo anni di attenta progettazione, con la consulenza tecnica e commerciale di due aziende leader nel settore del web design, abbiamo lanciato il nuovo sito nel 2012.

 

SOUNDLITE.IT, il sito internet della rivista più prestigiosa dell’entertainment italiano, si pone l’obiettivo di emulare sul web i successi della sorella cartacea, punto di riferimento per tutto il settore.

 

Una nuova redazione dedicata all’informazione sul web, la piattaforma “News Flow” senza limite fisico, la tecnologia “responsive”, in grado di adattare automaticamente il sito a qualsiasi piattaforma, la grande interazione con i social network, la sinergia con il sito SHOWBOOK.PRO fanno del nuovo sito un portale unico ed innovativo, che raccoglie il meglio delle tecnologie e delle strategie di informazione del web 2.0 e le plasma per il nostro settore.

 

Non solo vengono pubblicate tempestivamente tutte le news ma anche le anteprime dei servizi sui concerti con relative gallerie fotografiche. Grazie alla viralità creata dalla sinergia coi principali social network, ad oggi uno dei più efficaci mezzi di comunicazione, tutti gli articoli pubblicati possono essere commentati direttamente da tutti i navigatori del web, dando così alla notizia una potenza e un’interattività fino a ieri sconosciute.

 

Conosciamo i nostri utenti e vogliamo seguirne interessi e intenzioni, senza snaturare quindi minimamente quella qualità dei contatti cui dobbiamo buona parte del nostro successo. Sarà infatti un unico grande database a fare da collettore, identificando i nostri lettori, gli utenti, dandogli visibilità con SHOWBOOK.PRO, inviandogli la rivista, interagendo con loro.

 

Un preciso e dettagliato report di statistiche ci permette di destreggiarci nella grande mole di dati e di contatti, veicolando in maniera ancora più mirata la comunicazione pubblicitaria, che non è mai invasiva quando è soprattutto informazione professionale.

 

Contatti: Redazione
Sede amministrativa:
Via Redipuglia, 43 61011 Gabicce Mare - PU
P.IVA 01364470417
 

Direzione, redazione e pubblicità:
Strada Della Romagna, 371
61121 Colombarone (Pesaro) PU
Telefono 0721.209079 - Fax 0721.209784

 

Iscrizione registro della Stampa
n. 06348 01/07/98

 

Alfio Morelli Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Patrizia Verbeni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giancarlo Messina Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Douglas Cole Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Michele Viola Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Liana Fabbri Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbonamento alla Rivista

La rivista SOUND&LITE è riservata esclusivamente ai professionisti appartenenti al mondo dello spettacolo e alle industrie direttamente collegate.

 

Per gli interessati non professionisti, SOUND&LITE rimane sempre fruibile interamente online, in formato .pdf e sfogliabile.


Abbonandosi alla rivista, si acquisisce il diritto di apparire in SHOWBOOK.PRO, il nostro motore di ricerca esclusivo per il mondo dello spettacolo.

 

Se siete già presenti su showbook.pro, potete rinnovare o controllare lo stato del vostro abbonamento alla rivista una volta effettuato il login.

 

 

 

Arretrati

I numeri da noi spediti, ma non pervenuti per disservizi postali, possono essere richiesti come arretrati al solo costo delle spese di spedizione tramite corriere: il primo arretrato al costo di 6 euro, 3 euro per ogni ulteriore copia. (Costi maggiorati per isole minori e Venezia).

 

Per qualsiasi assistenza o per ulteriori chiarimenti, anche sulla privacy, potete contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cookie

In che modo Sound & Lite utilizza i cookie.

 

PER SOUND & LITE LA RISERVATEZZA E' UN VALORE IMPORTANTE, un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

 

I cookie vengono utilizzati solo per questi tipi di scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze di lingua, per rendere più pertinenti gli articoli tecnici che leggi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

 

Le nostre norme sulla privacy spiegano come tuteliamo la tua privacy durante l'utilizzo di cookie e altre informazioni.


TI ASSICURIAMO CHE GESTIREMO IN MODO RISERVATO QUESTE INFORMAZIONI.