Meeting di Rimini 2016

0
0
0
s2smodern

di Giulia Morelli

a-29087434305 0dcba75f95 oA prescindere da quello che si possa pensare riguardo a Comunione e Liberazione, rimane il fatto che il Meeting di Rimini è storicamente un momento di risonanza nazionale, in cui vengono utilizzate attrezzature tecniche di primo ordine.

Abbiamo voluto quindi dare un’occhiata squisitamente professionale per capire l’organizzazione tecnica di questo evento e le apparecchiature impiegate.

Paolo Marcuzzi è uno dei soci di Sound D-light, azienda di Pesaro general contractor del Meeting già dal 2013.

“Ci occupiamo dell’allestimento delle tecnologie di tutti gli ambienti – ci spiega – che si dividono in spazi-spettacoli, arene-congressi, spazi-mostre e spazi commerciali. Ci sono sei sale conferenze principali, di cui un auditorium da 4000 posti, una sala da 1200 posti, un’arena spettacoli da 1800 posti, due salette da 500 posti ed una saletta da 200 posti. In ognuna di queste sale c’è una regia audio/video/luci comprensiva di riprese video e di messa in onda, oltre a tutto quello che serve per la parte commerciale. Viene progettato e costruito un network, con monitor LCD, LEDwall e impianti audio, perché durante le conferenze può rendersi necessario trasmettere quello che succede da qualche altra parte, in altri spazi o in parti di questi. Gestiamo anche la parte office, quindi computer, stampanti, ecc.

“Un altro settore di cui ci occupiamo, interessante a livello tecnologico – continua Paolo – è quello delle mostre. Il Meeting mette in piedi 19 mostre, di cui cinque principali, mentre le altre si chiamano “esperienze/percorsi”. Parliamo di mostre grandi in media 1000/1500 metri quadri, delle quali noi curiamo tutta l’illuminazione. Da un calcolo approssimativo, penso che solo nelle mostre abbiamo installato oltre 600/700 pezzi tra proiettori alogeni e motorizzati, oltre a tutte le tecnologie audiovisive. Ci sono poi delle mostre che hanno automazioni gestite tramite sistemi di digital signage, quindi con tasti atti a far partire video on-demand, o situazioni con audio/video luci sincronizzati”.

Tutti i segnali di tutte le sale convergono in un’unica regia centrale grazie ad un sistema di rete a stella realizzato in fibra ottica, e da qui vengono ridistribuiti in tutti gli spazi denominati  “infopoint” e alle varie sale stampa. C’è infatti una sala stampa principale in cui arrivano tutti i flussi di dati delle varie sale conferenza, ed altre sale stampa in cui arrivano solo flussi parziali. Il circuito infopoint, invece, comprende una trentina di schermi nei quali vengono visualizzate delle informazioni grafiche realizzate ad hoc in html5, simili a quelle delle autostrade, che promuovono ad esempio gli sponsor, messe sempre in onda dalla regia.

C’è inoltre una rilevante parte in live streaming, trasmessa su YouTube ed altre piattaforme dedicate, gestita da Sound D-light fino alla messa on line, che fornisce un flusso di 16 canali HD in SDI ai volontari del Meeting che poi si occupano dello smistamento in rete. 

“Lo scambio di dati fra le sale è bidirezionale – ci spiega Paolo – infatti ci sono delle sale che nascono come sale autonome, ma possono fare da ‘polmone’ in caso di pubblico troppo numeroso per essere ospitato proprio nella stessa sala in cui si sta svolgendo un incontro. Esistono poi delle aree comuni, dove ci sono altri schermi, che fanno sempre parte del circuito ‘info’, che vengono utilizzati come puro polmone per la gestione degli overbook nelle sale. Quindi noi possiamo prendere il segnale dalla sala di un padiglione e mandarlo in onda in un altro padiglione, e parliamo di audio, luci, video e traduzione multilingua, perché ci sono anche le traduzioni in simultanea curate da Zelig di Rimini”.

Insomma un lavoro imponente, tanto che da metà luglio otto persone avevano già cominciato a lavorare per stendere gli 11 chilometri di fibra ottica, raccolti ogni anno a fine manifestazione. I primi di agosto è poi subentrata al lavoro una squadra di 24-26 tecnici per il montaggio delle americane e delle pareti sotto le quali sono installate le tecnologie. Ma nel momento di massimo impegno si arrivano ad impiegare anche 35 persone al giorno.

“Abbiamo un contratto triennale – ci spiega Paolo – rinnovabile di anno in anno, e questo è per noi l’ottavo anno. C’è però un tavolo di lavoro bisettimanale che dura tutto l’inverno: prima il centro culturale decide il tema, e quando questo viene sviluppato si determinano i titoli delle mostre e di conseguenza tutti i vari incontri. Si definiscono in questa sede tutte le tecnologie extra che potrebbero servire e tutti gli allestimenti. L’allestimento generale, da quando esiste il Meeting, è gestito dall’architetto di Riccione Luciano Paci. Si tratta di un cantiere in divenire molto particolare, considerato che noi dobbiamo essere pronti con le tecnologie all’arrivo dei volontari del Meeting, i quali finiscono l’allestimento definitivo e curano le mostre e gli spazi comuni. Si tratta di una vera e propria sinergia tra noi e loro, perché parliamo di oltre 100 ragazzi da indirizzare e gestire.

“La cosa particolare e bella di questo lavoro, che dall’esterno non si vede, è l’alto grado di interconnessione tra tutto il sistema nel suo complesso; è la vera differenza tra questa installazione e una normale convention: qui tutti i padiglioni sono connessi tra loro non solo a livello di regia, ma anche livello tecnico, di interfacciamento bidirezionale di tutti i sistemi. Il sistema in fibra ottica prevede tanti controller, sia audio che video, e macchine in regia controllate in rete da remoto. Tutto passa attraverso una matrice 128 canali, e tutto è cablato in HD SDI, con una rete gigabit in fibra che ci permette di pilotare tutto da remoto”.

Luca Domenicucci è invece il responsabile video ed il regista di tutta la distribuzione video interna che è utilizzata anche dalle emittenti televisive presenti al Meeting.

“Ogni sala ha telecamere ed una propria regia video che gestisce le riprese e le grafiche all’interno della specifica sala – ci spiega Luca –; questo segnale è poi inviato alla regia centrale ed anche registrato per l’archivio. Tutte le sale convergono in una matrice e dalla matrice ripartono tutti i segnali che vanno verso i servizi interni – schermi LED wall e quant’altro – e quelli esterni. Io prelevo un segnale HD SDI e un segnale SD SDI, perché molte TV preferiscono un segnale SD, mentre per la gestione dello streaming con audio embedded multilingua mi serve un segnale HD SDI. Per quello che riguarda l’HD SDI, noi abbiamo 8 canali audio embedded, i quali  vengono ri-gestiti internamente dalla squadra che gestisce lo streaming e dai singoli schermi che sono serviti in multilingua. 

“Ipotizziamo di avere 4 cabine in una sala – chiarisce Luca –  con le traduzioni in inglese, francese, tedesco e spagnolo; noi dalla simultanea prendiamo i segnali dalle singole cabine e li inseriamo nel segnale SDI per poi estrarli dove ci serve, allo streaming e ai trasmettitori a infrarossi dedicati alle traduzioni simultanee nei pressi dei vari schermi. Diciamo che vengono messi in sincrono e portati via. Dalla regia centrale smistiamo tutti i segnali: io mi servo di una serie di macchine up-converter, down-converter, audio-embedder per modificare l’audio, girarlo, ritardalo, rimetterlo in sincrono, ecc. Fondamentalmente, il grosso lo trattiamo dalla regia centrale.

“Il cuore della regia è un grosso hub SDI in cui tutto converge e da cui tutto riparte e al quale sono collegati tutti i vari dispositivi appena menzionati”. 

Solo per la gestione del video occorrono tre tecnici in auditorium, due in Sala B1, una in Sala NERI, oltre ad un tecnico per un controllo generale, soprattutto degli schermi, per lo più al plasma, che a volte qualcuno del pubblico, passando, decide di spegnere!

È stata allestita una sala con una serie di distributori video da cui le varie televisioni prelevano il segnale delle quattro sale principali, compreso un video composito che però è sempre meno richiesto. Infatti il formato HD viene convertito in SD solo per la RAI, perché i servizi esterni per i vari TG vengono prodotti ancora in SD, mentre per lo streaming rimane in HD che, sembrerebbe strano, è più facile da gestire. 

Grazie ad una troupe ad hoc, il Meeting produce anche un proprio TG interno che viene mandato in onda la sera intorno alle 21.

Si tratta insomma di un lavoro molto più complesso di quanto sembrerebbe, che richiede comunque competenza e materiali di alto livello e di assoluta garanzia. 

 

Vuoi leggere altre notizie e approfondimenti dal mondo delle installazioni? CLICCA QUI

Vuoi restare sempre aggiornato sulle novità di settore? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 

Ultimi Articoli

RCF C MAX

La casa costruttrice reggiana presenta due nuovi diffusori full range per il campo vicino.

News

Leggi tutto...

Elation Professional - Proteus Hybrid

Il nuovo motorizzato di Elation Professional combina le funzionalità di proiettore beam, spot e wash in una singola unità, con grado di protezione IP65.

Prodotto

Leggi tutto...

Levante – Caos in Teatro

Abbiamo assistito allo spettacolo della cantautrice siciliana lo scorso 10 marzo al Teatro La Fenice di Senigallia. Per il momento pubblichiamo in anteprima le foto che abbiamo portato in redazione...

Live Concert

Leggi tutto...

Corso GIO@5 ETC

L'azienda veneta Decima srl ha organizzato un corso di due giorni sulla nuova console luci GIO@5 della famiglia EOS di ETC

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

AMG: Nasce la partnership con NEXO

AMG International ha acquistato per il reparto audio gli ultimi prodotti della casa francese Nexo

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

Flashdance – il musical

Torna sulle scene il musical ispirato al celebre film degli anni Ottanta, ma con una produzione del tutto nuova.

On Stage

Leggi tutto...

Nina Zilli – Modern Art Tour

Il Modern Art Tour di Nina Zilli ha preso il via sabato 14 ottobre dal Vidia di Cesena, per una quindicina di date nei club e nei teatri.

Live Concert

Leggi tutto...

Prolights illumina il Lake Festival (nonostante la pioggia)

Lake Festival, che combina efficacemente vibrante musica elettronica, sport acquatici e adrenalina, si è affermato negli ultimi dieci anni come uno dei più famosi festival di musica dance Europei...

News

Leggi tutto...

Demo Coda Audio e Yamaha a Vicenza

Una giornata di approfondimento, con possibilità di test e dimostrazioni, sui prodotti Coda Audio e Yamaha Pro Audio

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

Nuovi diffusori audio Ecler Essentials eMOTUS

Il costruttore spagnolo Ecler ed il distributore nazionale Exhibo sono liete di annunciare la nuova serie di diffusori Ecler Essentials eMOTUS.

News

Leggi tutto...

I più Popolari

Tiziano Ferro - L’Amore è una cosa semplice - Tour 2012

Una grande produzione ed un grande calendario. Trentamila spettatori a Torino e Verona, quarantamila a Milano. Il produttore Roberto De Luca ci spiega come nasce un grande tour. Le nostre...

Live Concert

Hits:18862

Leggi tutto

Consegnati ad Agorà i primi 240 diffusori L-Acoustics K2.

Si tratta di una parte del materiale che Agorà ha recentemente acquistato per la fornitura di un grande evento internazionale che si svolgerà nel 2014...

News

Hits:18529

Leggi tutto

Live Kom 013 - Vasco is back

Aggiunte le video interviste ai protagonisti: Roberto De Luca, Federico Servadei, Pasquale Aumenta, Giovanni Pinna, Andrea Corsellini e Riccardo Genovese..

Live Concert

Hits:16569

Leggi tutto

Jovanotti - Lorenzo negli Stadi 2013

Il video e le foto del concerto, le interviste ai protagonisti, la scheda del Tour ...

Live Concert

Hits:14493

Leggi tutto

Modà - Gioia Tour 2013

Continua il tour rivelazione:la video-recensione del  concerto di Firenze, le interviste agli addetti ai lavori, l'articolo, la scheda, le foto.....

Live Concert

Hits:14392

Leggi tutto

Marco Mengoni - L'Essenziale Tour 2013

Aggiunte le video interviste ai protagonisti!

Live Concert

Hits:13064

Leggi tutto

C’era una volta il DMX

Anziano pure lui, il DMX è costretto oggi a farsi “trasportare”.

Rubriche

Hits:13031

Leggi tutto

L’Arte del Mixaggio (secondo me) - prima parte

Mi è stato chiesto di descrivere la tecnica di mixaggio che ho sviluppato e sto adottando da qualche tempo. La cosa ovviamente mi ha fatto molto piacere...

Produzioni e studi

Hits:12248

Leggi tutto

Emma - Sarò Libera Tour 2012

Esplode il live di Emma. Un calendario denso ed impegnativo. 

Live Concert

Hits:12063

Leggi tutto

La sicurezza negli eventi live

Il pericolo NON è il mio mestiere.

Rubriche

Hits:11944

Leggi tutto

Articoli Correlati

Tutti i livelli di sottoscrizione
Livello 1
Free
Una semplice registrazione ti garantisce l'accesso a due portali.
Con questo piano di sottoscrizione, avrai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT alcuni articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Registrati
Livello 2
Free
Per comparire sul portale di SHOWBOOK devi completare la registrazione fornendo ulteriori informazioni.
Con questo piano di sottoscrizione, hai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT, tutti gli articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Se sei un professionista o hai un o hai un'azienda del settore, avrai la possibilità di comparire sul motore di ricerca di SHOWBOOK.PRO
Registrati o Login su SHOWBOOK
Livello 3
12,00
Per ricevere la rivista e comparire sul portale di SHOWBOOK è necessario effettuare una registrazione più completa ed acquistare l'abbonamento.
Questo piano di sottoscrizione prevede tutti i benefit del Livello 2.
Possibilità di ricevere la rivista cartacea di SOUNDLITE.
Possibilità di sfogliare la rivista SOUNDLITE in anteprima direttamente online.
Registrati o Login su SHOWBOOK
Chi Siamo: Sound & Co.

SOUND & LITE. Dal 1995 all’avanguardia della comunicazione specializzata.

 

La nostra rivista apre i battenti, allora col nome di SOUND&CO., nel 1995, fornendo al mercato ed ai professionisti uno strumento di informazione che non esisteva: una rivista dedicata al settore tecnico dello show business, in grado di trattare i relativi temi con chiarezza e competenza. Presto arriva il supplemento SHOWBOOK – che nel 2016 ha compiuto il suo ventesimo compleanno – la prima guida professionale del mondo dello spettacolo, in grado di fornire nomi, indirizzi, contatti di aziende e professionisti; da subito un vero punto di riferimento per il nostro mondo.

 

A lungo abbiamo progettato e studiato il nostro sbarco nel mondo del web, prima con un sito di tipo tradizionale, poi, dopo anni di attenta progettazione, con la consulenza tecnica e commerciale di due aziende leader nel settore del web design, abbiamo lanciato il nuovo sito nel 2012.

 

SOUNDLITE.IT, il sito internet della rivista più prestigiosa dell’entertainment italiano, si pone l’obiettivo di emulare sul web i successi della sorella cartacea, punto di riferimento per tutto il settore.

 

Una nuova redazione dedicata all’informazione sul web, la piattaforma “News Flow” senza limite fisico, la tecnologia “responsive”, in grado di adattare automaticamente il sito a qualsiasi piattaforma, la grande interazione con i social network, la sinergia con il sito SHOWBOOK.PRO fanno del nuovo sito un portale unico ed innovativo, che raccoglie il meglio delle tecnologie e delle strategie di informazione del web 2.0 e le plasma per il nostro settore.

 

Non solo vengono pubblicate tempestivamente tutte le news ma anche le anteprime dei servizi sui concerti con relative gallerie fotografiche. Grazie alla viralità creata dalla sinergia coi principali social network, ad oggi uno dei più efficaci mezzi di comunicazione, tutti gli articoli pubblicati possono essere commentati direttamente da tutti i navigatori del web, dando così alla notizia una potenza e un’interattività fino a ieri sconosciute.

 

Conosciamo i nostri utenti e vogliamo seguirne interessi e intenzioni, senza snaturare quindi minimamente quella qualità dei contatti cui dobbiamo buona parte del nostro successo. Sarà infatti un unico grande database a fare da collettore, identificando i nostri lettori, gli utenti, dandogli visibilità con SHOWBOOK.PRO, inviandogli la rivista, interagendo con loro.

 

Un preciso e dettagliato report di statistiche ci permette di destreggiarci nella grande mole di dati e di contatti, veicolando in maniera ancora più mirata la comunicazione pubblicitaria, che non è mai invasiva quando è soprattutto informazione professionale.

 

Contatti: Redazione
Sede amministrativa:
Via Redipuglia, 43 61011 Gabicce Mare - PU
P.IVA 01364470417
 

Direzione, redazione e pubblicità:
Strada Della Romagna, 371
61121 Colombarone (Pesaro) PU
Telefono 0721.209079 - Fax 0721.209784

 

Iscrizione registro della Stampa
n. 06348 01/07/98

 

Alfio Morelli Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Patrizia Verbeni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giancarlo Messina Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Douglas Cole Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Michele Viola Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Liana Fabbri Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbonamento alla Rivista

La rivista SOUND&LITE è riservata esclusivamente ai professionisti appartenenti al mondo dello spettacolo e alle industrie direttamente collegate.

 

Per gli interessati non professionisti, SOUND&LITE rimane sempre fruibile interamente online, in formato .pdf e sfogliabile.


Abbonandosi alla rivista, si acquisisce il diritto di apparire in SHOWBOOK.PRO, il nostro motore di ricerca esclusivo per il mondo dello spettacolo.

 

Se siete già presenti su showbook.pro, potete rinnovare o controllare lo stato del vostro abbonamento alla rivista una volta effettuato il login.

 

 

 

Arretrati

I numeri da noi spediti, ma non pervenuti per disservizi postali, possono essere richiesti come arretrati al solo costo delle spese di spedizione tramite corriere: il primo arretrato al costo di 6 euro, 3 euro per ogni ulteriore copia. (Costi maggiorati per isole minori e Venezia).

 

Per qualsiasi assistenza o per ulteriori chiarimenti, anche sulla privacy, potete contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cookie

In che modo Sound & Lite utilizza i cookie.

 

PER SOUND & LITE LA RISERVATEZZA E' UN VALORE IMPORTANTE, un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

 

I cookie vengono utilizzati solo per questi tipi di scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze di lingua, per rendere più pertinenti gli articoli tecnici che leggi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

 

Le nostre norme sulla privacy spiegano come tuteliamo la tua privacy durante l'utilizzo di cookie e altre informazioni.


TI ASSICURIAMO CHE GESTIREMO IN MODO RISERVATO QUESTE INFORMAZIONI.