S&L_131 - page 8-9

6
SOUND
&
LITE
n. 131
_2018
NEWS
COMING SOON
2018
Il nuovo monitor EXO SM 20
della spagnola Idea.
Ayrton MiniBurst, pannello
LED grafico e stroboscopico
a testa mobile.
Grafica virtuale sospesa
in 3D, creata dal sistema
Hypervsn di Kino-Mo.
Il sistema di tracking automatico Zac•Eye per proiettori
Claypaky.
C
ome tutti gli anni, si aspetta con ansia
la fiera di Francoforte perché ritenuta
la manifestazione che spesso fa ca-
pire cosa succederà in seguito nel mercato,
le nuove tendenze, le nuove tecnologie ed i
nuovi prodotti.
Il trend, come già da qualche anno, ci mo-
stra un evento in leggera difficoltà, tanto che
qualche voce riferiva di una imminente pros-
sima fusione fra le due fiere, Musikmesse e
ProLight+Sound, per concentrare tutto su un’area più ristretta.
Analizzando più attentamente la manifestazione, salta subito all’occhio che il mercato dell’audio
è diventato meno interessante rispetto al quello delle luci e del video. Infatti in questa sezione si
è certamente notata l’assenza di alcuni marchi prestigiosi, quali JBL, Meyer Sound, Martin Audio,
Sennheiser e Shure, solo per citare quelli più conosciuti. Una situazione che in qualche modo ci
sembra abbastanza naturale: il mercato del touring ad alto livello, e forse anche medio, è ormai
saturo, perché non c’è rental company che non abbia in casa uno o più sistemi line array e qualche
mixer digitale. D’altra parte, guardando bene tra gli stand, non abbiamo trovato grosse rivoluzioni
tecnologiche, e non a caso anche i visitatori negli stand audio erano meno numerosi rispetto ai
padiglioni luci.
Il martedì, primo giorno di fiera, c’era fra l’altro pochissima gente; come ha detto qualche burlone,
nei corridoi si poteva giocare a bocce. Molto probabilmente il fenomeno è stato dovuto anche allo
sciopero del personale aeroportuale tedesco, che ha causato la cancellazione di oltre ottocento voli
su Francoforte. Noi siamo stati tra i pochi che da Bologna, dopo mille peripezie e varie coincidenze
fra bus e treni, siamo riusciti a prendere un volo da Milano Malpensa per raggiungere Francoforte
il fatidico 10 aprile, martedì nero. Il mercoledì e il giovedì i padiglioni si sono invece affollati come
di consueto, soprattutto il 3.0 e il 4, dove sono state sistemate le tecnologie video e luci. È quest’ul-
timo un settore che sta vivendo una fase di rinnovamento tecnologico, soprattutto col passaggio
alle sorgenti a LED e ai tanti proiettori “tuttofare” proposti ultimamente da quasi tutti i marchi di
produttori. Insomma è un mercato con maggior vitalità, come il settore video.
Nelle chiacchiere post-fiera, alcuni espositori ci hanno confidato la sensazione di aver incontrato
più visitatori rispetto alla scorsa edizione; così, in attesa dei dati ufficiali, ci atteniamo a queste
impressioni informali.
Di certo Francoforte sta subendo fortemente la pressione e l’espansione dell’olandese ISE, a nostro
avviso molto vicina dal soffiargli lo scettro della fiera di riferimento europea.
1,2-3,4-5,6-7 10-11,12-13,14-15,16-17,18-19,20-21,22-23,24-25,26-27,28-29,...100
Powered by FlippingBook